Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowRoutes arrowGrande Muro

Grande Muro

First ascent: Reinhold Messner & Hans Frisch, 1969
By: Planetmountain
Area: Dolomites, Group: Sass de la Crusc, Peak: Sass de la Crusc, Height: 2825m, Country: Italy, Region: Alto Adige

Great route up solid rock, especially in the upper section. In-situ gear can be found throughout the entire route.

GETTING THERE

Take the motorway A22 to Bressanone, then continue along the SS49 through the Val Pusteria to S.Lorenzo. Continue along the SS244 through the Val Badia to Corvara. Alternatively, take the motorway A22 to Chiusa and continue along the SS242 up the Val Gardena to Passo Gardena and down to Corvara. At Corvara follow signs for La Villa - Pedraces. At Pedraces take the chairlift on the right to the refuge and church Santa Croce, from where the path leads off to the base of the routes.

ACCESS

From Santa Croce (2045m), beneath Sass dla Crusc, follow path no. 7 that leads beneath the mountain past scree slopes and alpine meadows up to the ferrata. The path initially leads over scree to then climb up rightwards. Leave the path at this point following a track (cairn markers) up the long outcrop to the base of the wall proper. Various tracks lead to the route at this point: traverse right at the end over the final outcrop to a steep gully. Climb up this and continue traversing right along the exposed ledge to the start of the route beneath the obvious corner.

DESCENT

From the top of the route follow the crest and path right (south) to reach Furcla dla Crusc 2609m and the cables belonging to the ferrate. Walk down this to meet up with the path that leads to the Santa Croce refuge (1.30 hours).

GEAR

Normal alpine rack.

Share this page

COMMENTS for the route "Grande Muro"

26-08-2009, Marco Gnaccarini
Bellissima via in ambiente spettacolare, lo zoccolo è da ricercare ma ci sono gli ometti e la traccia, primi tiri poco chiodati e un po' insidiosi, poi gli ultimi sono stupendi e su roccia spaziale, molto chiodati. Peccato che la via non è lunga. Fatta in 8 tiri e c'era molto fresco all'attacco.
14-10-2008, Plume x
Magnifica via in ambiente grandioso. Molto completa dal punto di vista alpinistico considerando lo zoccolo, i tiri fino alla cengia non difficili ma da affrontare con attenzione e la parte alta della via dove più si sale più aumentano difficoltà e bellezza dell'arrampicata. Unica nel suo genere la fessura dell'ultimo tiro (pochi chiodi ma integrabile con friend e dadi). Non fatevi intimorire dal passo a sorpresa e dalla lama, è il tiro più facile di quelli oltre la cengia.
07-09-2008, Manuel
Via di gran classe.... La chiodatura è buona, ma soprattutto nel tiro finale bisogna integrare con friend,nuts... I tiri nella parte bassa, eccetto il primo, sono divertenti ma non da sottovalutare.La lama è al suo posto e sembra che stia li ancora per un bel pò...
19-06-2007, Piero Pagliani
Mi hanno detto che qualche tempo fa la famosa lama è venuta via. E' vero? Ho percorsa questa via 15 anni fa e se la lama c'è ancora non posso che consigliarla. Ad ogni modo il traverso sulla lama è (era ?) la cosa più facile. Ben più delicato è passare dalla lama alla fessura, il traversino a sinistra dopo la medesima e un paio di passaggi nella fessura finale. Ambiente spettacolare. Il calvario dello zoccolo viene ampiamente ricompensato.
11-10-2006, antonio antonio
Bellissima via, ben chiodata.Non da sottovalutare la parte bassa.Il traverso è veramente uno spettacolo, abbiamo lasciato incastrato un friend ande del 5 più o meno dove c'è il tratto in discesa del traverso.
27-06-2006, Alberto Alberto
Bellisssima.Chiodatura più che buona.Da ripetere!
04-07-2005, max max
La mia prima volta su questa splendida parete.Via magnifica !!alla fine dello zoccolo alcuni ometti possono forviare portando verso dx..attenzione!!concordo con chi sostiene che i tiri fino alla cengia non sono da sottovalutare,la parte alta invece è spaziale!buon divertimento.
31-08-2004, David Longato
Splendida, anche per me è la prima via da ripetere per conoscere questa aspra e misteriosa parete, preferisco la relazione Dinoia
02-08-2004, marco bozzetta bozzetta
Bellissima salita anche se un pò corta visto lo zoccolo per arrivarci. Ve la consiglio come prima salita sulla parete, sicuramente la più classica e la più attrezzata. Da sogno l'ultima fessura, pensate che io mi sono fatto calare per farla ancora! Se non siete mai stati, fate attenzione allo zoccolo, facile ma se sbagliate un pò rognoso. Ricordatevi che verso la fine dello zoccolo è meglio seguire un sentierino a sinistra con numerosi ometti.
15-07-2004, Beppe Ballico
Stupendo itinerario, effettivamente non banale nei tiri sotto la cengia, mentre quelli sul muro sono superbi, sia per lo stile di arrampicata in fessura che per la qualità della roccia.Io ho fatto 8 tiri e concordo sul fatto che relazionare una via del genere con 6 tiri sia sbagliato, a meno che qualcuno non allunghi le protezioni con cordini da 4 m...!!Nota: quest'anno è in funzione anche il 2° troncone della seggiovia, da tenere presente però che l'ultima corsa per il ritorno è alle 17.45 (correte), altrimenti calcolate 2.30 circa dalla cima fino all'auto.
18-09-2003, Alberto S.
Concordo sul fare due tiri dopo il traverso (molto meglio).E' vero, la parte bassa non è poi così banale. Speriamo che la lama del traverso resti sempre al suo posto.
01-09-2003, Nicola Tondini
Via stupenda, la prima che consiglierei di fare sul Sass dla Crusc.
23-08-2003, abergo fernanda
via molto bella /non sottovalutare i tiri "facili" secondo me impegnativi / al termine della salita il panorama e' molto bello
06-08-2003, Mauro Loss
Via logica, decisamente meritevole e molto elegante su roccia solida. Prima parte decisamente più facile ma comunque da non sottovalutare.Ritengo non corretto e poco consigliabile, proporre di fare un unico tiro dopo il lungo e spettacolare traverso a dx. E' preferibile fare un breve tiro di circa 15/20 m e sostare alla base della bella ed atletica fessura terminale
21-07-2003, Simone Peruzzo
Solo 6 tiri è mal indicato.Il primo tiro dopo la cengia e più di 6°. Il bellissimo traverso (2° tiro dopo la cengia) non va sotto la fessura ma si ferma prima. Bisogna fare un tiro da 15m per raggiungere la fessura finale.Vale la pena per fare il tiro traverso della lama staccata.
17-07-2003, sergio teresi
via magnifica, logica ed elegante su roccia solida, non così banale nella prima metà. Anche in questo caso, proporre di fare la via con soli 6 tiri di corda è poco consigliabile; soprattutto dopo il traverso della lama, bisogna fare un altro tiro corto (20 m., 6 m. dritti e poi traverso verso sinistra neanche facile) per sostare alla base della fessurina finale.
Details / route
BEAUTY

stella stella stella stella stella

DIFFICULTY

7-

OBLIGATORY DIFFICULTY

6 A1

FACE

Sud

LENGTH

500m

VOTES / itinerary
USERS VOTE:
stella stella stella stella stella
Vote the itinerary
COMMENT / itinerary

PERSONAL AREA

Add your email and password:

Username:

Password:


SEARCH routes

GROUP

Peak

Route

More itineraries
EXPO / Products
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com is updated daily: news, rock climbing, walks, trekking, alpinism, freeride skiing, ski mountaineering, snowboarding and ice climbing on the mountains worldwide. Furthermore, climbing techniques explained, gear & book reviews, expert advice, mountain photography, interviews and competition reports.
FORUM
CLASSIFIEDS
Recent Comments
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini
  • Welcome to Tijuana
    Ieri sabato 02 agosto, io e il mio compagno Aldo Mazzotti, s ...
    2014-08-03 / Gianni Canale