Home page Planetmountain.com

arrowTrekking arrowVie ferrate arrowVia Ferrata Sass Rigais

Via Ferrata Sass Rigais

Scheda a cura di: Planetmountain.com
Area: Dolomiti, Gruppo: Odle - Puez, Cima: Sass Rigais, Quota: 3025m

Lungo sentiero attrezzato che porta in cima ad una delle vette più panoramiche delle dolomiti: con giornate limpide, la vista spazia dalle lontane Alpi austriache alle Tofane, alla Marmolada e, più vicino, al Sasso Piatto e Sasso Lungo.
L’itinerario non pone particolari difficoltà tecniche, ma data la sua lunghezza ed esposizione, richiede comunque un buon allenamento.

ACCESSO GENERALE

Dal centro di Santa Cristina in Val Gardena seguire le indicazioni per la cabinovia Col Raiser (tel.:0471/792089).

ACCESSO

Dal rifugio Col Raiser seguire la strada sterrata (sentiero n°1), in direzione nord, abbandonandola in direzione est al bivio con il segnavia n°2b.
Il sentiero conduce nei pressi della Malga Pera Longia, per poi continuare verso est sul sentiero 2b. Proseguire in piano attraverso i bellissimi prati posti sotto le parete del Gruppo Fermeda e il Sass de Mesdì (è possibile anche dirigersi verso il rifugio Firenze e risalire poi con il sentiero n° 13, sino al bivio per la forcella de Mesdì, all’attacco della ferrata).
Raggiunto il pianoro Plan Ciautier, si prendere il sentiero verso nord per la Forcella de Mesdì (indicazioni per ferrata). Salire il canalone, inizialmente sul lato destro, poi sul lato sinistro, in ripida salita sino all’attacco della ferrata, posto sul lato destro del canalone e ben indicato con scritta sulla roccia.

ITINERARIO

Si inizia superando un primo tratto ben attrezzato su roccia compatta, per poi salire verso destra, a tratti senza corde fisse (attenzione), e passare poi un ponticello in legno. La ferrata continua poi  per brevi paretine fino ai ripidi prati posti al di sopra di questo primo salto roccioso (sosta ideale).
Si prosegue per ripido sentiero e roccette, nell’ampio catino, fino alla base del più ripido tratto terminale. Il sentiero attraversa ora verso destra portandosi verso la cresta sommitale; in questa sezione più ripida il percorso è ben attrezzato con funi che permettono di superare in sicurezza l’aereo tratto che porta alla vetta del Sass Rigais.

DISCESA

È possibile effettuare la discesa per l’itinerario di salita, oppure, in alternativa,
scendere lungo il versante nord est effettuando così l’attraversata completa della montagna.
Dalla cima ci si abbassa sul versante nord est per ripido sentiero segnato (attenzione ad inizio stagione, possibili tratti ghiacciati o innevati), nella parte terminale in prossimità dell’intaglio della forcella tra il Sass Rigais e la Furchetta s’incontra il tratto più impegnativo attrezzato con funi e gradini metallici.
Superato questo tratto, il sentiero piega decisamente verso sud scendendo le ghiaie della Val Salieres, sino ad incontrare il sentiero n°13 che in breve ci riconduce al Plan Ciautier, di qui a ritroso per il percorso d’andata.

MATERIALE

Normale dotazione da via ferrata. Può risultare utile la piccozza ad inizio stagione sul versante nord est.

NOTE DIFFICOLTÀ

Numerosi tratti non attrezzati che pur non essendo difficili richiedono esperienza.
Verificare la presenza di neve se s’intende compiere l’attraversata per il versante nord est.

NOTE

Rifugio Col Raiser (Col Raiser hütte)
Rifugio Firenze (Regensburgerhütte)

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Via Ferrata Sass Rigais"

30-06-2008, PAOLO GARZI
Percorso lungo, ma affascinante. L'arrivo in vetta ripaga di ogni fatica. Ferrata ben "disegnata" sia nel tratto est che in quello ovest.
30-08-2004, Claudia Tridente
Per me era la prima ferrata, quindi sono una profana, ma è stato magnifico. Tanta fatica, panorama mozzafiato, lo rifarei subito. Ah..dimenticavo, non c'era nessuno oltre noi!!
09-10-2003, Francesco Sensi
La taversata del Sas Rigais percorrendo le due ferate ( est+sud ) è molto bella anche se faticosa.Abbastanza impegnativa e lungo anche il ghiaione che porta all'attacco della ferrrata est.Vale la pena però di faticare perchè dalla cima del Sas Rigais il panorama è grandioso.
02-09-2003, Gianmarco e Luca Giacomelli
Conviene affrontarla prima dal lato est o comunque con la maggior parte degli altri escursionisti, pena aspettare in discesa per lunghi tratti....
Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

PERIODO

Da giugno a settembre

FREQUENTAZIONE

Media

ORARIO

3/4 h per la salita

DIFFICOLTÀ

Media

VERSANTE

sud

DISLIVELLO SALITA

900 m

DISLIVELLO FERRATA

500m

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario

AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA Vie ferrate

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
EXPO / Prodotti
Kong # Full
Full
Grivel # Jorasses 2.0
Jorasses 2.0
AKU # Bellamont Suede GTX
Bellamont Suede GTX
C.A.M.P. # Photon Express
Photon Express
Wild Climb # Dadu's Plus
Dadu's Plus
S.C.A.R.P.A. # Instinct VS
Instinct VS
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini