Home page Planetmountain.com

arrowTrekking arrowVie ferrate arrowFerrate ovest ed est

Ferrate ovest ed est

Scheda a cura di: PlanetMountain
Area: Dolomiti, Gruppo: Catinaccio, Cima: Catinaccio d'Antermoia, Quota: 3004m

Per l’escursionista che si avvicina alle ferrate la possente mole del Catinaccio d’Antermoia, posta a cavallo tra le valli del Vajolet e d’Antermoia, presenta più di un motivo di interesse. Sia il versante ovest sia quello orientale, infatti, sono percorsi da comode cengie che raggiungono la facile cresta, poco lontano dalla cima. Ed è proprio lungo queste vie naturali che sono state attrezzate due tra le ferrate meno difficili (ma di grande soddisfazione) delle Dolomiti. Dei percorsi ideali, dunque, anche per i meno esperti. Se si aggiungono, poi, la comodità degli accessi agli attacchi, la possibilità di effettuare la traversata completa della montagna e l’incantevole panorama offerto dal ‘Giardino di roccia’ del Catinaccio, è chiaro che si tratta di una meta da raccomandare. Ma certo da non sottovalutare visto che la vetta del Catinaccio d’Antermoia, con i suoi 3004m d’altezza è la massima elevazione del Gruppo. Qui vi proponiamo la salita dal (più affollato e impegnativo) versante ovest, a cui si può abbinare la discesa per il più solitario versante est.

ACCESSO GENERALE

Dal parcheggio di Pera di Fassa (fraz. Di Pozza di Fassa) al rif. Gardeccia con i pulmini-navetta. Oppure da Vigo di Fassa con funivia fino al rif. Ciampedìe e quindi per segnavia 540 al Gardeccia (45 min.). E, ancora, da Pera di Fassa con seggiovia e poi, per sentiero, in breve al Gardeccia.

ACCESSO

Dal rif. Gardeccia (1963 m) con segnavia 546 si sale dapprima al vicino rif. Stella alpina per continuare verso la parete est del Catinaccio e quindi, con ripidi tornanti, raggiungere i rifugi Vajolet e Preuss (2243 m). Da qui si prosegue per il sentiero n° 584, che alterna salite e tratti  a mezza costa, fino al rif. Passo Principe (2599 m) ai piedi del versante ovest del Catinaccio d’Antermodia (2 h dal rif. Gardeccia).

ITINERARIO

Dal rif. Passo Principe seguendo le indicazioni per la ferrata si supera il sentierino tra le ghiaie che conduce in breve all’attacco. Utilizzando la corda fissa, si percorre dapprima una cengia verso sinistra quindi un camino, per poi ritornare, sempre per cengia, verso destra. Ben presto, da una stretta forcellina si  affronta il tratto più esposto della ferrata: una breve discesa che termina con una scaletta, ben visibile dal Rifugio Principe. Superato questo piccolo “test”, il percorso (sempre attrezzato) prosegue per comode cengie e ghiaie, scavalca lo spigolo ovest e per terrazze detritiche raggiunge, senza particolari difficoltà, la cresta Nord. Per questa, con facile   arrampicata su roccette ed un ultimo breve tratto sommitale, si toccano i 3004 m della cima e la croce che, incontrastata, domina il panorama (1,30 h).

DISCESA

Per la stessa via di salita o  per la Ferrata Est. Nel caso (raccomandabile) si opti per quest’ultima via, si discende (segnavia) dapprima un tratto della cresta sud per poi seguire le corde fisse che percorrono la facile cresta est. Traversata per cengia la parete e superati dei tratti di ghiaie e roccette, si discende un canalino attrezzato che conduce ad un salto con scalette. Poi, per tracce e qualche  corda fissa, ci si cala fino al ghiaione alla base e, con ripido sentiero, al segnavia 584. Verso destra si può salire al P.sso Principe e quindi far ritono all’omonimo rifugio, oppure, nella direzione opposta, raggiungere il Lago d’Antermoia e quindi il rif. Antermoia.

MATERIALE

Normale dotazione da via ferrata.

NOTE DIFFICOLTÀ

Senza particolari difficoltà se non per il breve (e un po’ impressionante per i neofiti) passaggio in discesa  sulla scaletta del versante ovest. La ferrata sul versante ovest è più impegnativa di quella ad est. L’intera traversata richiede un buon allenamento fisico e va affrontata in buone condizioni meteorologiche.

NOTE

Rifugio Gardeccia
Rifugio Stella Alpina
Rifugio Vajolet
Rifugio Passo Principe (Grasleitenpaßhütte)

CARTOGRAFIA/BIBLIOGRAFIA

Dolomiti e Brenta Guida alle ferrate Oltre 120 vie ferrate, di Eugen E Huesler, Editrice Frasnelli-Keitsch.
Vie Ferrate nelle Dolomiti, di Hans Kammerer, Tappeiner Casa Editrice.
A piedi sulle Dolomiti, vol. 3 – la val di Fassa, di Stefano Ardito, Ed; Guide Iter.

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Ferrate ovest ed est"

18-04-2008, STEFANO BARTESAGHI
BELLA FERRATA, IN CIMA SI VEDE UN OTTIMO PAESAGGIO, DA CONSIGLIARSI, QUANDO E' BEL TEMPO, PER IL PAESAGGIO A 360 GRADI
05-08-2007, Davide Saporito
Via ferrata complessivamente semplice, soprattutto il tratto ovest. Il passaggio in cresta non è da sottovalutare, soprattutto in caso di maltempo, per l'assenza di assicurazione e per l'alto pericolo di caduta rocce. Meraviglioso il paesaggio in cima. Manca il libro di vetta. Se alla ferrata si aggiunge la discesa attraverso il sentiero attrezzato delle scalette il percorso diventa molto impegnativo!
06-09-2004, Luca Bruzzone
Davvero una bella ferrata per chi si avvicina alla roccia. Bellissimo il panorama!
06-08-2004, Christian Zenarola
Saliti da rifugio Gardeccia e dormito al rif. passo Principe. Ferrata nel complesso divertente ed abbastanza facile. Il pezzo in cresta è si un pò esposto ma non impossibile, con un pò di attenzione si passa abbastanza agevolmente.Al ritorno scesi al rifugio Antermoia. Unico lato negativo della gita è stato il gestore del rifugio Passo Principe: cafoneria e disponibilità zero. sembra che secondo lui gli escursionisti/alpinisti si differenzino in 2 categorie in base a quanto consumano al rifugio(e quindi non devono avventurarsi lontano dalla struttura es. ferrate)e se di madre lingua tedesca o meno. Sicuramente ci gioca con il ruolo del rifugista orso-burbero per antonomasia.Ultima chicca: il suddetto rifugio è completamente rivestito esternamente da lastre di ETERNIT (fuori legge da anni)!
01-08-2004, Maverick
Piuttosto facile, niente di eccezionale... Anche se nella cresta non assicurata ci vuole passo fermo!
13-11-2003, Marco Toschi
Ferrata nel complesso abbastanza facile. La cresta finale merita molta attenzione perchè pur non essendo difficile non è assicurata e si passa proprio sull'orlo che si presenta abbastanza stretto.Il panorama è bellissimo, compresa la visuale del laghetto d'Antermoia.dopo la discesa della parete est, mi è piaciuto poco il ritorno al Rifugio Principi attraverso il Passo.
05-09-2003, Gian Michele Gozzi
Avevo già percorso la ferrata ovest nel 1982 in discesa, di ritorno dalla fessura Dulfer-Schaarscmidt sul versante opposto; francamente non ne avevo un ricordo molto vivo, ed inoltre mi risulta che negli anni abbia subito modifiche abbastanza consistenti.L'itinerario, in sè, è poco impegnativo e, a tratti, anche abbastanza monotono dal punto di vista tecnico.Sicuramente il panorama dalla cima è molto appagante (si tratta delle cima più alta di tutto il gruppo, ed è anche abbastanza isolata).L'avvicinamento per la Val Vaiolet e, soprattutto, il successivo rientro lungo lo stesso percorso sono, a mio avviso, la più grave pecca di questa ferrata: consiglio vivamente di prevedere, per il rientro, una puntata per il selvaggio sottogruppo del Larsec (qualche idea in merito nel mio commento al sentiero attrezzato del passo delle Scalette).
Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

PERIODO

Da luglio a settembre

FREQUENTAZIONE

Alta

ORARIO

6-7 h

DIFFICOLTÀ

Media

VERSANTE

ovest

DISLIVELLO SALITA

2000 m

DISLIVELLO FERRATA

400m

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario

AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA Vie ferrate

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
EXPO / Prodotti
C.A.M.P. # Cassin Blade Runner
Cassin Blade Runner
Lizard # Alp
Alp
S.C.A.R.P.A. # Rebel Ultra GTX
Rebel Ultra GTX
La Sportiva # Bushido
Bushido
Wild Climb # BAT e Bat Lady
BAT e Bat Lady
Arc'teryx # Alpha SV Jacket
Alpha SV Jacket
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon