Home page Planetmountain.com

arrowTrekking arrowVie ferrate arrowFerrata dei Finanzieri

Ferrata dei Finanzieri

Scheda a cura di: Planetmountain.com
Area: Dolomites, Gruppo: Marmolada, Cima: Colac, Quota: 2715m

The Ferrata dei Finanzieri climbs the NW Face of the Colac. This mountain, seen from Canzei  in the early morning light, is not particularly attractive and some even consider it repulsive. The ferrata however leads up to its summit and one of the most spectacular views onto the Marmolada and the Sella massif. Technically speaking the section at half-height up steep, stepped terrain is the most demanding both physically and mentally and should pose no particular problems as the ferrata is well-equipped throughout.

ACCESSO GENERALE

From Canazei in Val di Fassa drive to Alba and the cable car Funivia del Ciampac. Take this to the top at 2170m.

ACCESSO

From the cable car descend along the piste east to a small artificial lake. Walk up the opposite slope along a narrow path past hairpin bends to the start and the first cables (15 mins).

ITINERARIO

The ferrata begins immediately with an equipped section that leads to a path which continues leftwards to the base of a large sloping ramp directly beneath a steep vertical face. Climb up the ramp, keeping close to the wall: the ramp poses no particular difficulties but is covered in rubble and scree. After a short descent climb up a steeper section that leads to the ferrata’s crux. Ascend this difficult, vertical face via a series of stepped terrain (well-equipped). The face soon levels out and the ferrata continues more easily over less demanding terrain. A steep section leads to the final gully and then, leftwards, to the finishing crest. Follow this directly to the summit.

DISCESA

From the summit scramble down the SE face past sections equipped with cables. The route now leads pleasantly onto the Ciampac face before descending steeply (cables) onto the Contrin face. Traverse beneath beautiful yellow/grey limestone towers and descend a gully on its right to the metal cables. A nice path now traverses at altitude before rising up to Forcia Neigra at 2509m and then descending quickly SW to Ciampac.

MATERIALE

Normal via ferrata kit.

NOTE DIFFICOLTÀ

Mid-grade, well-equipped itinerary up not particularly steep terrain. The crux is a stepped vertical 40m face at about half-height that requires care and attention as, just like the descent, it is exposed to falling rocks.

CARTOGRAFIA/BIBLIOGRAFIA

Via Ferratas of the Italian Dolomites: Vol 1 by John Smith and Graham Fletcher . Cicerone Press 2002

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Ferrata dei Finanzieri"

27-08-2007, daniele valtancoli
Non è sicuramente una delle cime più conosciute, ma dalla cima del Colac c'è un panorama di tutto rispetto, prima fra tutte la Sud della Marmolada!La ferrata in sè ha alcuni punti un pò " particolari " sia per la scivolosità in alcuni punti, che per le scale strapiombanti.Non lunghissima ma nel suo complesso interessante per la varieta di alcuni passaggi.
09-07-2007, Sabrina
Personalmente l'ho trovata una ferrata bellissima, abbastanza dura, soprattutto se si sale con la concezione di non usare il cavo. Il problema della caduta dei sassi è reale, impossibile non farne cadere, ma per fortuna non c'era gente. Il panorama in vetta è stupendo! La discesa è semplice, e in parte attrezzata ma non da sottovalutare, è molto facile scivolare a causa dei detriti.
18-09-2006, Francesco Sensi
Bella ferrata non molto difficile, mediameante impegnativa.Bello il panorama anche se per le condizioni meteo non erano otttimali.Senza dubbio da consigliare.Interessante anche il primo tratto di canalone attrezzato per la discesa
11-07-2005, Lorenzo Pedron
Percorso sicuramente suggestivo e nello tempo divertente. Io però la classifecherei come ferrata DIFFICILE anzichè MEDIA, buona parte della roccia è infatti un po' viscida (non è la classica ed aderente dolomia) e ricordo anche un passaggio piuttosto atletico sui pioli. La vista dalla cima in compenso è grandiosa. La discesa è piuttosto ripida e stretta quindi occhio alle ginoccia!
05-09-2004, graziano maccioni
impegnativa,lunga,molto divertente, oltre al passaggio della scala strapiombante ho trovato "tosti" alcuni tratti (brevissimi) su roccia liscia.il pericolo caduta pietre nell'ultimo tratto è reale, praticamente è impossibile non farne cadere.il panorama dalla cima è bellissimo anche se un po' scontato per chi conosce la zona.il rientro è altrettanto divertente e molto meno impegnativo.
10-09-2003, Filippo Chiozzotto
Merita soprattutto per il panorama e per il divertente (seppur breve) tratto delle scalette... Dopo questo tratto la ferrata perde interesse, anche a causa della pessima roccia... Da non sottovalutare la discesa, pericolosa per la caduta sassi...
18-08-2003, Guido Cella
accesso poco faticoso (funivia): ferrata troppo frequentata
21-07-2003, Simili Bruno
Effettivamente il panorama sul Sella e sulla Sud della Marmolada è particolarmente suggestivo. Va fatta molta attenzione alla discesa, atrezzata non sempre nei punti più opportuni
07-07-2003, stc lele
Nel complesso una bella salita alla cima ( il panorama è superbo )Attenzione alla caduta sassi.. per cui il casco è d'obbligo.Bello il tratto verticale con le staffe... nel tratto prima delle scalette è necessario un buon bicipite, la roccia infatti è molto scivolosa e bisogna tirarsi su con le braccia... per il resto non ci sono grandi difficoltà...
02-09-2002, Claudio Micheli
Bellezza del panorama 5..."sulla fiducia", infatti sotto le nubi che ci circondavano si è potuto solo immaginare quale sarebbe stata la vista con tempo sereno...sicuramente notevole (senza ironia)! ...per il resto...finora ho fatto non più di 5/6 ferrate...non ho quindi molti termini di paragone. Sicuramente ben attrezzata, è forse la meno facile tra quelle che ho fatto. Meno varia di quella del Masarè e meno divertente della Bta Tridentina...complice la roccia totalmente bagnata siamo stati costretti ad utilizzare il cavo come unico appiglio sicuro per le mani durante quasi tutto il tracciato, senza comunque forzare le braccia. La salita è risultata così piuttosto noiosa. Certamente in condizioni di bel tempo questo tracciato può essere più interessante. Bella la via di rientro in un ripido canalone in gran parte attrezzato. Nel complesso è stata una bella esperienza.
16-08-2002, Richard Harrison
A relatively straight forward route, with the crux half way up (steep rugged section). Protected through with excellant lunch stop on top at the summit (good views). A good one for UK climbers looking to get a feel of a via ferratas
12-08-2002, Alberto Spoladori
Ferrata di soddisfazione e continua. Ottimamente attrezzata, richiede qualche dote arrampicatoria se non si vuole tirare sempre sulle braccia. Bella soprattutto per l'esposizione e l'arrivo in vetta, ma roccia veramente scadente, anche se, pur molto frequentata, non abbiamo avuto nessun problema di caduta sassi. Da non sottovalutare il rientro, con lunghi tratti attrezzati. Ricordarsi che è tutta esposta a nord-ovest e che le prime funivie portano la maggior parte della gente. Noi per evitare l'affollamento siamo partiti per il sentiero da Alba alle 5.30. Idea pessima, eravamo stanchi prima di iniziare: meglio bivaccare al Ciampac o partire un pò più tardi (tutto il giro non dura più di 5 ore, ma in tal caso attenzione al tempo: la vicina Marmolada è un'attira temporali).
12-05-2002, Silvia/Stefano Asborno/Poggi
Suggestiva ed impegnativa ferrata,sopratutto nel primo tratto per caduta sassi.Impegnativo e di notevole suggestione il tratto attrezzato con scale fisse leggermente strapiombanti(sconsigliato a chi soffre di vertigini).Il panorama a 360°è stupendo,la discesa richiede attenzione e risulta non molto piacevole.
16-09-2001, Ettore Lusuardi
Percorso vario e divertente. Panorama immenso dalla cima. Occhio alle roccie bagnate o con effetto "unto" x il frequente passaggio. Caduta sassi: critica nella prima parte.
10-09-2001, Nicola Marcucci
Percorso un po' snobbato per la vicinaza di altri di più richiamo. Il panorama dalla cima è a dir poco notevole per la posiszione veramente strategica.Come difficoltà ritengo pericolosa la prima parte per la caduta sassi da parte di chi sta sopra.molto bello e panoramico il rientro.
07-09-2001, Gian Michele Gozzi
Bella ma forse un po' forzata, anche se l'escursione si conclude con un rientro molto interessante.La prima parte è sconsigliabile a chi non gradisce la salita in aderenza (a tal proposito: salire solo dopo almeno una giornata di tempo bello, altrimenti col bagnato la cosa si fa antipatica).Attrezzatura ottima.Avevo gente sopra di me, ma non ho avuto alcun problema di caduta sassi come si verificava qualche anno fa sul vecchio tracciato (come mi riferiva un amico finanziere che ha partecipato alla realizzazione dell'itinerario).Nota: per chi vuole proporre una gita anche a figli piccoli e mogli pigre, all'arrivo della funivia c'è (parlo dell'estate 2000) un parco giochi con i giochi gonfiabili e veri rifugi/ristoranti, oltre ad una splendida ed ampia conca erbosa che invita a rilassanti passeggiate.
Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

PERIODO

July -October

FREQUENTAZIONE

High

ORARIO

3 hours

DIFFICOLTÀ

Medium

VERSANTE

West

DISLIVELLO SALITA

600m

DISLIVELLO FERRATA

450m

PDF

Ferrata dei Finanzieri

PDF

Ferrata dei Finanzieri

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario

AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA Vie ferrate

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
EXPO / Prodotti
Lizard # Kross Amphibious Men Women
Kross Amphibious Men Women
Petzl # Elia
Elia
Ortovox # Ortovox 3+
Ortovox 3+
Grivel # Plume Nut K3N screw lock
Plume Nut K3N screw lock
Icebreaker # Vertex LS Half Zip
Vertex LS Half Zip
Wild Climb # Dadu's
Dadu's
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
Ultimi commenti Rock
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo
  • Spigolo Ovest - Wiessner - Kees
    Percorsa nel 1978, ma la ricordo perfettamente. Via all'alte ...
    2014-07-13 / renzo%20 Bragantini
  • Spigolo Nord Ovest
    Ripetuta qualche anno fa. Salita magnifica in ambiente stupe ...
    2014-07-12 / renzo%20 Bragantini
  • Spitagoras
    Bella via su roccia da buona ad ottima. Chiodatura da via al ...
    2014-07-07 / Niccol%C3%B2 Antonello