Home page Planetmountain.com

arrowTrekking arrowItinerari arrowBrienz Rothorn

Brienz Rothorn

Scheda a cura di: Franco Voglino e Annalisa Porporato
Area: Alpi Svizzere, Gruppo: Prealpi Bernesi, Cima: Brienz Rothon, Quota: 2350m, Stato: Svizzera, Regione: Berna

Una volta arrivati alla stazione superiore, ci si prospettano due possibili passeggiate. La più lunga e interessante percorre la strada sterrata che porta a passare davanti al ristorante. Proseguendo oltre si arriva alla stazione superiore della funivia che sale da Söremberg, e dove si trova uno snack-bar.

Se salite sulla scaletta metallica che si trova dietro la stazione si arriverà ad una terrazza da cui si apre la vista anche verso il lato finora nascosto.

Tornati sulla strada la si percorre ancora per un tratto fino ad una curva decisa che porta a salire sulla cima del Brienz Rothon (m. 2350), da cui si apre una vista a 360° sulle Alpi bernesi, il Lago di Brienz, la regione del Grimsel e, in buone condizioni, il monte Pilatus.

Per il ritorno si può anche percorrere in breve tratto di cresta che fa riprendere la strada poco prima della stazione della funivia.

La seconda passeggiata parte nei pressi della stazione del trenino, si sale lungo il sentiero ben tracciato che in modo piuttosto ripido sale fino alla cima dello Schongütsch (m. 2.320).

Passeggini e parchi giochi
La passeggiata fino alla cima del Brienz Rothorn è possibile anche a passeggini di tipo normale anche se va considerato che effettuare quasi 1.700 metri di dislivello in meno di un’ora non è il massimo per bimbi piccoli.
Sul treno non ci sono servizi igienici, che si trovano nella stazione di valle (in prossimità dei binari) e presso i ristoranti della cima.

ACCESSO GENERALE

Raggiungere Brienz in Svizzera.

ACCESSO

Stazione BRB, Hauptstrasse, proprio di fronte alla stazione ferroviaria normale.

ITINERARIO

Ferrovia Brienz-Rothorn
La Ferrovia Brienz-Rothorn risale al 1892, pensata proprio a scopo turistico per raggiungere la cima dell’omonima montagna nota per rappresentare il punto di incontro di tre cantoni: Berna, Lucerna e Obwalden e da cui si apre una vista spettacolare su, con buona visibilità, oltre cento cime.
La linea è a scartamento ridotto con cremagliera, ed il treno è trainato, anzi, spinto da una sbuffante locomotiva a vapore dalla linea inclinata per compensare la pendenza. A volte può capitare che in casi eccezionali si utilizzi una locomotiva diesel.
Il tragitto è lungo 7,6 chilometri e passa dai 566 metri di Brienz ai 2.244 metri della cima, percorrendo 1.678 metri di dislivello in poco meno di un’ora.
La pendenza media è del 22,5%, con la punta massima del 25%.
Le carrozze sono di diverso tipo, tutte assai rustiche con panche in legno e finestrini completamente spalancabili, così da ammirare al meglio il panorama.
La lentezza del viaggio è un valore aggiunto che permette di godere in piano del panorama condito dai profumi dell’ambiente attraversato.
Il primo tratto si svolge in paese con la vista sul lago in basso, poi si entra nel bosco dove si trovano, a tratti, sculture e altri strani personaggi che attireranno l’attenzione dei piccoli viaggiatori.
Attenzione sulla sinistra, salendo, quando si entra in una galleria: per un attimo si aprirà una sorta di finestra tra la roccia dove ci si affaccia, letteralmente, sul sottostante lago.
Dopo una breve pausa a Planalp (dove è possibile comprare formaggi direttamente dai produttori), si attraversano verdi pascoli con lunghe curve sinuose che permettono superbi scorci panoramici.
Poiché spesso viaggiano due convogli contemporaneamente, a distanza di soli pochi minuti, è possibile riprendere e fotografare il trenino rosso e verde nel conteso scenografico di prim’ordine.
La stazione di arrivo è da estrema frontiera, al limite del precipizio ed estremamente essenziale, un vero spettacolo!

NOTE

Idea weekend
Una visita che merita sicuramente considerazione è quella al Ballemberg Open Air Museum che si raggiunge dalla stazione di Briez con pochi minuti di auto postale.
Si tratta di una vasta esposizione di edifici rurali tipici della Svizzera, provenenti dai diversi cantoni. Notate bene: non sono ricostruzioni, ma edifici originali smontati e ricostruiti qui.
Poiché provengono da varie zone, ci si trova a fare una specie dia viaggio spazio-temporale in una Svizzera in miniatura.
Inaugurato nel 1978, ad oggi presenta un centinaio di edifici che risalgono dal XIV al XIX secolo, tutti presentati come se fossero ancora vivi ed usati, immersi in un ampio parco da passeggiare.
Proprio perché non vuole essere semplicemente un’esposizione, personale in costume rende vivo l’ambiente, vi si trovano oltre 250 animali da fattoria, alcuni rari e in via di estinzione, e alcuni prodotti vengono coltivati e confezionati proprio in loco e messi in vendita proprio qui, come pane, salumi, prodotti a base di lino, erbe e tisane, da addetti in costume d’epoca.
Ogni anno viene scelto un tema e tutto ruota attorno ad esso con manifestazioni, workshop, spettacoli. È possibile toccare e sperimentare, e vengono organizzate anche giri in carrozza.
Attenzione: proprio perché sono edifici originali, le dimensioni di porte e scale non rispettano le attuali normative: attenti a teste e caviglie!
Una mezza giornata ci vuole tutta anche solo per attraversare semplicemente il parco, meglio ancora una giornata intera, pranzando in uno dei tre ristoranti, oppure utilizzando le aree picnic con tavolini e barbecue.
Aperto tutti i giorni da metà aprile a fine ottobre, ore 9-17 (casse), 10-17 (edifici, attività), 9-18 (esercizi pubblici). Biglietto 22,00 CHF adulti, 11,00 CHF bambini 6-15 anni, 50,00 CHF forfait famiglie, gratis con lo Swiss Pass. Descrizioni anche in italiano.

INFO TECNICHE
Il treno viaggia da giugno a ottobre con partenze dalle 8.36 a cadenza quasi oraria. L’ultimo ritorno è alle 17.40. Costi biglietto andata e ritorno 84,00 CHF adulti, per ogni adulto due bambini sotto i 16 anni viaggiano gratis, ulteriori bambini pagano 10,00 CHF. Swiss Pass –50%. Il giorno del proprio compleanno si viaggia gratis.

INFO PRATICHE
Svizzera Turismo: tel. 00800-100.200.30, www.svizzera.it
Orari dei treni in Svizzera: www.ffs.ch
Brienz-Rothorn: www.brienz-rothorn-bahn.ch
Ballenberg Open Air Museum: Museumsstrasse 131, Hofstetten, tel. +41(0)33-952.10.30. www.ballenberg.ch
Brienz: www.brienz-tourismus.ch
Interlaken Region: www.interlaken.ch
DOVE DORMIRE
Brienz: www.brienz-tourismus.ch
DOVE MANGIARE
Brienz: www.brienz-tourismus.ch
Ristorante Berghaus Rothorn Kulm, tel. +41(0)33-951.12.21, Berghaus@brb.ch
Gipfel Restaurant: tel. +41(0)33-951.26.27, all’arrivo della funivia

CARTOGRAFIA/BIBLIOGRAFIA

"Piccoli viaggiatori a piedi e in treno" Terre di Mezzo Editore.

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Brienz Rothorn"

Nessun commento per l'itinerario Brienz Rothorn

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

ORARIO

1 ora totali

DIFFICOLTÀ

Facile

LUNGHEZZA DISLIVELLO

2,5 km totali (salendo entrambe le cime)

DISLIVELLO SALITA

Totale 200 metri (salendo entrambe le cime)

PARTENZA

Stazione superiore del trenino a vapore (m. 2.244)

ARRIVO

Cima del Brienz Rothorn (m. 2.350)

LIBRO/GUIDA

LINK ZONA

Vai all'articolo

LINK

www.madotao.it

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario

AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA itinerari

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria