TREKKING HOME
ITALIA - EUROPA

Itinerari

EXTRAEUROPEO

Trekking nel mondo

FERRATE

Dolomiti

CIASPE

Itinerari
 

Spedizioni

Libri, Guide, Video

Interviste

Panorami a 360°

Forum

Posta

Weblink

Search
Traversata dalla Valle Stura alla valle del Tinèe
di Mauro Barra
Lago superiore di Vens
(
Lago superiore di Vens - Foto Mauro Barra)
Introduzione

La traversata si sviluppa nelle Alpi Marittime Occidentali e permette, partendo dalla Valle Stura in Italia, di raggiungere e percorrere il "Chemin de l'Energie" nella valle francese del Tinèe.

Il Chemin de l'Energie è un tracciato di ca. 8 chilometri, praticamente in piano, sospeso a 1000 metri sul fondovalle. Gallerie scavate nella roccia e passaggi panoramici, consentono di raggiungere il Rifugio Rabuons, costeggiando una serie di laghi naturalisticamente molto interessanti: Vens, Barbarottes, Petrus e Rabuons, che con i suoi 300.000 mq è il più grande bacino naturale delle Alpi Marittime.

Rifugio di Vens
Il Chemin de l'Energie venne realizzato tra le due guerre mondiali con lo scopo di convogliare l'acqua dei numerosi laghi alpini presenti nella zona. Questo "marciapiede in quota" servì per movimentare i materiali e avrebbe dovuto diventare il supporto per una enorme condotta forzata destinata ad alimentare una centrale idroelettrica. Queste opere, per fortuna, non vennero mai costruite.


L'itinerario di andata e ritorno dall'Italia può essere compiuto in tre giorni con 2 pernottamenti, da normali escursionisti. Inoltre viene indicata una variante che attraverso il passo dei Tres Puncias, consente un percorso ad anello. Questa variante, riservata ad escursionisti più esperti, si svolge in un ambiente di alta montagna e può richiedere l'utilizzo di piccozza e ramponi ed eventualmente la corda per l'attraversamento del Passo.

(nella foto il Rifugio di Vens. 1° giorno. - Foto Mauro Barra)

Introduzione
Scheda
Itinerario
Variante
Mappa                      
  
  Scheda

Difficoltà: E

Dislivello complessivo in salita: giorno 930 m. - giorno 400 m. - giorno, 400m
Dislivello complessivo in discesa: giorno 310 m. - giorno 250 m - giorno 1150 m.
Quota massima: 2.683 m (Colle Panieris)
Lunghezza: A/R 35 Km ca.
Durata: giorno 4 ore - giorno 4,30 ore - giorno 6,30 ore
Equipaggiamento: normale da escursione in montagna

Accesso stradale: Autostrada A6 fino a Fossano, SS 231 fino a Cuneo, SS 20 fino a Borgo S. Dalmazzo, poi SS 21 della Valle Stura. Arrivati a Pontebernardo girare a sinistra per Vallone di Pontebernardo, dopo ca. 5 Km si arriva al Rifugio Talarico in località Prati del Vallone, dove si lascia l'automobile.

Punti d'appoggio:
Rifugio Talarico, incustodito, chiavi presso l' albergo Le Barricate di Pontebernardo (tel. 0171/96616).
Rifugio di Vens, custodito con servizio di alberghetto in estate (tel. 00 33 04 93378834).
Rifugio Rabuons, custodito con servizio di alberghetto in estate (tel 0
0 33 04 93230411)..

  Cartografia:

1: 25.000 I.G.N (Institut Geographique National) Haute Tinèe 1 foglio 3639 OT;
1: 50.000 I.G.C.(Istituto Geografico Centrale Torino) Valli Grana Maira Stura foglio 8;
1:150.000 Stradale locale . Cuneo carta della Provincia (L.A.C. Firenze).
| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.
[include:'/incl/analytics.lasso',Encodenone]