SPECIAL HOME
POSTA

L'esperto risponde

FOTOGRAFI

Foto d'autore

PROTAGONISTI

Interviste

WEBLINK

Link di montagna

Sito della settimana

CERCO VENDO

'Usato' di montagna

Inserisci un annuncio

PANORAMI A 360°

Alpi, Himalaya

LIBRI E VIDEO

Novità

Narrativa

Guide

Film

Carte
 

Newsletter

Forum

Spedizioni

Materiali

Expo

Search
Sardegna Arrampicare nel Primiero
Manolo

Grafiche Artigianelli – Trento
(luglio 1998)
Pag.207 - £ 28.000

Gli itinerari “sportivi e non” in: Tognazza, El Mulaz della Rosetta; San Martino; Castelpietra; Val Noana – Clacson Cliff; Val Noana – Coradole; Val Noana, Val de Riva, Il Baule, Totoga, San Silvestro.

  
Mnet Libri
Le recensioni di Mnet

torna all'indice     
Quando ho visto questa nuovissima guida di Manolo, alias Maurizio Zanolla, fare bella mostra di sé nella vetrina della libreria non ho avuto esitazioni a comprarla, il mago è sempre il mago!.
Ero sinceramente stupito e incuriosito: ma chi gli l’ha fatto fare, mi sono chiesto.
Da un lato non mi aspettavo che proprio il più conosciuto (e mitico!) climber italiano si fosse cimentato in un lavoro così ingrato e per certi versi umile com’è quello di redigere una guida; dall’altro mi frullavano nella testa i mille racconti sentiti sulle sue “gesta”…come dire?….spericolate?, e quella nomea di falesia difficilissima (“impresionante” direbbe il Marco Polo dello spettacolo di Paolini) che da sempre ha il Totoga, uno degli 11 siti descritti e regno incontrastato, per molto tempo, del nostro autore.

Ma veniamo alla guida del comprensorio del Primiero dove Manolo “imperversa” da più di vent’anni: 11 i siti descritti - alcuni comprendono a loro volta più falesie - per oltre 400 itinerari tra monotiri e vie di più lunghezze, tra le quali sono comprese sia vie con protezioni “moderne” a spit che “tradizionali”. Il tutto coscienziosamente catalogato e corredato con le mappe generali degli accessi, gli schizzi dei siti, delle singole falesie, degli itinerari di più tiri, le informazioni generali dei siti e delle falesie e quelle particolari sui singoli itinerari (importanti quelli sul tipo di protezioni).
La simbologia utilizzata è abbondante ma a volte disordinata; da notare il segnale di pericolo! apposto su alcuni itinerari – ve lo sareste aspettato dal mago? – ed i “consigli tecnici” su alcune manovre di assicurazione.

Il libro, in italiano – inglese – tedesco, si avvale di una bella prefazione di Mauro Corona ed è distribuito dallo stesso autore.

  
Pro
è un “lavoro” completo su un’interessante area e su bellissime strutture, ingiustamente dimenticate e tralasciate (come la Tognazza), di cui l’autore è certamente un grande ed attento conoscitore.

Contro
anche se i disegni, di folletti ecc., utilizzati per gli schizzi, e la scelta di una grafia un po’ disordinata possono risultare simpatici,un impianto grafico più “pulito” avrebbe giovato alla leggibilità della guida.
| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.