SPECIAL HOME
POSTA

L'esperto risponde

FOTOGRAFI

Foto d'autore

PROTAGONISTI

Interviste

WEBLINK

Link di montagna

Sito della settimana

CERCO VENDO

'Usato' di montagna

Inserisci un annuncio

PANORAMI A 360°

Alpi, Himalaya

LIBRI E VIDEO

Novità

Narrativa

Guide

Film

Carte
 

Newsletter

Forum

Spedizioni

Materiali

Expo

Search
MESOLCINA - SPLUGA
Monti dell'Alto Làrio

Alessandro Gogna, Alessandro Recalcati
Collano Guida ai Monti d'Italia
Club Alpino Italiano - Touring Club Italiano

Alpinismo, arrampicata, scialpinismo, escursionismo
Fotografie a colori
Disegni bianco e nero
Pagine 375
Escalade a Presles
Mnet Libri
Le recensioni di Mnet

torna all'indice
Una guida per alpinisti, arrampicatori, escursionisti, sciatori. Come sempre anche questo volume della collana Guida Dei Monti d'Italia, coordinata da Gino Buscaini, risponde alle esigenze di tutti. Questa nuova guida, una novità assoluta per i gruppi montuosi trattati, va a coprire un ulteriore tassello di quell'immenso puzzle, rappresentato dall'intero sistema montuoso italiano, che il CAI e il TCI, ormai da oltre 60 anni, cercano di riempire.

Un compito certamente arduo: la completezza e la qualità, sempre altissima, di questi ormai famosi 'libretti grigi' richiedono agli estensori un impegno e un'applicazione totale, quasi in simbiosi con il territorio trattato. Questo è senz'altro il caso di Alessandro Gogna e Alessandro Recalcati che per 16 anni hanno lavorato, ordinando e raccogliendo materiale ma anche operando sul campo, per realizzare questo progetto.

Ne sono uscite 575 pagine fitte d'informazioni che - e questo sia detto per i pochi (credo) che non conoscono queste guide - raccolgono tutto quello che è indispensabile, ma anche molto di più, per percorrere il settore delle Alpi Lepontine Orientali, racchiuso tra i Passi del San Bernardino e dello Spluga, e quello delle Alpi Retiche che dallo stesso Passo dello Spluga arriva fino al Passo del Maloja. Una propaggine della Catena Alpina che penetra in territorio svizzero e che nella prefazione, gli stessi autori ci presentano come 'minore' ma al tempo stesso dotata di un fascino particolare.

In effetti, queste montagne risultano certo defilate rispetto a quelle più note della vicina Val di Mello e i loro nomi suoneranno probabilmente sconosciuti alla gran parte degli appassionati. Ciò nonostante la guida testimonia, per il numero d'itinerari di roccia, ghiaccio (c'è anche una sezione dedicata alle cascate), scialpinismo ed escursionismo riportati, di un notevole interesse da parte di molti alpinisti ed escursionisti. Questo è senz'altro dovuto a quel certo fascino e richiamo esercitato da quei territori, che per vari motivi sembrano marginali e si mostrano poco. Un richiamo profondo che, proprio perché sommesso e sotto tono, forse non è dato a tutti di percepire.
Me lo conferma indirettamente Nicola, un frequentatore di queste montagne, fra l'altro citato tra le fonti della guida. Anche lui, a suo modo, mi mette in guardia sulla bellezza non 'palese' di questi luoghi, allo stesso tempo però il luccicare dei suoi occhi mentre parla di un suo progetto di via mi fa venire una gran voglia di conoscerle queste montagne…





Pro

ineccepibile, come tutte le Guide dei Monti d'Italia.

| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.