dot
[include:'/snow/incl/left.lasso'] dot




Testi di Claudio Fava
Foto di Claudio Fava e Massimo Crivellari

Se non siete mai stati nelle Alpi Giulie Slovene e se siete degli scialpinisti sempre alla ricerca di nuovi terreni di gioco e di nuove emozioni, potrebbe essere una bella idea organizzare una vacanza nelle estreme Alpi Orientali durante la stagione invernale. Al centro di questo piccolo mondo, il Triglav, montagna simbolo della Slovenia, molto frequentato anche in inverno grazie all’apertura del Triglavski Dom, situato su una panoramica sella a poca distanza dalla cima.

Lo scialpinismo più’ interessante che si puo’ praticare in questi luoghi e’ quello primaverile, spesso caratterizzato da sostenute discese lungo ripidi canaloni; tutto questo in uno straordinario ambiente naturale dove, nonostante le quote relativamente basse, regna sempre la sensazione di essere su grandi montagne.

ITINERARIO DIFF. BELLEZZA
Jalovec Difficile
Stenar Difficile
Traversata del Triglav Difficile
Triglav Difficile
dot



Scialpinismo sul Triglav
Triglav, Alpi Giulie slovene.
Di seguito sono riportate le relazioni di tre itinerari fra i più interessanti del gruppo; la cima del Triglav, lo Stenar ed il canalone dello Jalovec. Ed infine, per gli scialpinisti piu’ esigenti, viene proposta una traversata di tre giorni, sempre nel parco del Triglav.



Il momento migliore per l’effettuazione delle gite va in genere da metà marzo a fine aprile; prima di tale periodo infatti le valli di accesso (Val Vrata, Val Planica) non sono generalmente percorribili in macchina.

La guida “Da San Candido al Tricorno”, C. Fava e M. Moro, CDA, dove sono descritte 100 itinerari scialpinistici nelle Alpi Orientali.


| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.
[include:'/incl/analytics.lasso',Encodenone]