Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowVie arrowLa memoria del chiodo

La memoria del chiodo

Primi salitori: Walter Polidori, Massimo Camba 15-05-16. Mix di tiri delle vie Carlito’s Way (Walter Polidori, Carlo dal Toè 10/04/16) e Carlo davanti, dietro tutti quanti (Massimo Camba, Alessandro Pelo, 10/04/16), con aggiunta di alcuni tiri nuovi.
Scheda a cura di: Walter 'Pres' Polidori
Area: Alpi Occidentali, Gruppo: Valle di Gressoney, Cima: Parete del Silenzio, Quota: 1850m, Stato: Italia, Regione: Valle d'Aosta

Bella combinazione di vie con nuovi tiri meritevoli. Impegnativa per la scarsa presenza di protezioni (solo poche soste attrezzate e pochi chiodi presenti). Al momento è probabilmente la via più consigliabile.

ACCESSO GENERALE

Entrare in Valle di Gressoney (Valle d’Aosta) e percorrerla fino al paese di Lillianes. Qui svoltare verso sx al primo ponte che attraversa il fiume, dopo quello storico in pietra, e andare verso sx. Salire una lunga strada a tornanti, che arriva fino alla frazione Riasseu, dove si trova un buon slargo e si lascia la macchina, quota 1090m.

ACCESSO

Guardando verso monte, si individua un strada sterrata che sale verso dx. Seguirla e subito dopo una palina indicatrice di sentieri con cartelli gialli, svoltare nel primo sentierino a sx. Lo si percorre tra le belle frazioni nei boschi, sempre seguendo il segnavia numero 4, con segni gialli. Il sentiero sale ripido e spesso scalinato, attenzione a non perderlo seguendo altre diramazioni secondarie. Si arriva ad una grande frana di massi, che il sentiero contorna sulla dx, si costeggia una parete, si vedono altre baite e si arriva infine alle baite di Cret (poco più di 1600m di altitudine), ormai all’altezza della parete. Dopo queste baite, seguire brevemente il sentiero ma poi lasciarlo e traversare verso la parete. Occorre scendere leggermente e poi attraversare pendii ripidi ed una pietraia. Si passa alla dx di un grosso roccione e poi si scende un pendio erboso, quindi si traversa verso la parete, che è  quella di sx delle due evidenti alla testata della valle, quota 1620m (circa 1h 15’).

Traversando alla base della parete, si oltrepassa un  avancorpo e si sale il successivo pendio ripido, poco a dx del canale che delimita a sx la parete. Attacco alla base di un evidente diedro che forma una arco ascendente a destra.

ITINERARIO

Lunghezza 1: salire il diedro utilizzando la bella fessura-lama, fino ad arrivare ad un terrazzino dove fare sosta su due grossi massi che formano una clessidra (20m, VI-). Via Carlo davanti…
Lunghezza 2: salire un diedrino difficile con toppe d’erba che porta ad un tetto, da aggirare a dx. Arrivare così a toppe erbose e ad un albero secco con cordoni (questo sarà l’ultimo punto di calata attrezzata- 20m, V+). Via Carlo davanti…
Lunghezza 3: traversare a sx in placca e poi salire verso sx, arrivando ad una zona erbosa sotto un diedro. Salirlo (messi due chiodi, poi rimossi, più facile verso sx) ed uscire poi a dx per breve tratto verticale, ad arrivare a buon terrazzino. Sosta su 1 fix, da rinforzare (20m, V+,). Nuovo tiro.
Lunghezza 4:  andare a sx fin sotto uno strapiombo e superarlo, proseguire per placchetta a raggiungere una grossa sporgenza della parete, da seguire a sx fin sotto un saltino difficile  (messo un chiodo, poi rinosso) con toppe erbose in uscita, per arrivare ad un comodo pulpito. Salire leggermente ad una cengia dove si trova una sosta su due chiodi con cordone di Carlito’s Way (30m, VI+/A1). Nuovo tiro.
Lunghezza 5: salire il bellissimo muro sopra la sosta, sfruttando delle lame da proteggere con microfriend (1 chiodo).  Si arriva ad un muro molto lichenoso, che però presenta una buona fessura ed alcuni buoni appoggi (1 chiodo). La sosta si trova subito dopo, due chiodi con cordone su buona cengia (25m, VI+, 2 chiodi). Via Carlito’s Way.
Lunghezza 6: traversare a sx in placca con un alberello bruciato, puntare poi ad un piccolo tettino da superare grazie al diedro di sx, arrivando ad un albero secco. Ora andare all’interno di un evidente grande diedro, dove si sta quasi sempre sulla placca di sx, stupenda e lavorata (messo un chiodo, poi rimosso). Prima della fine del diedro, si traversa a sx verso lo spigolo e poi si sale ad una comoda sosta, da attrezzare su chiodi (55m, VI). Via Carlo davanti…
Lunghezza 7: superare un strapiombetto e arrivare a due grossi massi, in corrispondenza di una delle soste di calata. Entrare in un canale erboso (via Carlo davanti…), risalirlo solo un paio di metri e quindi traversare a sx verso una bella placconata. Salire in corrispondenza di roccia lavorata, andare leggermente a sx a dei buoni appoggi e salire al successivo evidente buon appoggio, sotto la direttiva di un diedrino . Sosta da attrezzare su chiodi (V+, 20m). Nuovo tiro.
Lunghezza 8: salire il diedro, inizialmente non proteggibile, fino ad uno strapiombetto con erba dove abbiamo messo un chiodo (poi rimosso). Traversare a dx e salire poi una bella placconata, per andare verso dx ad una cengetta, dove si attrezza la sosta (20m, VI+). Nuovo tiro.
Lunghezza 9: traversare verso dx, a raggiungere una fessurona, per poi tornare a sx, passare sotto un albero e continuare per Carlito’s Way: traversare a sx su placca lavorata, e risalire ad una fessura orizzontale sotto uno strapiombo, che si evita a dx. Si entra nell’evidente diedro a sx formato dal grande spigolo della parete. Lo si risale con bella arrampicata e si arriva ad un pianoro, dove si sosta su spuntone sotto la direttiva della cima (50m, VI-, nessun chiodo). Via Carlito’s Way.
Lunghezza 10: salire direttamente verso la cima, prima per muretto facile e poi per caminetto , fino ad un cordone si clessidra tra due massi, posto poco sotto il punto sommitale (20m, IV, nessun chiodo). Via Carlito’s Way.
Libro di via sul ripiano sotto il cordone, leggermente alla sua sx.

DISCESA

Si effettua in doppia , indicazioni faccia a monte.
1.dal cordone della sosta finale ad un grosso albero con cordone e moschettone circa all’altezza dell’uscita del diedro finale del penultimo tiro;
2.doppia sulle placche sottostanti e il canale alla loro dx, fino ad un cordone su grosso spuntone, poco prima di un alberello;
3.doppia sulle placche sottostanti, andando verso dx fino a due chiodi con cordone fuori via, in corrispondenza di una cengetta (poco sotto e a sx di un alberello bruciato);
4.doppia a raggiungere la sosta in comune per le tre vie, in obliquo verso dx, in corrispondenza di una cengetta;
5.doppia in leggero obliquo verso dx a raggiungere un grosso albero secco con cordoni (attenzione, controllare lo stato dell’albero);
6.dal grosso albero direttamente alla base della parete.
Ritornare a dx per ritrovare le tracce dell’andata.

MATERIALE

La maggior parte dei tiri non è attrezzata, comprese le soste. Portare una serie completa di friend fino al n°4 BD, compresi i micro (utile raddoppiare le misure micro e le misure 1 e 2), martello e buona scelta di chiodi.

NOTE

Tipo di roccia: gneiss, mediamente di buona qualità, ma con zone lichenose e infastidite dall’erba.

Tempo salita, primi salitori il 15-05-2016, impiegate circa 6h.
Per una ripetizione calcolare circa 5-6h.

CARTOGRAFIA/BIBLIOGRAFIA

Non c’è bibliografia alpinistica che comprenda questa zona

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "La memoria del chiodo"

Nessun commento per l'itinerario La memoria del chiodo

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

PERIODO

Estate e autunno, in primavera più probabile trovare zone umide.

DIFFICOLTÀ

VI+/A1.

VERSANTE

SE

LUNGHEZZA DISLIVELLO

230m

LINK ZONA

Vai all'articolo

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario

AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA vie d'arrampicata

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • Distensione
    Via sportiva molto bella, dalla linea logica, in ambiente su ...
    2017-09-14 / Michele Lucchini
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria