Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowVie arrowCani sciolti

Cani sciolti

Primi salitori: Aperta in più riprese tra ottobre 2013 e giugno 2015 da Tommaso Lamantia & Co (primi 2,5 tiri), ultimi tiri chiusi con Walter Polidori, via terminata il 06 giugno 2015.
Scheda a cura di: Walter Polidori
Area: Alpi Lepontine, Gruppo: Adamello - Presanella, Cima: Parete di Solada, Quota: 1000m, Stato: Svizzera, Regione: Canton Ticino

Parete di Solada è un bellissima parete in Valle Maggia dove corre solo un’altra via, sul lato sinistro, Il teorema di Solà di G. Cugini e C. Ferrari, 2001. La linea di salita di Cani sciolti è lineare e segue dove possibile i punti di debolezza, ma affronta spesso muri molto compatti. La via è stata aperta in ottica moderna, con uso di fix e chiodi, ma con ampie zone da proteggere con friend. Si tratta quindi di un itinerario da non sottovalutare, da considerare alpinistico anche per il terreno, che presenta a zone delle rocce instabili e erba. La gradazione dei tiri è ancora aperta in quanto si sta lavorando alla salita in libera della via, pertanto potrebbe variare. Nel complesso è una via molto impegnativa, in ambiente isolato, che nonostante il breve sviluppo è di sicura soddisfazione.

ACCESSO GENERALE

Raggiungere la Val Maggia, in Ticino. Dopo il paese di Maggia seguire per Lodano, poi per Scaleta ed infine raggiungere i Ronchi, dove si parcheggia nei pressi di una fontana.

ACCESSO

Seguire il sentiero per Sola che parte proprio vicino al parcheggio(palina indicatrice). Il sentiero sale a zig-zag nel bosco, raggiunge la bella frazioncina di Solada (689m) e continua fino a Sola, per poi proseguire ancora dietro le case. Quando il sentiero piega decisamente a dx, nel bosco, proseguire invece dritto per vaga traccia (subito all’inizio come riferimento c’è una cisternetta in plastica per l’acqua). Si continua in costa nel bosco dirigendosi verso la parete, senza percorso obbligato,  fino alla sua base (circa 1h 20 min).

Attacco: alla base della prima placconata che si incontra, spit visibile poco più in alto.

ITINERARIO

L1: salire direttamente la placconata, che dopo alcuni metri diventa più abattuta. Si prosegue verso il margine sx, per affrontare direttamente un muretto, quindi si punta ad arrivare alla sosta sotto il grande tetto (5 fix, 40m, VI+);
L2: salire verso dx, per arrivare dove il tetto è poco pronunciato. Si continua ancora salendo verso la parete sovrastante, quindi quando la parete si fa più difficile e verticale si traversa a sx grazie ad una lama, a raggiungere una buona cengietta dove si sosta (5 fix, 35m, VII);
L3: salire con attenzione la grossa lama staccata che si trova a sx della sosta, quindi direttamente il muro verticale arancione che segue, fino ad uscire a dx ad un buon pulpito dove si sosta (6 fix e 1 chiodo, 25m, VIII);
L4: salire sopra la sosta per vago diedro compatto e difficile, poi si raggiunge una lama e il successivo diedro con bella fessurina, fino ad arrivare ad una zona erbosa; qui si traversa a sx per buoni appoggi, per poi risalire una breve fessura che porta sotto uno strapiombo di roccia friabile. Uscire a dx dello strapiombo ed arrivare ad una zona erbosa dove si sosta (2 fix e 5 chiodi, 25m, VI+/A1);
L5: salire a dx della sosta, per entrare in una rampa rocciosa che poi diventa verticale. In uscita dal tratto verticale fare attenzione ad una grossa lama di roccia instabile, poi traversare a sx su cengetta (chiodo) e salire un breve muretto che porta alla sosta a sx di una caratteristica e enorme lama di roccia rossastra (1 fix e 1 chiodo, 40m, VI, tiro delicato);
L6: salire il diedro a sx della sosta, fino ad arrivare al suo termine. Ora occorre affrontare un muro compatto, che porta ad un avvallamento sotto una visibile betulla. Si sale alla pianta e poi si traversa a dx  fino ad una grossa pianta con cordone dove si sosta (6 fix e 4 chiodi, 25m, VII/A1).

DISCESA

Si effettua in corda doppia, ogni sosta è attrezzata con due fix e cordone, tranne l’ultima sosta che è su un grosso albero con cordone.

Dalla sosta 6 non è facile calarsi alla sosta 5 (ci si trova nel vuoto), può essere necessario scendere qualche metro sotto e poi risalire.
Per la discesa noi abbiamo eseguito 4 doppie:
- dalla sosta 6 alla sosta 5;
- dalla sosta 5 alla sosta 4;
- dalla sosta 4 alla sosta 2;
- dalla sosta 2 alla base della parete.
E’ possibile anche la discesa a piedi risalendo qualche metro oltre l’albero di sosta, continuare per un centinaio di metri fino a Sassalp (1181 m) e, seguendo tracce di sentiero, tornare alla base della parete o a Sola.
Necessarie due corde da 60m.

MATERIALE

Soste a fix, sulla via fix nei tratti compatti e chiodi dove è stato possibile chiodare. I tratti proteggibili a friend sono stati lasciati intatti.

NOTE

Tipo di roccia: gneiss di buona qualità, con alcune zone un po’ lichenose e sporche da ripulire.

Difficoltà: da definire, VIII/A1. Difficoltà da confermare dopo la salita che verrà fatta per tentare di liberare la via.
Tempo di salita: da valutare, circa 6h.

Per la via sono stati utilizzati:
-11 fix per le soste;
-25 fix di protezione;
-11 chiodi di protezione.

CARTOGRAFIA/BIBLIOGRAFIA

Ticino e Moesano, Glauco Cugini, Club Alpino Svizzero. La guida riporta la prima e unica via aperta prima di “cani sciolti”, “Il teorema di Solà” (G.Cugini e C.Ferrari, 2001).

Per la relazione dettagliata della via consultare il sito della Scuola intersezionale di Alpinismo e Scialpinismo del CAI Guido della Torre: www.scuolaguidodellatorre.it

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Cani sciolti"

Nessun commento per l'itinerario Cani sciolti

Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

DIFFICOLTÀ

da definire, VIII/A1

DIFFICOLTÀ OBBLIGATORIA

VERSANTE

SE

LUNGHEZZA DISLIVELLO

200m

LINK

www.scuolaguidodellatorre.it

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario

AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA vie d'arrampicata

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Ice
  • All-in
    Francesco Salvaterra e Filippo Mosca 27 gennaio 2017, probab ...
    2017-02-02 / Francesco Salvaterra
  • Una via per te fatta in tre
    Prima ripetizione effettuata il 3/11. Da rettificare la diff ...
    2015-11-13 / maurizio piller%20hoffer
  • Via Hruschka
    Salita il 18 marzo 2015 con Alice, Federico e Stefano. Via v ...
    2015-03-20 / Giovanni Zaccaria
  • Tupac Amaru - Carpe Diem
    la cascata è stata salita nel 97 da carlotti e compagni. r ...
    2015-01-06 / francesco lamo