ROCK HOME
VIE IN DOLOMITI

Itinerari

VIE DI PIÙ TIRI

Itinerari

FALESIE

Italia

Europa - Mondo

BOULDER

Luoghi - Interviste

Competizioni

COMPETIZIONI

Articoli - Interviste

Risultati e calendario

MURI

Strutture artificiali
 

Spedizioni

Libri, Guide, Video

Interviste

Posta

Forum

Weblink

Search
  Introduzione
  Info generali
  Mappa Bavella
  Mappa Tavignano


arrampicare in Corsica
Prime lunghezze di Symponie d’automne - Pointe de Sept Lacs, Vallèe de la Restonica (Corsica). Foto M. Oviglia


arrampicare in Corsica
Panorama a Bavella, uno dei paradisi dell’arrampicata su granito. Foto M. Oviglia



arrampicare in Corsica
2a lunghezza in 5c di Ombre et Lumiere. Foto GP. Mocci.

Scaricate l'articolo con le informazioni generali sulla Corsica in versione PDF

arrampicare in Corsica
testi di Maurizio Oviglia


La Corsica delle vie lunghe è un pianeta a sé, forse ancora più affascinante di quello delle falesie di arrampicata sportiva. Infatti, già da molti anni gli arrampicatori corsi hanno compreso le potenzialità della loro isola in questo senso, per cui ci troviamo di fronte ad una scelta sterminata di vie. Se (a differenza della vicina Sardegna) le vie su roccia calcarea si possono contare sulle dita di una sola mano, il granito invece abbonda e una zona come quella di Bavella che può da sola essere considerata uno dei paradisi europei dell’arrampicata granitica.

Il fatto poi che essa sia poco conosciuta, non vuol dire che sia meno bella ed interessante della Valle dell’Orco o della Val di Mello. È solo la conseguenza della poca pubblicità fatta dagli arrampicatori locali, gelosi della propria ricchezza minerale e desiderosi di mantenerne intatta l’anima selvaggia.
Se analizziamo l’isola sotto questo profilo e cerchiamo delle scalate lunghe su bella roccia granitica, ci troveremo di fronte ad almeno un migliaio di vie! È quindi necessario restringere il campo di ricerca, come si fa per internet…

ITINERARIO DIFF. BELLEZZA
1. Chanson de Près verts 7a max
2. De rerum natura 7c
3. Delicatessen 8b
4. Dèmocratia 6c max
5. JPQ 7a max
6. Jeef 7a+ max
7. Jimmy 6c max
8. Le dos de l’éléphant 6c max
9. Masino 6a+ max
10. Ombre et Lumiere 6b/6b+ max
11. Pietra di Luna 7a max
12. Senza nome 6b max
13. Symponie d'automne 6a+ max

Se ci interessa la via moderna e non il terreno d’avventura, come si dice in Francia, allora la scelta rimane vasta, ma escluderemo un gran numero di arrampicate che possono dirsi molto avventurose, e non solo per il fatto di non prevedere gli spit lungo il percorso! Notoriamente gli avvicinamenti sono complicati (macchia intricatissima) e le informazioni lasciate dai primi salitori sono (volutamente) laconiche. Tutto ciò è ben peggio di quel che potrebbe sembrare, soprattutto per chi è abituato alle Alpi. Sbagliare sentiero di accesso è veramente un dramma, a meno di non avere un macete o un lanciafiamme! E, pur con tutte le informazioni che si possono dare e contravvenendo quindi al desiderio dei corsi, vi capiterà senz’altro qualche piccola esperienza di questo tipo e potrete farvi un’idea.

Se vogliamo dunque delle scalate a spit dovremo invece scegliere tra delle vere vie stile big-wall, semi-attrezzate (talvolta difficilissime e quasi improponibili in un articolo destinato al pubblico di massa), e degli itinerari più abbordabili. Ma scegliendo ovviamente la seconda opzione, dovremo ancora distinguere tra quelle vie che presentino un avvicinamento umano e quelle che vi costringono a più di 4 ore di macchia mediterranea senza sentiero.

Ecco, la scelta è fatta, e avrete capito quali itinerari troverete in questo primo assaggio di Corsica “lunga”. Pur limitando l’avventura, godrete però di panorami e ambienti mozzafiato. I massicci che ho scelto sono infatti i più belli: la Bavella e la Restonica, naturalmente, con in più le valli adiacenti alla cittadina di Corte. Si tratta di vie relativamente abbordabili e ben protette, dove spesso sono superflui anche i nut e i friend. Ma attenzione, ciò non vuol dire che esse siano sempre chiodate stile falesia, o che siano banali! Sono invece raccomandabili due corde da 50 m (meglio 55 o 60 m) e il casco.

Il periodo ideale per fare le salite proposte sono le mezze stagioni. In estate può far molto caldo e le vie sulle Teghie Lisce sotto Bavella possono risultare impraticabili.


| Home | | Rock | Expeditions | Ice | Snow | TrekkingNews | Special | Forum | Mountaininfo | Expo | Lab
| Info | Newsletter
| English version |
Per suggerimenti, aggiornamenti e notizie: Planetmountain.composta
Copyright© Mountain Network s.r.l.