Home page Planetmountain.com

arrowRock arrowVie in Dolomiti arrowCostantini - Apollonio

Costantini - Apollonio

Primi salitori: E. Costantini, R. Apollonio, 1944
Scheda a cura di: Planetmountain
Area: Dolomiti, Gruppo: Tofane, Cima: Tofana di Rozes, Stato: Italia

È sicuramente la via più famosa e ripetuta della parete, grazie alla sua linea perfetta e alla bellezza dell’arrampicata. Dato lo sviluppo generale e la continuità richiede un buon allenamento. La prima parte della salita segue la fessura che incide il basamento di roccia grigia, fino ad arrivare alla prima cengia da dove è possibile scendere traversando a destra con una serie di doppie nel canale tra il Pilastro ed il Primo Spigolo. Nella parte superiore sono ormai famosi i due difficili tetti e la “schiena di mulo”, spesso bagnata, che costituiscono i tratti chiave della via. In alto l’itinerario traversa a sinistra ed esce in cresta assieme alla Costantini - Ghedina. La via è chiodata, portare una normale dotazione di materiale

ACCESSO GENERALE

Da Cortina si sale in auto verso il Passo Falzarego, superata la frazione di Pocol; dopo alcuni tornanti, si incontra sulla destra il bivio (indicazioni) da dove parte la stretta strada che sale al rifugio Dibona, ai piedi della Tofana di Rozes.

ACCESSO

Dal rifugio Dibona si raggiunge per sentiero la base del Pilastro (calcolare circa mezz’ora di avvicinamento), la via attacca al centro della parete in corrispondenza di un evidente diedro.

DISCESA

Si traversa lungo una cengia in direzione del grande sperone di Punta Marietta. Ci si abbassa per ghiaie e gradoni fino alla base di quest’ultimo, per aggirarlo poi su terreno esposto. Si scende quindi tra grandi massi fino al rifugio Giussani.

MATERIALE

La via è chiodata, portare una normale dotazione di materiale.

Condividi questo articolo

COMMENTI per l'itinerario "Costantini - Apollonio"

29-08-2014, Angelo Bon
Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qualcuno di passaggio!
05-09-2008, checco scandolin
Ripetuta dopo tanti anni con tempo mediocre: sempre bella per i passaggi e l'esposizione, anche se ora un po' unta; i chiodi sono più che sufficienti e in genere ancora discreti; gli spit risulterebbero, oltre che fuori luogo, anche assolutamente inutili. E comunque, sulla Rozes, ci sono tante altre vie spittate (purtroppo)
19-06-2007, Piero Pagliani
A parte un'ora di temporale sul traverso finale, è una via superba anche da rifare (infatti l'ho percorsa 2 volte). Non c'era ancora la polemica sugli spit. Mi ricordo sul secondo tetto una fettuccia da brivido. Sulla schiena di mulo non mi ricordo una "chiodatura da denuncia", bensì nessuna chiodatura (ma utili massi incastrati). Avercene di queste vie.
11-09-2006, Larry Torresan
bellissima via in ambiente stupendo, e la schiena di mulo asciutta visto le settimane di sole trascorse buon impegno fisico vista la lunghezza della via ma la giornata permetteva anche di rilassarsi.
17-08-2006, Maurizio Fabbri
Bellissima, un bel pezzo di storia oltre che di roccia. Chi vuole spittarla, non ne capisce il valore, allora, perche' andarla a fare se a valle ci sono tiri piu' belli? oppure perche' non buttarsi sulle tante e fiorenti nuove vie a spit dove la roccia e' da favola e le protezioni sempre omologate con i 2000 Kazzinewton?:)
07-07-2006, Alberto Alberto
Bella via,molto logica e chiodata. Secondo me si dovrebbero ormai cambiare quei cordini-cadavere nei tetti,perchè certi non servono proprio a nulla..Si possono fare spesso 2 tiri insieme,anche di più volendo (conserva lunga con tibloc),noi abbiamo fatto in tutto 14 tiri. Richiede una buona forma fisica,e paragonata alla Lacedelli a Cima Scotoni,la prima è molto più faticosa. Buona ripetizione!
03-07-2005, antonio
Grande via classica esposta e severa.Spettacolari i due tetti. Molto impegnativa la schiena di mulo.bella..bella..bella!!!
21-10-2004, Giorgio
Quando ho sentito che di spit non ce n' erano piu' me ne sono rallegrato e l' ho salita con un altro spirito; il commento relativo alla schiena di mulo "chiódatura da denuncia" mi metteva qualche dubbio.. arrivato li ho trovato invece una chiodatura a prova di bomba. ci sono delle clessidre sulle quali ci potrebbero volare corriere cariche di alpinisti.. l' unica cosa non sicurissima e' un cuneo (che serve solo per azzerare comodamente il passaggio; a 60 cm dalla clessidra, penso che si possa azzerare anche senza, invece di A0 diventa A2). Visto che a Cortina ci sono parecchi falegnami, ci potrebbero eventualmente pensare gli scoiattoli a sostituirlo! Ad ogni buon conto basta con questi commenti riguardo alla chiodatura della via;a meno che non si pretenda di trovare sempre dell' acciaio inox da potercisi specchiare e sistemare l' acconciatura, i chiodi sono buoni sia alle soste che sui tiri; ci si protegge inoltre stupendamente sui tetti integrando con i friends! fatta quasi tutta in libera, bellissima!
31-08-2004, David Longato
Bella, ripetuta tre volte, ho fatto i due tetti in libera (non c'erano spit) ma non mi è mai riuscita la "schiena di mulo", adoro gli spit, ma le vie dovrebbero mantenere la chidatura originale, eventualmente spit in sosta sulle classiche per facilitare il lavoro alle Guide.
20-07-2004, Michele
Confermo che degli spit sono rimaste solo le tracce che ne testimoniano la passata presenza. Qualcuno, non so chi, li ha tolti.
17-06-2004, Daniele Spina
Siccome sono un mediocre certe salite evito di farle. Chi invece invoca gli spit non capisce quali siano i propri limiti e non si rende conto che la via perde il proprio valore storico. Qualcuno intervenga levando quell'oltraggio !
22-05-2004, marcello cominetti
credo di essere stato l' unico (con i miei compagni di cordata) ad averla ripetuta con gli spit ai due tetti e alla sosta intermedia sui gialli più uno sulla schiena di mulo.devo dire che quella volta me la sono goduta più di tutte le altre (che sono oltre una ventina). che volete farci... gli spit saranno per alcuni scandalosi ma come mi sono divertito quella volta non si è più ripetuta.chi fosse inorridito da questo non può comunque commentare contro perchè prima dovrebbe provare a ripeterla con gli spit come quel giorno... e poi parlare. comunque è una bella via se si considera la sua età. è ovvio che se raffrontata a quelle moderne risulta arrampicatoriamente una vera schifezza, ma va affrontata come un itinerario storico prima e sportivo dopo. il posto è magico!
06-05-2004, Alex
Bella via, chiodatura buona su ogni tiro. Molto belli i primi tiri sui grigi, ma il più bello in assoluto per me è quello tra i due tetti e la "schena del mus"Damano torna in falesia..nn meriti di fare certe vie!!!
18-09-2003, H.C. Knox
Sempre bellissima. Troppi chiodi.
26-08-2003, Alex Alex
Fucking old gear in place. some pitches are harder then 7+. sometimes excellent rock. but only sometimes.
08-08-2003, Riva Angelo
Damiano, è probabile che tu abbia qualche problema con l'arrampicata in montagna ... visto il tuo commento! Forse è meglio se resti in falesia o comunque su "arrampicate" a spit.
25-07-2003, Damano Bertani
unta, roccia mediocre(siamo purtroppo o per fortuna abituati a meglio), chiodatura schiena di mulo da denuncia, mettiamo sti spit almeno alle soste!
23-06-2003, Francesco Pompoli
Via bellissima, purtroppo parecchio unta. Utile 1 staffa sul secondo tetto
25-10-2002, cesco
bella solo la linea. per il resto è spesso affollata e unta
21-08-2002, Stefano Medici
Commento dopo tanti anni una salita bellissima, continua e con tratti assolutamente esposti. Entusiasmante la zona di gialla tra i due tetti e..considerando la data di salita la libera sul secondo tetto! Faticosa la schiena di mulo oltre la quale non conviene comunque rilassarsi. Buona salita
05-08-2002, renato santulli
bellissima salita,i due tetti sono abbastanza protetti e non offrono particolari problemi, mentre il tratto che ho trovato piu' difficile è la schiena di mulo dove le protezioni presenti non sono un granche'. In generale la roccia è bella. La via comunuqe è difficile, piu' di tante altre giudicate nello stesso modo cioè td+. Una classica, tra le dure, da non perdere.buona salita.
28-11-2001, Christian Christian
E' stat la mia "prima volta", la mia prima vera via, la prima volta ad arrampicare in Dolomiti, la prima volta che ho arrampicato da primo di cordata tutta la sezione finale della via (la schiena di mulo). Non potro' mai e poi mai dimenticarla! Un grande momento vissuto con veri compagni di cordata e di successive avventure: grazie Ale, grazie Lo, non dimentichero' mai la nostra gioia e lammirazione per la grande parete quando siamo scesi bagnati da un breve temporale pomeridiano.Un consiglio: utili alcuni corti cordini di kevlar per assicurare nelle numerose clessidre.
25-09-2000, Dalla Longa Sergio
E' la seconda volta che ripeto questa via a distanza di tanti anni ma l'impressione è sempre la stessa. Una bella via su una magnifica parete.
29-08-2000, Alessandro Superti
Splendida ! Una delle più belle classiche dell'intero arco alpino.Roccia magnifica e linea assolutamente moderna
Scheda / itinerario
BELLEZZA

stella stella stella stella stella

DIFFICOLTÀ

7

DIFFICOLTÀ OBBLIGATORIA

5+ A2

VERSANTE

Sud Ovest

LUNGHEZZA DISLIVELLO

500m

VOTA / itinerario
VOTO MEDIO UTENTI:
stella stella stella stella stella
Aggiungi la tua valutazione
COMMENTA / itinerario

AREA PERSONALE

Inserite email e password scelte al momento della registrazione:

Username:

Password:


RICERCA vie d'arrampicata

GRUPPO

Cima

Nome itinerario

Altri itinerari pubblicati
EXPO / Prodotti
Grivel # GDC: Grivel Daisy Chain
GDC: Grivel Daisy Chain
The North Face # Waterproof Duffel
Waterproof Duffel
Lizard # Hill
Hill
S.C.A.R.P.A. # Mont Blanc Pro GTX
Mont Blanc Pro GTX
Ferrino # Lyskamm
Lyskamm
Climbing Technology # Aerial Pro Set
Aerial Pro Set
Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Campanile di Val Montanaia - Via Normale
    Per precisazione:"la sosta a spit" si incontra sul secondo t ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Evergreen
    Ho salito la via questa estate e naturalmente ci siamo conge ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello