Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowRiders on the Storm ripetuto da un team belga

Riders on the Storm ripetuto da un team belga

17.02.2006 di PlanetMountain.com

Un forte team di giovani belgi composto da Nicolas Favresse, Olivier Favresse, Seán Villanueva e Mike Lecomte ha appena realizzato una delle "rare" ripetizioni di Riders on the Storm, situata nelle Torri del Paine ed uno dei gioelli della corona delle vie Patagoniche.

Un forte team di giovani belgi composto da Nicolas Favresse, Olivier Favresse, Seán Villanueva e Mike Lecomte ha appena realizzato una delle "rare" ripetizioni di Riders on the Storm, uno dei gioelli della corona delle vie Patagoniche. La via di 1300m che è stata salita per la prima volta, nel 1991, dai tedeschi Norbert Bätz, Peter Dittrich, Bernd Arnold, Wolfgang Güllich e Kurt Albert, e che solca con linea direttissima il compatto granito della parete est della Torre Centrale del Paine, in Cile. Il grado? un "ottimo" VI 5.12d A3.

Il team belga ha trascoso un totale di 11 giorni sulla via e ha raggiunto la cima l'8 febbraio, dopo una falsa partenza tipicamente patagonica con le solite implacabili raffiche di vento che hanno distrutto il campo base, danneggiato tende e disseminando tutto il materiale sul ghiacciao. Nonostante questo iniziale "inconveniente" i belgi sono partiti sulla via e dopo due giorni di "varia arrampicata" su diedri, piccole liste, incredibili fessure, offwidths e camini paurosi, insomma, dopo tutta questa assoluta "pura gioia" hanno raggiunto la lunghezza n° 13 dove, finalmente, hanno appeso 2 portaledge.

Il giorno seguente si sono spinti fino al 18° tiro prima che una tempesta gli costringesse a ritirasi nei sacchi a pelo per altri 2 giorni. Ma il bel tempo è tornato e quindi era la volta del leggendario tetto liscio (tiro 25), prima di un'altra tempesta ed altri 3 giorni di attesa. Da qui, con sveglia alle 2.00 di notte, una lunghissima giornate ha visto tutti e quattro raggiungere la cima alle 19.30. Rapida discesa in doppie (naturalmente con un paio di corde bloccate) per tornare ai portaledge alle 2.00 (con nuova regolare tempesta) prima di toccare definitivamente la sicurezza del ghiacciao.

Come facimente si capisce, e come dicono loro stessi, è stata "un'esperienza assolutamente magica". Ma forse questa magia è destinata a continuare: attualmente i quattro stanno viaggiando verso nord, per giocare le loro carte (e la loro fortuna) anche sul pilastro est del Fitz Roy, obiettivo la Royal Flush. Altri 44 tiri di 7c/A2, anche questi saliti da un team tedesco d'eccellenza, ovvero da: Kurt Albert, Bernd Arnold, Jorg Gerschel e Lutz Richter nel 1995. In bocca al lupo!!
Riders on the storm
foto: Nicolas Favresse su Riders on the Storm
Foto: © patagonia team

LINKS
Portfolio
Archivio news Favresse
Archivio news Patagonia
Trekking Torres del Paine
www.pirca.com
www.giftlist.be/patagonie/

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini