Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowNews dalla Sardegna

News dalla Sardegna

18.06.2004 di Maurizio Oviglia

Piccola cronaca di Maurizio Oviglia per una vacanza d'arrampoicta di gruppo: a maggio in Sardegna si costituisce un gruppetto di climber, tra gli altri Roberto Vigiani, Rolando Larcher, Manolo e Riccardo Scarian, Luigi Billoro...

Cala Gonone si rivela sempre più la mecca di scalata del Mediterraneo e registra il tutto esaurito (di climbers) già a partire da gennaio. Le ragioni di questo successo sono naturalmente il mare, la roccia e l'ambiente, ma anche, permettetemi di ricordarlo, la continua proposta di nuove vie e nuovi spot da parte dei chiodatori. Oltre ai locali Oviglia e Lecis, tutti gli anni, a maggio, si è costituito un gruppetto di forti climber e attrezzatori, in vacanza con le famiglie per fare mare e arrampicata. Tanto per non voler fare nomi, in spiaggia e/o sulle rocce, vi sarà facile riconoscere tra gli altri Roberto Vigiani, Rolando Larcher, Manolo e Riccardo Scarian.

Passando alla cronaca delle “imprese” e delle nuove vie, è da registrare l'attrezzatura e prima libera di un'incredibile linea di 60 m (150 movimenti, 25 metri di strapiombo) nel grottone di Millennium da parte di Rolando Larcher. Il supertiro (secondo Rolando il più bello attrezzato nella sua carriera), si chiama "Il vecchio e il mare" ed è stato valutato 8b. Quattro giorni dopo la prima libera il padovano Luigi Billoro si aggiudica una velocissima ripetizione, confermando la bellezza del tiro, ma rilevando che la valutazione dipende molto dalle condizioni di aderenza, molto variabili nel grottone, a poca distanza dal mare.

Comunque sia, Luigi Billoro ne ha veramente molta, e lo ha dimostrato salendo a vista la vicina "Si su chelu fit in terra", 8a di Arthur Kubista, considerata una delle linee più belle della Sardegna e Raoni, 8a classico a Fuili. Per rimanere ancora alla grotta di Millennium, ecco una nuova via chiodata da Maurizio Oviglia e chiamata "Bugiardo", subito liberata da
Manolo e gradata 7c+ (col maestrale, eh, eh... ma con lo scirocco potrebbe facilmente divenire 8b!). Ricordiamo che per ora i locals hanno deciso di non pubblicare disegni di Millennium per preservare il luogo da selvagge chiodature (molte fragili stalattiti) e da una massiccia, quanto pericolosa, frequentazione.

Sardegna, Riccardo Scarian, arrampicata

A Fuili invece grandi realizzazioni di Riccardo Scarian, che sale a vista Totem (8a), ripete il lancio di Calibani (8a, ripetuto anche da Larcher), e libera un progetto di Vigiani, Morbillo, che aveva visto posarsi le dita di alcuni tra i più forti climber italiani. Sky propone 8b+ per "Morbillo" e subito dopo non resiste alla tentazione e chioda una linea alla sua sinistra, "Speedy Gonzales". Per questa via, subito salita da Riccardo e ripetuta da Manolo, il grado sembra assai incerto, trattandosi di una via molto boulder. Sarà 8a+, sarà 8b o ben di più, come sembrava inizialmente? Pare che Manolo abbia perso il sonno, in preda a questi dubbi amletici. Ai ripetitori la sentenza. Manolo aggiunge poi a sinistra "7 passi" (8a, sempre in stile boulder) e "La poderosa", 7b+.

Per gli umani è da segnalare l'attrezzatura da parte di
Enzo Lecis di un'altra via sulla mitica Aguglia. La via riprende pezzi di Gymnopedie (Nadali e c.) e tratti inediti (da qui il nome "Easy Gymnopedie"), il tutto per un'arrampicata sul 6b max, praticamente la più facile del monolite. Tuttavia prestare attenzione perché sembra che la via abbia ancora parecchi blocchi instabili. Lecis poi gira costantemente con un gommone ripieno di spit e quindi ogni giorno attrezza qualcosa di nuovo sulla costa. Ecco allora due facili tiri sulla Figlia di Guglia, nuovi monotiri a Cala Luna ed altro e altro ancora.

Sul versante tradizionale invece è da segnalare una nuova via da parte di
Maurizio Oviglia e Giorgio Caddeo a Gorroppu. La "Bottega di Filosofia" sale a sinistra dei "Sogni di Sara" e si sviluppa per 300 m con difficoltà di 6b+, 6a+ obbligatorio. E' stato usato qualche spit solo alle soste (3 in tutto). Per il resto la via è ripetibile solo portando due serie di friend. Infine veloce ripetizione a vista di "Legittimo Bastardo" sul Bruncu Nieddu (Oviglia/Sarti 2001), da parte di Manolo, "solo" 7c, ma si conferma una delle vie più esposte e temute dell'isola (la prima ripetizione era stata fatta, sempre a vista, da Larcher e Vigiani nel 2003).

di Maurizio Oviglia
Sardegna, Rolando Larcher, arrampicata
Sopra: Rolando Larcher su Il vecchio e il mare (ph Manolo):
A sx: Riccardo Scarian su Morbillo. Sotto: Manolo su Bugiardo (Foto arch. Manolo)
Sardegna, Manolo, arrampicata
Portfolio

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini
  • Welcome to Tijuana
    Ieri sabato 02 agosto, io e il mio compagno Aldo Mazzotti, s ...
    2014-08-03 / Gianni Canale