Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowScomparso Marco Siffredi sull'Everest

Scomparso Marco Siffredi sull'Everest

19.09.2002 di Manuel Lugli

Da 10 giorni il forte alpinista e snowboarder francese Marco Siffredi è dato per disperso sul versante Nord dell'Everest.



Marco Siffredi

Da più di 10 giorni il forte alpinista e snowboarder francese Marco Siffredi è dato per disperso sul versante Nord dell'Everest, dopo essere stato perso di vista mentre, con la sua tavola da snowboard, tentava la discesa del couloir Hornbein. Purtroppo le speranze di ritrovare vivo il giovane francese sono ormai praticamente nulle.

Come si ricorderà, Siffredi aveva realizzato nel maggio del 2001 la prima discesa integrale in snowboard del couloir Norton, sempre sul versante nord (tibetano) dell'Everest, un'impresa giustamente entrata nella storia del gigante himalayano. Non pago della splendida realizzazione dello scorso anno, Siffredi aveva deciso di ripetere la discesa sul più difficile Couloir Hornbein, una vertiginosa linea quasi "a piombo" - con pendenza media sui 45-50 gradi - che solca la parete nord ad ovest del Couloir Norton.

Dopo l'acclimatamento iniziato a fine agosto, Siffredi aveva salito la cresta nord ovest - carica di neve, in questa stagione autunnale - raggiungendo la cima domenica scorsa con un piccolo team di due sherpa. Il francese ha iniziato la discesa verso le 16 dell'8 settembre, osservato con il binocolo dall'amico Olivier Besson, la forte guida di Megeve che aveva raggiunto da poco il campo base avanzato a 6.400 metri. Dopo pochi decine di metri Siffredi è uscito dal campo visivo di Besson, diventando l'itinerario lungo il couloir non visibile dal campo avanzato. La discesa non avrebbe dovuto durare che poche ore, ma lo snowboarder francese non è mai riapparso ai piedi della parete nord, sul ghiacciaio di Rongbuk.

Dal 9 settembre Besson e gli sherpa hanno scandagliato coi binocoli la parete nord cercando ovunque un qualsiasi segno di Siffredi o di una possibile valanga, ma senza risultato. Non è dunque possibile sapere cosa sia successo esattamente, anche se è fin troppo facile intuire come il minimo errore, su una linea di discesa di questo genere, possa essere fatale.


Archivio: Intervista a Marco Siffredi dopo la discesa del Couloir Norton
"The Magic Line": Emilio Previtali ricorda Marco Siffredi dal Campo Base Avanzato del Cho Oyu (8202m)

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini
  • Welcome to Tijuana
    Ieri sabato 02 agosto, io e il mio compagno Aldo Mazzotti, s ...
    2014-08-03 / Gianni Canale