Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowPiolet d'or a Thomas Huber e Iwan Wolf

Piolet d'or a Thomas Huber e Iwan Wolf

15.01.2001 di PlanetMountain.com

Al tedesco Thomas Huber e allo svizzero Iwan Wolf è stato assegnato il 10° Piolet d'or per la loro "Shiva's line" sullo Shivling.





"Piolet d'Or" 2001

I Nominati:


  Valéry Babanov (RUS) per la nuova via (1200m; 5c/6a, A2/A3, M6), aperta in solitaria sul versante Nord del Kangtega 6799m (Népal).


  Patrice Glairon-Rappaz (FRA) per la solitaria di "No Siesta" (7a/A2) Grandes Jorasses, 4208m (Francia).


  Mikhail Davy e Alexandre Klenov (RUS) per la loro via (VI/A2) sullo Spantik, 7028m, (Pakistan). (vedi articolo)


  Thomas Huber (GER) e Iwan Wolf (SUI) per "La voie de Shiva" (A4/VII a 6200m d'altitudine) sullo Shivling, 6543 m, (India).


  David Jonglez (FRA) e Eduardo Alonso (ESP) per la via "Anissa" (1200m, 6b/A3) sul Ketil (Groenlandia).


  Jules Cartwright e Ian Parnell (GB) per "Moonflower Buttress" (ED+) Mount Hunter (Alaska).





Informazioni:
http://www.ice-fall.com/
         Il 13 gennaio - nell'ambito dell'11° Rassemblement International Des Glaciaristes de l'Argentiere - La Bessée - al tedesco Thomas Huber e allo svizzero Iwan Wolf è stato assegnato il 10° Piolet d'or, il prestigioso riconoscimento, promosso dalla rivista 'Montagnes Magazine', che premia l'impresa alpinistica più rilevante dell'anno.

I due alpinisti sono stati premiati, tra un novero di altre 5 nomination (vedi a finaco), per la loro "Shiva's line", un itinerario di 1500m salito, tra il 29 e il 31 maggio 2000, sul versante Nord dello Shivling (6543m, Himalaya indiano).

La "Shiva's line" segue all'inizio la via aperta nel 1993 da Hans Kammerlander e Christoph Hainz sul Pilastro Nord della bellissima 'montagna di Shiva', per poi innestarsi sulla via dei giapponesi e quindi proseguire autonomamente, superando i 400m della verticale parete sommitale, fino in vetta. In quest'ultimo tratto l'itinerario supera difficoltà valutate di A4/VII (a 6200m d'altitudine!).

Per Thomas Huber questa è una delle salite più difficili da lui affrontate. Ricordiamo, tra le tante salite che il fortissimo tedesco ha effettuato insieme al fratello Alexander, quelle di 'El Nino' nel 1998 e di 'Golden Gate' nel 2000, entrambe sul El Capitan (Yosemite) e la nuova via aperta sul versante Ovest del Latok II (7108m) nel 1997.

Nella stessa serata è stata consegnata anche la 'Bourse Expé Jeunes' del CAF a Marco Siffredi per il suo progetto di discesa dell'Everest in snow board (il giovane francese ha già realizzato nello stesso stile la discesa del Cho Oyu). La 'Bourse', inoltre, è andata anche alla coppia di arrampicatori Elise Vincent e Xavier Knockaert per il loro progettato 'Tour de monde du falesie d'escalade'.




Ulteriori informazioni sulla "Shiva's line" (e splendide foto della salita) nel sito dei fratelli Huber:
http://www.huberbuam.de

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Tovaric
    Via stupenda, gradi stretti e numerosi passaggi obbligatori, ...
    2013-12-16 / MICHELE LUCCHINI
  • Don Quixote
    Che dire di questa stupenda via......quando l'ho ripetuta er ...
    2013-12-01 / moreno rossini
  • Re Artù
    semplicemente fantastica,da divertirsi andate a farla. solo ...
    2013-11-24 / moreno rossini
  • La Salvana
    bella via di media difficoltá con in realtá pochi spit ma ...
    2013-09-28 / Armin Craffonara