Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowNicolas Favresse, Olivier Favresse, Ben Ditto e Sean Villanueva nuovamente in partenza per la Groenlandia

Olivier Favresse, il reverendo Bob Shepton, Nicolas Favresse, Sean Villanueva e Ben Ditto con la barca a vela Dodo's Delight.
Photo by archivio Nicolas Favresse
"L'etica del nostro capitano è molto severa – gli spit non saranno ammessi a bordo"
Photo by archivio Nicolas Favresse
INFO / links & info:

Nicolas Favresse, Olivier Favresse, Ben Ditto e Sean Villanueva nuovamente in partenza per la Groenlandia

08.07.2014 di Planetmountain

Nicolas ed Olivier Favresse, Ben Ditto e Sean Villanueva stanno facendo gli ultimi ritocchi prima di partire in barca a vela per un viaggio d'arrampicata di 2 -3 mesi per esplorare le coste della Groenlandia e dell'Isola di Baffin.

Quattro anni dopo il grande successo del viaggio in barca a vela per esplorare le coste delle Groenlandia e dell'Isola di Baffin che gli era valso il Piolet d'Or 2011, Nicolas Favresse, suo fratello Olivier, Ben Ditto e Sean Villanueva sono nuovamente assieme al loro skipper preferito, il reverendo Bob Shepton, e si stanno attualmente preparando per un secondo grande viaggio per scoprire altre nuove big wall nel grande nord.

"Partiamo nuovamente per un'altra avventura emozionante! Siamo appena atterrati a Aasiaat in Groenlandia e siamo attualmente impegnati a caricare Dodo's Delight, la nostra barca a vela lunga 10m che sarà il nostro studio musicale per i prossimi 2 o 3 mesi” ci ha spiegato Nicolas Favresse, aggiungendo che "questa volta però abbiamo portato più strumenti, più attrezzature per la pesca e più whisky per il nostro capitano che speriamo ci aiuteranno per il nostro nuovo progetto: testare l'acustica di alcune enormi big wall situate nei fiordi lungo la costa orientale dell'Isola di Baffin. Nei prossimi giorni navigheremo verso nord alla ricerca di pareti vergini da salire mentre aspettiamo che si sciolga il ghiaccio per poter raggiungere Baffin Island. Finora il team è in gran forma - ancora nessuna diarrea da segnalare."

Come molti ricorderanno, nel 2010 il team ha trascorso tre mesi esplorando le grandi big wall di questa zona, partendo spesso direttamente dalla loro barca a vela per aprire nove nuove vie per un totale di 4500m di roccia vergine. Da notare che durante quella spedizione avevano piantato soltanto uno spit e che in una nostra intervista Favresse aveva spiegato: "Abbiamo piazzato uno spit soltanto, su una placca. Non siamo riusciti a proteggerla ed era troppo spaventosa e difficile da fare senza. Semplicemente non siamo stati abbastanza coraggiosi per mantenerla pulita o ritirarci. C'è sempre spazio per migliorare …" Questa volta il team non vuole correre nessun rischio, come ha concluso Favresse con un sorriso: "L'etica del nostro capitano è molto severa – gli spit non saranno ammessi a bordo!"

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon