Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowVarazze BluBloc 2014

Varazze BluBloc 2014
Photo by Christian Core
Podio uomini: 1) Lovato Enrico - 325 punti 2) Carducci Samuele - 246 punti 3) Malatesta Lorenzo - 241 punti
Photo by Christian Core
Podio donne: 1) Piralla Elisa - 115 punti 2) Dozza Camilla - 42 punti 3) Rossi Laura - 41 punti
Photo by Christian Core
PORTFOLIO / gallery Portfolio: Varazze BluBloc 2014

Varazze BluBloc 2014

08.04.2014 di Christian Core

Il racconto di Christian Core del 1° Varazze BluBloc, il raduno boulder che si è tenuto a Varazze (SV) sabato 5 Aprile 2014

Il 2014 è un anno importante per l’area blocchi di Varazze, abbiamo realizzato la guida "BluBloc" e il primo raduno ufficiale di boulder "BluBloc-Meeting". Da due mesi circa su Face Book e il sito infoboulder/Varazze è stato pubblicizzato l’evento e finalmente sabato 5 Aprile siamo riusciti a realizzarlo.

Marco Bagnasco alle 5.30 del mattino di sabato con la pila gira tra i blocchi nel bosco dell’Antro dei Druidi per accertarsi che la roccia sia asciutta, mi chiama per dirmi che tutto è a posto, (ma stranamente a quell’ora dormo). Arrivo alle 8 con la macchina carica di scatoloni, c’è una bella energia positiva nell’aria, l’erba è ancora umida per la notte, il cielo azzurro, mi sorprendo piacevolmente nel vedere una grande "macchina" di gente in movimento che prepara ogni cosa come se lo avesse fatto da sempre e tutto si svolge con precisione.

Alle 9.30 arrivano i primi boulderisti a iscriversi, intanto una parte dell’organizzatissimo team del CAI di Varazze prepara caffè in quantità da stadio, l’aroma attira anche quelli più distanti che giungono di corsa, un tavolone di pane con Nutella o marmellata, pizze e focacce viene montato velocemente, mentre l’altra parte si organizza per il sacco gara, maglie e fogli dell’iscrizione.

Medici dell’ambulanza e altri membri giunti ad aiutarci girano cercando di capire cosa facciamo su queste rocce, quelli che non sono scalatori rimangono meravigliati e incuriositi da questa disciplina "strana". Intanto tra tutti definiamo gli ultimi dettagli. La navetta da Alpicella corre avanti e indietro senza sosta, in meno di due ore più di 200 persone giungono nel posto, chi per appendersi sulle prese e chi invece per guardare e fare foto. La zona velocemente si riempie di scalatori attaccati ai massi con una maglia gialla che spicca da lontano. Alcuni sponsor dell’evento chiacchierano con la gente e noi giriamo spesso per tutta la vasta area del Potala per controllare che tutto sia in ordine.

La formula del giorno prevede per primo un raduno, (scalare tutti insieme nella sua semplicità e bellezza), poi per chi invece preferisce c’è una gara su blocchi, con la formula diretta che chi ne sale di più vince. Le ore scorrono veloci tra bimbi che giocano e scalano, gente che combatte su tutti i blocchi che trova lungo il cammino e altri che si piazzano fissi davanti alla zona buffet con le mie bimbe di 3 anni, abbondando di pane e Nutella. Verso le 4 del pomeriggio iniziamo a ricevere la lista dei blocchi saliti, dopo innumerevoli conteggi alle 5.01 chiamiamo i concorrenti per la premiazione.

Il podio maschile e femminile si è diviso tra ragazzi giovanissimi e adulti, (bello vedere che esiste una generazione "nuova" pronta a proseguire il nostro lungo percorso durato anni, mostra un futuro e non ci fa sentire "soli"). Poi passiamo alla tanto attesa fase sorteggio, gli sponsor sono stati generosi e regaliamo molto materiale, i bimbi ci aiutano per l’estrazione e tantissimi vanno via con dei premi.

E poi, come ogni evento piacevole e numeroso di gente, quando inizia in un attimo si affolla e quando termina si svuota con altrettanta rapidità, lasciando nello stesso luogo solo silenzio. Con Marco, Stella, Elia e altri ragazzi locals ci fermiamo nella piazzetta davanti a "Gioia" dove molto si è svolto, anche senza aver scalato siamo tutti stanchi, però contenti. Osserviamo la magnesite ormai ovunque, negli occhi rivediamo ancora la giornata trascorsa, è stato bello, avevamo bisogno di condividere con altri i "nostri" luoghi e ci siamo divertiti. Il giorno dopo in cucina nel Bed and Breakfast di Marco motivati definiamo come organizzare il prossimo del 2015.

Un grazie immenso a tutti. A quelli che sono venuti, alcuni anche da lontano per partecipare all’evento, godendo con noi di una bella giornata, al CAI di Varazze che ha dimostrato una capacità organizzativa davvero notevole, al Parco del Beigua, al Comune di Varazze, agli sponsor Ferrino/Rock Slave, iVert, Explorer Climbing, Monvic, Negozio FinaleClimb a Finalborgo, Wild Climb e Scarpa, e non per ultimi a tutti i ragazzi che ci hanno aiutato, permettendoci di realizzare un momento per noi importante.

Vi aspettiamo al BluBloc di Aprile 2015.

di Christian Core


SCHEDA: Varazze boulder

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini
  • Welcome to Tijuana
    Ieri sabato 02 agosto, io e il mio compagno Aldo Mazzotti, s ...
    2014-08-03 / Gianni Canale