Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowTehué, nuova via su El Gigante in Messico per Cecilia Buil e Tiny Almada

Cecilia Buil e Tiny Almada durante l'apertura di Tehué (700m, VI, 7a/A3, 8-18/10/2013), El Gigante, Messico
Photo by Tiny Almada
Tehué (700m, VI, 7a/A3, 8-18/10/2013, Tiny Almada, Cecilia Buil), El Gigante, Messico
Photo by Tiny Almada
INFO / links & info:

Tehué, nuova via su El Gigante in Messico per Cecilia Buil e Tiny Almada

13.11.2013 di Planetmountain

15 anni dopo aver effettuato la prima salita della big wall El Gigante in Messico, l'alpinista spagnola Cecilia Buil ha ora aperto Tehué (700m, VI, 7a/A3) insieme al climber messicano Tiny Almada.

Dopo l'apertura di Simuchi, la prima via che nel 1998 solcava i 1000m della parete El Gigante nel canyon di Candameña, e dopo Yawira Batu aperta nel 1999, quest'autunno la grande specialista delle big wall Cecilia Buil è tornata in Messico per aprire la sua terza via, Tehuél. Dal 8 al 18 ottobre assieme al local Tiny Almada l'alpinista spagnola ha aperto 21 tiri, di cui 7 sono in comune con un'altra via di cui ancora non si conosce il nome e gli apritori, con difficoltà fino a 7a/A3 protetti da un mix di chiodi normali, spit e protezioni veloci.


TEHUÉ, EL GIGANTE di Cecilia Buil

Il progetto iniziale era fare del ghiaccio in Cile, ma a soli 4 giorni dalla partenza Marta Alejandre, mia compagna di cordata, si è fatto male al ginocchio mentre arrampicava in falesia. Siamo stati costretti ad annullare il viaggio ed improvvisamente mi sono trovata alla ricerca di cosa fare con il mio tempo libero e con la mia grande voglia di scalare. Alla fine ho deciso per El Gigante in Messico; pur essendo avventuroso, un viaggio qui può comunque essere organizzato in fretta siccome la logistica non è troppo complicata.

Conosco bene la parete di El Gigante perché 15 anni fa ho avuto la fortuna di effettuare la prima salita di questa big wall: insieme al messicano Carlos Garcia Ayala ho impiegato 16 giorni per aprire la via Simuchi (VI, 1000m, 6c/A4). Un anno dopo siamo tornati e abbiamo impegnato 12 giorni per salire la seconda via di questa parete, Yawira Batu (VI, 750m, 6b/A4 +), quindi qui mi sento molto a casa.

Purtroppo Carlos non poteva scalare con me questa volta, ma mi ha messo in contatto con il 24enne Tiny Almada, un forte climber del posto, veramente motivato a salire quella parete che aveva visto fin da quando era bambino. Così sono andata lì e ho iniziato ad organizzare il tutto con Tiny e con Oscar Cisneros che ci avrebbe poi aiutato con la logistica. Oscar, due uomini del posto e io abbiamo trasportato tutta l'attrezzatura fino alla base della via e abbiamo creato un campo base nel Candameña canyon. Tiny doveva lavorare quella settimana e non appena ci ha raggiunti abbiamo iniziato ad arrampicare.

Dopo aver salito ed attrezzato i primi tre tiri, siamo poi partiti con cibo e acqua per 12 giorni. Dopo 5 giorni è arrivato un temporale e siamo stati costretti a rimanere nel nostro portaledge per 3 giorni, non potevamo fare nulla. Il fiume era enorme e la cascata di Piedra Volada è diventata spettacolare. Eravamo preoccupati ma allo stesso tempo è stato molto bello sentire la forza della natura e poter testimoniare la trasformazione del canyon che sembrava appartenere ad un'altra epoca. Quando il brutto tempo ha cessato abbiamo iniziato a salire nuovamente, aprendo quelli che si sono rivelati essere i migliori tiri della via. Abbiamo raggiunto la cima dopo 11 giorni in parete, e 15 giorni dopo aver lasciato Basaseachi.

La nostra via segue una linea sul lato sinistro della parete e ha il primo tiro in comune con Yawira Batu e 7 tiri in comune con un'altra via aperta recentemente, di cui non conosciamo il nome. Nonostante non sia troppo difficile, la parte bassa era sporca e aveva delle roccia marcia ed è per questo che siamo saliti lentamente e non siamo riusciti a salirla tutta in libera. Anche se abbiamo tolto i blocchi più pericolosi, questa sezione deve ancora essere pulita bene e speriamo di farlo durante un'altra spedizione. La sezione superiore invece è bella e supera in libera roccia pulita e di buona qualità.

Questo progetto è stato reso possibile grazie al sostegno di Trangoworld, CAMP e il governo di Chihuahua.

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini
  • Welcome to Tijuana
    Ieri sabato 02 agosto, io e il mio compagno Aldo Mazzotti, s ...
    2014-08-03 / Gianni Canale
  • Icterus
    Qualcuno ha qualche informazione sulla via sportiva Mr Berna ...
    2014-08-02 / Michele Marchesoni
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo