Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowYosemite e tutti i parchi nazionali statunitensi chiusi, anche per i climbers

02/10/2013: i Park Rangers chiudono il Yosemite National Park in seguito allo Shutdown statunitense
Photo by Tom Evans
INFO / links & info:

Yosemite e tutti i parchi nazionali statunitensi chiusi, anche per i climbers

04.10.2013 di Planetmountain

In seguito allo Shutdown statunitense, tutti i parchi nazionali sono chiusi, come lo Yosemite National Park dove gli ultimi ad uscire saranno i climbers ancora in parete.

Come riportato dai giornali del mezzo mondo, la chiusura di monumenti, uffici e strutture statunitensi per via dello Shutdown, ovvero il mancato accordo in congresso sulle spese federali per il 2014, è ormai cosa fatta. Lo stop - di cui abbiamo dato notizia già martedì dopo il nuovo record di velocità femminile su The Nose - interessa anche gli oltre 50 parchi nazionali statunitensi tra cui spicca, dal nostro punto di vista di climbers, in particolare lo Yosemite che da ieri è ufficialmente chiuso.

Mentre i turisti avevano tempo fino alle ore 15:00 di ieri per lasciare il parco, chi in quel momento era impegnato sulle big wall sta ancora continuando a scalare. Ieri infatti nel suo ElCap report Tom Evans ha scritto "Gli arrampicatori in parete non saranno interessati e potranno scendere e prendere le loro cose senza problemi." Il che significa che troveranno un parco insolitamente vuoto, come commenta un lettore: "Immagino che sarà surreale, specialmente per chi scende venerdì dopo l'evacuazione."

Alcuni si chiedono se i climbers in parete sanno dello stop, ma che la notizia si sia diffusa anche in alto non c'è dubbio: mentre provava il passaggio chiave di Freerider, una delle più importanti vie in libera che solca El Capitan, James Lucas ha sentito chiaro e forte il messaggio "Government shutdown. Lo Yosemite National Park sarà chiuso alla ricreazione" riverberare sul liscio granito. Da notare che il passaggio non è sul primo tiro, ma oltre metà parete...

Chi invece è appena arrivato - come per esempio la disabile francese Vanessa François che dopo un anno e mezzo di allenamenti proprio quest'autunno sognava di salire la via Zodiac su El Capitan assieme a Marion Poitevin e Liv Sansoz, si trova attualmente bloccata all'uscita del parco. E con nessuna data ancora prevista per un possibile accordo in congresso e la conseguente riapertura dei parchi, molti climbers si stanno avviando verso altri siti di arrampicata.

Ricordiamo che questa non è la prima volta che i parchi nazionali statunitensi chiudono i battenti: nel 1995 erano stati chiusi per 5 giorni mentre nel 1996 lo stop è durato 22 giorni. Un danno, anche economico, non indifferente: secondo la rivista Outside l'ultimo shutdown è costato ai parchi quasi 14 milioni di dollari al giorno!

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo
  • Spigolo Ovest - Wiessner - Kees
    Percorsa nel 1978, ma la ricordo perfettamente. Via all'alte ...
    2014-07-13 / renzo%20 Bragantini
  • Spigolo Nord Ovest
    Ripetuta qualche anno fa. Salita magnifica in ambiente stupe ...
    2014-07-12 / renzo%20 Bragantini
  • Spitagoras
    Bella via su roccia da buona ad ottima. Chiodatura da via al ...
    2014-07-07 / Niccol%C3%B2 Antonello