Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowSlackline a Portovenere, sospesi sul Golfo dei Poeti

La slackline tra l'Isola Palmaria e il promontorio di Porto Venere, La Spezia.
Photo by Davide Battistella
La slackline tra l'Isola Palmaria e il promontorio di Porto Venere, La Spezia.
Photo by Davide Battistella
La slackline tra l'Isola Palmaria e il promontorio di Porto Venere, La Spezia.
Photo by Davide Battistella

Slackline a Portovenere, sospesi sul Golfo dei Poeti

29.08.2013 di Davide Battistella

Il racconto di Davide Battistella sulla prima slackline tra l'Isola Palmaria e il promontorio di Porto Venere (La Spezia, Liguria).

"Era da un po' che mi balenava nella mente l’idea di collegare l'Isola Palmaria con la punta del promontorio di Porto Venere tramite una fettuccia… Forse perché da qualche tempo abito nel paese, forse perché dalla falesia del Muzzerone, dove ho passato trent’anni chiodando e scalando, si ha una prospettiva fantastica delle cosiddette "Bocche"…

Sta' di fatto che in questo fine agosto, complice anche il neo sindaco Matteo Cozzani (uno dei sindaci più giovane d'Italia con i suoi 28 anni) che ha sostenuto l'iniziativa, mi sono avventurato in questo ambizioso progetto: una slack line di 130 metri, forse la più lunga mai allestita in Italia, in uno stretto fantastico, patrimonio naturale dell'Unesco…

Il momento giusto si è presentato con l’occasione della Piscina naturale di Portovenere, cioè una giornata nella quale viene chiuso alla navigazione il canale marino tra l’Isola Palmaria e Porto Venere, per consentire a centinaia di bagnanti di andare a nuoto all'isola ed godere di una splendida nuotata, senza il timore di essere travolti da una imbarcazione, una giornata nella quale anche gli amanti delle immersioni possono ammirare in tutta sicurezza le fantastiche colonie di Poseidonia nel fondo del mare cristallino del canale di Porto Venere.

Quale miglior occasione per questa giornata di mettere in piedi una slack line di congiunzione tra Isola e terraferma?

Si parte dunque con la pianificazione del progetto che appare subito non semplice, anche sul lato burocratico: è necessario aspettare il nulla osta della Capitaneria di Porto e di autorità varie, mentre le autorizzazioni di pertinenza del Comune arrivano senza problemi; il progetto, che a prima vista sembrava impossibile, prende inaspettatamente una direzione di fattibilità e quindi non mi rimane che contattare gli amici del Team Spider Slack Passion di Milano che, entusiasti dell’idea, danno la loro immediata disponibilità.

E così il 24 agosto, nonostante un preavviso di allerta meteo che mette a tutti un po' di apprensione, si decide di installare la linea: l'associazione Blu Verticale Muzzerone e il Team Spider partono per l’Isola per effettuare gli ancoraggi, con una slack nuova di pacca di circa 160 metri, per avere una maggior sicurezza nella lunghezza dello stretto.
Le operazioni di dispiegamento e di tensionatura della linea non sono per niente facili, soprattutto per il fatto che in acqua la fettuccia assume un peso incredibile, ma nonostante le difficoltà riusciamo a essere pronti in tempo; alle 15.30, momento di chiusura della navigazione, Sirio Zao, il bravissimo leader del Team Spider, parte con i primi tentativi di attraversamento su questa fantastica water line di 130 metri, ad un’altezza di 4 metri sul mare, al cospetto di centinaia di spettatori arroccati sulle due estremità rocciose in attesa di questo spettacolare evento.

Il mio sogno si è realizzato! Una super slack line tra le bocche di Portovenere!

Ma lo spettacolo non finisce; nella spiaggetta del paese viene installata una linea di prova per tutti quelli che vogliono mettere a dura prova il proprio equilibrio, e una linea più alta, per esibizioni, dove i ragazzi del Team monopolizzano l’attenzione di centinaia di turisti e di locals, con salti e evoluzioni mozzafiato.

Le prove di attraversamento proseguono per tutto il pomeriggio, regalando alle migliaia di bagnanti e spettatori uno spettacolo unico in un contesto naturale tra i più belli del mondo, e vengono riprese da molte emittenti televisive, compresa la Rai, e seguite da giornalisti di importanti testate.

Purtroppo, a causa del vento e del mare mosso, i ragazzi del Team Spider non riusciranno a "chiudere" la slack…..ma non importa; la determinazione che hanno avuto nell’affrontare l’impresa, e la bravura che ci hanno mostrato nel procedere sulla water line e nelle esibizioni in spiaggia, sono state incredibili.

Questo sicuramente non è che l’inizio per una futura avventura di slack in questo splendido territorio, che adesso, oltre all’arrampicata e al deep water, diventerà di certo una nuova meta per questa emergente e affascinante disciplina sportiva."

di Davide Battistella, Blu Verticale Muzzerone

Ringraziamento:
Alpstation di Sarzana per il supporto

23/10/2008 - Arrampicare a Muzzerone, Atlantide Bassa e Parete Centrale

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini