Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowEscursione alla cascata al Crap de Scegn in Valdidentro

La Cascata al Crap de Scegn sopra l'abitato di Isolaccia (SO).
Photo by Eraldo Meraldi
La Cascata al Crap de Scegn sopra l'abitato di Isolaccia (SO).
Photo by Eraldo Meraldi
INFO / links & info:

Escursione alla cascata al Crap de Scegn in Valdidentro

22.05.2013 di Planetmountain

La Guida Alpina Eraldo Meraldi presenta l'escursione alla spettacolare Cascata al Crap de Scegn, posta sopra l'abitato di Isolaccia in Valdidentro, Alta Valtellina (SO).

Se devo pensare ad una delle più belle meraviglie naturali che si trovano in Alta Valtellina, mi viene in mente subito la cascata del Rin de Scegn al Crap de Scegn sopra l’abitato di Isolaccia in Valdidentro. Inserita in un magico contesto naturale arriva quasi a cento metri d’altezza.

Già dall’inizio del sentiero è possibile ammirarla incastonata in una cornice tra alberi maestosi e il cielo limpido sovrastante. Ora c’è una bella mulattiera d’accesso, magari un po’ ripida, ma che permette di portarsi al punto panoramico dove si può ammirare pienamente la maestosità di questa stupenda bellezza naturale.

Un continuo fruscio liquido stupisce e si fonde mirabilmente nell’armonia della caduta libera, così da farla sembrare a momenti quasi immobile. Parte dell’acqua nebulizza nel lungo volo e qualche volta portate dal vento arrivano sul viso delle piccolissime goccioline che idratano e massaggiano piacevolmente la pelle. A riempire lo scenario è la grande parete rocciosa che avvolge i lati della cascata con le sue rocce con strati multicolori formati da calcari da giallastri a rossi e da grigi al nero. Il luogo è privilegiato anche perché si possono osservare spesso dei bellissimi arcobaleni, rendendo il luogo ancora più misterioso ed affascinante.

Crap de Scegn è frequentabile in tutte le stagioni; in primavera quando il risveglio della natura rende l’ambiente più vivo e colorato e la cascata è più imponente, in estate per raffreddare un po’ la calura, in autunno quando i colori del bosco si attenuano e le giornate limpide assicurano certamente un visione più nitida, d’inverno quando tutto rallenta e anche l’acqua si ferma e va a formare un’imponente cascata ghiacciata effimera e spettacolare.

Tutti ci possono andare: i bambini per ammirare il lungo salto dell’acqua, gli innamorati e chi si vuole bene perché le cascate sono sempre un luogo romantico e tutti gli altri che vogliono ammirare la potenza e l’energia che la natura offre facendoli rimanere a bocca aperta davanti ad uno spettacolo tanto straordinario che ha il potere di sedurre e stregare qualsiasi visitatore. Inoltre è a due passi dal paese e può diventare un vero e proprio rigeneratore d’energia che può creare dipendenza.

Fate delle foto e fermatevi un po’, perché se si sta fermi nell’ammirare la cascata si ha l’impressione di andare all’insù. Un salto d'acqua che affascina e non si scorda facilmente e quando riprenderete il cammino il mondo vi sembrerà più bello.


SCHEDA: Cascata al Crap de Scegn, Valdidentro

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Campanile di Val Montanaia - Via Normale
    Per precisazione:"la sosta a spit" si incontra sul secondo t ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Evergreen
    Ho salito la via questa estate e naturalmente ci siamo conge ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
COVER
L'ultimo tiro della Via dei Ragni, Cerro Torre
archivio Cominetti, Lucco, Salvaterra