Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowUlvetanna Peak, Antartide, nuova via sulla cresta Nordest

Sulla headwall di Ulvetanna (2931m) lungo la cresta NE salita da Leo Houlding, Sean Leary, Alastair Lee, Jason Pickles, Chris Rabone e David Reeves nel gennaio 2013.
Photo by Berghaus / Alastair Lee
La cresta Nordest di Ulvetanna (2931m) in Antartide, salita per la prima volta da Leo Houlding, Sean Leary, Alastair Lee, Jason Pickles, Chris Rabone e David Reeves nel gennaio 2013.
Photo by Berghaus / Alastair Lee

Ulvetanna Peak, Antartide, nuova via sulla cresta Nordest

28.01.2013 di Planetmountain

La cresta Nordest dell' Ulvetanna Peak (2931m) in Antartide è stata salita per la prima volta lungo una nuova via d’arrampicata da Leo Houlding, Sean Leary, Alastair Lee, Jason Pickles, Chris Rabone e David Reeves.

La bellissima cima dell' Ulvetanna Peak in Antartide è stata salita a gennaio da un forte team internazionale composto dagli inglese Leo Houlding, Alastair Lee, Jason Pickles, Chris Rabone, dallo statunitense Sean Leary e dal sudafricano David Reeves che hanno aperto una nuova via seguendo la grande cresta Nordest.

Dopo aver stabilito il campo base poco prima di Capodanno, il team ha scavato una grotta di ghiaccio alla base della montagna che è servito come campo base avanzato, per poi aprire la nuova linea lungo la bellissima e lunghissima cresta. Il team ha dovuto usare le corde fisse e usufruire di un campo in parete sotto la headwall alta 400m. Molte energie sono stati spese durante le estenuanti giornate di trasporto del materiale (la via è alta 1100 metri, è lunga circa 1750m). La cima è stata raggiunta con il brutto tempo durante un intenso tour de force di 10 giorni. La qualità della roccia è cambiata considerevolmente lungo i 35 tiri. La difficoltà fino a E6 6b e artificiale A2.

Houlding ha così descritto la salita: "Dopo un meteo generalmente clemente, alla fine l'Antartide ci ha mostrato i suoi denti. Abbiamo raggiunto l'epica, spigolosa cima con temperature di -35 °C considerando il vento, con spesse barbe ghiacciate e il cuore pieno di gioia." Su Facebook, Houlding ha poi descritto la via come "Enorme, brutale e spaventosa. Ora è salita!"

La via lungo la cresta Nordest è soltanto il quarto itinerario su questa montagna: la cima è stata toccata per la prima volta  nel 1994 dai norvegese Robert Caspersen, Sjur Nesheim e Ivar Tollefsen lungo la parete nord ovest, e nel 2006 Caspersen e Tollefsen hanno salito la parete nord assieme a Stein-Ivar Gravdal e Trond Hilde. La terza via, Sound of Silence segue la cresta ovest ed è stata aperta nel 2009 da Alexander Huber, Thomas Huber, Stephan Siegrist e Max Riechl.


29/11/2006 - Intervista a Leo Houlding

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo
  • Spigolo Ovest - Wiessner - Kees
    Percorsa nel 1978, ma la ricordo perfettamente. Via all'alte ...
    2014-07-13 / renzo%20 Bragantini
  • Spigolo Nord Ovest
    Ripetuta qualche anno fa. Salita magnifica in ambiente stupe ...
    2014-07-12 / renzo%20 Bragantini
  • Spitagoras
    Bella via su roccia da buona ad ottima. Chiodatura da via al ...
    2014-07-07 / Niccol%C3%B2 Antonello