Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowMont Rouge di Greuvetta, nuova via di misto Eyes Wide Shut

Eyes Wide Shut (900m, ED1, M6, AO, UIAA IV+, Matt Helliker e Jon Bracey 20/11/2012), parete NE del Mont Rouge di Greuvetta (massiccio del Monte Bianco)
Photo by Bracey & Helliker
INFO / links & info:

Mont Rouge di Greuvetta, nuova via di misto Eyes Wide Shut

04.12.2012 di Planetmountain

Il 20/11/2012 gli alpinisti inglesi Matt Helliker e Jon Bracey hanno aperto Eyes Wide Shut (900m, ED1, M6, AO, UIAA IV+) sulla parete NE del Mont Rouge di Greuvetta (massiccio del Monte Bianco).

Bel colpo per le due guide alpine inglesi Matt Helliker e Jon Bracey che il 20 novembre hanno tracciato una difficile nuova via di misto sulla parete NE del Mont Rouge di Greuvetta (3477m).

L’intento originale di Bracey e Helliker era di effettuare la prima ripetizione di Coracrazion, la via aperta nel 1986 da Mark Charlton e John Silvester sulla parete nord del Mont Greuvetta, ma i due si erano subito resi conto che le condizioni erano del tutto proibitive. Il loro viaggio dalla loro base a Chamonix in Val Ferret si è rivelato comunque interessante perché i due sono rimasti colpiti da una bellissima parete sull’altro lato della valle, la nordest del Mont Rouge di Greuvetta. Un contrafforte alto 900m che secondo le ricerche non era mai stato salito prima; una sfida a cui era semplicemente impossibile resistere

Helliker e Bracey sono tornati 10 giorni più tardi e, trovando la parete ricoperta di neve, hanno bivaccato sul ghiacciaio per poi partire prestissimo il giorno successivo. Dopo aver superato il difficile avvicinamento alla base della parete hanno iniziato la via vera e propria, affrontando subito dei difficili tiri di misto fino all' M6. Nonostante le condizioni ottime, a mezzogiorno i due avevano salito soltanto 1/3 della parete, ma poi una provvidenziale sottile linea di ghiaccio, non visibile dal basso, ha aperto la strada verso alto. Dopo svariati camini e altro ghiaccio verticale difficile da proteggere, Helliker e Bracey hanno finalmente raggiunto la cresta sommitale. Altri due tiri li hanno finalmente portati in vetta, dalla quale sono scesi in sette ore con 20 corde doppie lunga la via di salita.

A sentire l’esperto della zona, Luca Signorelli, sullo “scudo” visibile sul lato sinistro della foto esistono alcune vecchie vie aperta da Ugo Manera, che però non arrivano alla cima del Mont Rouge. E’ possibile quindi che Eyes Wide Shut – così si chiama la nuova via di Bracey e Helliker - sia la prima a salire per intero questo versante. Una via che secondo Bracey affronta sempre un granito stupendo per difficoltà complessive di ED1, M6, AO, UIAA IV+ e che è "molto, molto bella, e da ripetere"


01/06/2011 - The Cartright Connection sul Monte Hunter - intervista a Matt Helliker

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Campanile di Val Montanaia - Via Normale
    Per precisazione:"la sosta a spit" si incontra sul secondo t ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Evergreen
    Ho salito la via questa estate e naturalmente ci siamo conge ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
COVER
The Rectory e Castelton Tower
arch. Desert Sandstone Climbing Trip 2014