Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowDiscesa la Mallory: grande inizio di stagione per lo sci ripido sull’Aiguille du Midi

Voie Mallory, Aiguille du Midi, Monte Bianco
Photo by Luca Rolli
Voie Mallory, Aiguille du Midi, Monte Bianco
Photo by Julien Herry
INFO / links & info:

Discesa la Mallory: grande inizio di stagione per lo sci ripido sull’Aiguille du Midi

23.11.2012 di Davide Capozzi

Il 20/11/2012 Julien Herry, Francesco Civra Dano, Luca Rolli e Davide Capozzi hanno disceso con gli e lo snowboard la famosa via Mallory sull’Aiguille du Midi in 14 ore totali, partendo da Chamonix.

Sciare la Mallory ad inizio stagione? Impossibile, il simbolo dello sci ripido nel massiccio del Monte Bianco non entra in condizioni per lo sci ripido fino a molto più tardi. Oppure forse è fattibile, basta avere il fiuto giusto per questa famosa via sulla parete nord dell’Aiguille du Midi, come ci aveva dimostrato lo svedese Andreas Fransson qualche anno fa. E, visto che in questi giorni è chiusa la funivia, bisogna anche già essere sufficientemente allenati per affrontare la difficile discesa, dopo aver affrontato 2700m di dislivello in salita. A mostrare che spesso i limiti si nascondono soprattutto nelle nostre teste sono stati Julien Herry, Francesco Civra Dano, Luca Rolli e Davide Capozzi che martedì scorso, partendo da Chamonix, hanno effettuato il tutto in 14 ore.


VOIE MALLORY A NOVEMBRE
di Davide Capozzi

L’idea è nata da Julien, che abitando a Chamonix aveva avuto modo di osservare la parete nord dell’Aiguille du Midi. La sua proposta iniziale era quella di andare a fare un giro sopra il Plan de l’Aiguille per vedere se era possibile sciare qualcosa ma secondo lui poteva esserci anche una possibilità che la Mallory fosse sciabile…

Pensare di sciare la Mallory a novembre è follia pura. L’autunno normalmente non è la stagione per scendere le pareti nord, la montagna è secca, inizia a far freddo e le prime nevicate non sono sufficienti per poter pensare di sciare su pendii così ripidi. Qualche anno fa però Andreas Fransson aveva dimostrato il contrario, proprio sciando la Mallory in autunno sfruttando uno degli ultimi giorni prima che la funivia dell’Aiguille du Midi chiudesse per gli ordinari lavori di manutenzione.

La Mallory è la discesa simbolo dello sci ripido, conosciuta in tutto il mondo innanzitutto perché è la linea più evidente e visibile da Chamonix e poi perché si trova proprio sotto la funivia dell’Aiguille du Midi ed inevitabilmente ne è legata ad essa. Ritrovarsi ad affrontarla senza sfruttare la funivia (tutti gli anni a novembre le funivie chiudono per un mese per i lavori di manutenzione) e in autunno è stata una bella scommessa. La motivazione prima di tutto era necessaria, 2700 metri di dislivello per una discesa che tra l’altro io, Luca e Julien avevamo già fatto e a reale probabilità di fallire, non erano cose da poco.

Personalmente avevo anche dei timori sulla discesa, era da giugno che non facevo delle curve su un pendio ripido e ritrovarsi ad una delle prime sciate della stagione nella nord dell’Aiguille du Midi andava contro ogni mio principio di sopravvivenza.

Il 20 novembre alle 2:30 am partiamo da Chamonix, alle 12:30 siamo sotto le rocce sommitali dell’Aiguille du Midi e alle 17:30 siamo di nuovo a Chamonix. 14 ore in tutto.

Alla fine oltre alla soddisfazione di aver trovato bella neve in quasi tutta la discesa, abbiamo avuto anche la possibilità di affrontare la Mallory in maniera diversa e forse unica da come viene affrontata normalmente.Per quanto mi riguarda tutti questi fattori (l’incognita dell’autunno, i 2700 metri dislivello in giornata e la difficoltà della discesa) hanno reso questa avventura una delle più difficili che io abbia mai affrontato.

Chamonix - Aiguille du Midi - Voie Mallory

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
Ultimi commenti Rock
  • Campanile di Val Montanaia - Via Normale
    Per precisazione:"la sosta a spit" si incontra sul secondo t ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Evergreen
    Ho salito la via questa estate e naturalmente ci siamo conge ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
COVER
The Rectory e Castelton Tower
arch. Desert Sandstone Climbing Trip 2014