Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowCompagni dai campi e dalle officine, nuova via per Iannilli e D'Andrea al Gran Sasso

Roberto Iannilli sul 3° tiro di Compagni dai campi e dalle officine, Gran Sasso, Corno Grande, vetta Occidentale
Photo by Luca D'Andrea
Su Compagni dai campi e dalle officine, Gran Sasso, Corno Grande, vetta Occidentale
Photo by Sandro Strappaveccia

Compagni dai campi e dalle officine, nuova via per Iannilli e D'Andrea al Gran Sasso

10.09.2012 di PlanetMountain

Tra il 29 e il 30 agosto 2012 Roberto Iannilli e Luca D'Andrea hanno aperto “Compagni dai campi e dalle officine” (330m, EX fino al VI- e A4) sulla parete est del Corno Grande, vetta Occidentale (Gran Sasso).

Per trovare il bandolo di quella liscia placca centrale della parete Est tutto era partito con due tentativi di Roberto Iannilli e Massimo Massimiano. Poi... c'è voluto un mese per far nascere questa nuova via sul Corno Grande. L'ennesima di Iannilli al Gran Sasso. E l'ennesima dimostrazione che non è andata persa quella passione (o malattia) che ci rincuora. E' questa la piccola storia di Compagni dai campi e dalle officine. 380 metri di cui 180 autonomi superati in due giorni in stile big wall con un “comodo” bivacco in cengia. Attori di questo “finale” sono Iannilli (naturalmente) e Luca D'Andrea. La difficoltà proposta è EX (fino al VI- e A4) con un terzo tiro da università dell'artificiale, ovvero un A4, che “attualmente è il più difficile di tale genere del gruppo”. Il nome, infine, come ci spiega nel suo report Iannilli, non è per nulla casuale...

COMPAGNI DAI CAMPI E DALLE OFFICINE di Roberto Iannilli

“Robbè! Ma li ‘n mezzo, non ci passa niente?”
Mannaggia a te Luca, ma non potevi stare zitto?
“No, lì è talmente liscio che per salire potresti farlo solo in artificiale, di quello complicato.” Rispondo.
“E allora? Qual è il problema?”
Eccone un altro. Massimo, pure tu ti ci metti?
Ormai è troppo tardi, cerco di resistere ma cedo quasi subito.
“In effetti … Si vede qualche possibilità lì sulla sinistra.”

Luca e Massimo ed io ci fermiamo sul Belvedere, la panoramica terrazza posta sotto la parete est e attacchiamo a studiare la via, la nostra prossima via. E’ iniziata la fase di studio, di progetto, dove si cerca di immaginare, intuire cosa troveremo e, come quasi sempre, non ci si azzecca per niente. Unica certezza: sarà difficile passare su quelle lastre di roccia a scagliette, gialla e un po' strapiombante.

Comincia così la nostra avventura sulla parete est della Vetta Occidentale del Corno Grande, un'avventura lunga un mese, tra due tentativi andati a vuoto e la salita, compiuta in due giorni con un bivacco sulla “comoda” Prima Cengia. Nasce Compagni dai campi e dalle officine, perché è ora che dai campi, dalle officine, ma anche dagli uffici, dagli ambulatori, dalle scuole, dalle case, dalle montagne... si torni in piazza per chiedere ed ottenere un cambiamento vero. Un cambiamento che deve essere per prima cosa nostro; sarebbe ipocrita cercare di cambiare una classe politica delegittimata se prima non cambiamo noi.

Roberto Iannilli

SCHEDA: Via Compagni dai campi e dalle officine

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Tovaric
    Via stupenda, gradi stretti e numerosi passaggi obbligatori, ...
    2013-12-16 / MICHELE LUCCHINI
  • Don Quixote
    Che dire di questa stupenda via......quando l'ho ripetuta er ...
    2013-12-01 / moreno rossini
  • Re Artù
    semplicemente fantastica,da divertirsi andate a farla. solo ...
    2013-11-24 / moreno rossini
  • La Salvana
    bella via di media difficoltá con in realtá pochi spit ma ...
    2013-09-28 / Armin Craffonara