Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowPer Alvise Ravazzolo

Alvise
Photo by Michele Zaupa
Alvise in sosta sulla fessura Bonetti
Photo by Michele Zaupa
Alvise sulla diretta al Baffelàn
Photo by Michele Zaupa
PORTFOLIO / gallery Portfolio: Per Alvise Ravazzolo
NEWS / Links:

Per Alvise Ravazzolo

29.08.2012 di Michele Zaupa

Alvise Ravazzolo, alpinista vicentino, se n’è andato giovedì scorso a 28 anni ai piedi della Torre del Lago sotto la “Pisoni-Stenico”, sul gruppo Fanis-Lagazuoi. Il ricordo del suo compagno di cordata.

Alvise stava diventando sempre più forte grazie a una capacità istintiva di leggere i passaggi e una forza mentale inscalfibile nell’affrontare gli impegni delle vie. Una persona di una positività unica, altruista e comprensivo, delicato nella riservatezza e fraterno nell’amicizia, pieno di avventure e progetti che realizzava tutti con capacità disarmanti. Ci lascia una voragine impossibile da colmare.


Ciao Alvi, come va lì? Spero ci sia da arrampicare, ma ne sono sicuro perché tu i posti dove andare li scegli sempre bene... sono sicuro che non sarà molto diverso lì, avrai sempre la tua sveglia biologica alle 6.50, farai i tuoi 20 saluti al sole e preparerai le tue 3 moke di caffé... e poi starai guardando pareti vergini da tirarci fuori qualche bellissima linea.

Tu arrampichi così, con l’istinto di un bambino e la risolutezza di un uomo. Tu sei il compagno che mi ha permesso di capire veramente cosa vuol dire “legarsi in cordata”, e sai che non intendo proprio solamente farsi un otto sull’imbrago e progredire in alternato..No, intendo quando basta uno sguardo, una smorfia, una linguaccia per capire cosa si deve fare, le scelte da prendere, la tranquillità per superare un passo duro, la forza di ritirarsi quando bisogna..ma soprattutto la bellezza di condividere quei passaggi, quelle scelte, quei rischi e l’orgoglio di essere responsabili l’uno dell’altro.

Ecco Alvi, questo sicuramente me l’ha insegnato la nostra cordata, uno dei migliori esempi di amicizia fraterna che si trovino in montagna, e per me il migliore esempio di vita che ho potuto ricevere.

Come al solito amico mio, anche giovedì sulla Torre del Lago hai voluto fare tu il passaggio più duro e difficile, e come sempre l’hai risolto con la forza di un leone e il coraggio di un eroe.
Vai sereno, amico mio. Ti voglio bene.

Miki

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Campanile di Val Montanaia - Via Normale
    Per precisazione:"la sosta a spit" si incontra sul secondo t ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Evergreen
    Ho salito la via questa estate e naturalmente ci siamo conge ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
COVER
The Rectory e Castelton Tower
arch. Desert Sandstone Climbing Trip 2014