Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowArrampicare in Etiopia: il video di Edu Marin, Marco Jubes e Toti Valés

In apertura su Costa Brava (800m, max 8a), Samayata, Etiopia
Photo by archivio Edu Marin

Arrampicare in Etiopia: il video di Edu Marin, Marco Jubes e Toti Valés

21.06.2012 di Planetmountain

Il video della spedizione Etiopia verticale che lo scorso febbraio ha visto i climber e alpinisti spagnoli Edu Marin, Marco Jubes e Toti Valés protagonisti dell'apertura di due vie: Arenas Movedizas (350m, 7b+/c) e Costa Brava (800m, max 8a), entrambe salite in libera e a-vista.

L'arrampicata come avventura per tutte le latitudini. Nel caso degli spagnoli Edu Marin, Marco Jubes e Toti Valés tutto è successo in Etiopia, più precisamente nella regione di Tigray la più settentrionale del Paese, dove nel febbraio scorso hanno aperto 2 nuove vie. La prima Arenas Movedizas supera in 350 metri di 7b+/c) una parete vicina al villaggio di Hawzin seguendo una fessura su roccia arenaria “tenera” e di scarsa qualità. La seconda, Costa Brava, sempre caratterizzata dall'arrampicata in fessura e aperta da Marin e Jubes con un bivacco in parete poco sotto la vetta, raggiunge con 800m di sviluppo e difficoltà fino all'8a la cima monte Samayata (montagne di Adwa). Entrambe le vie sono state salite in libera, a-vista utilizzando protezioni veloci e pochi chiodi.

Edu Marin (climber da 9a – l'ultimo, Era Bella (a Margalef), salito lo scorso maggio – ha descritto l'esperienza come “Unica, bella, pericolosa e, soprattutto, molto gratificante. Una grande lezione, a livello personale e professionale”. Basti dire che oltre alla difficoltà e alle emozioni del tutto “alpinistiche” delle due vie, la spedizione, come fa notare Marin, non poteva contare su nessun aiuto esterno in caso di incidente. Il resto l'ha fatto l'ambiente e l'Africa... come l'inaspettato incontro in cima alla prima via: “Abbiamo raggiunto la cima di notte” scrive Marin nel suo blog “ad aspettarci c'era un monaco di 70 e più anni, seduto con i piedi sospesi su un vuoto di 350 metri, impressionante!”



Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
Ultimi commenti Rock
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo
  • Spigolo Ovest - Wiessner - Kees
    Percorsa nel 1978, ma la ricordo perfettamente. Via all'alte ...
    2014-07-13 / renzo%20 Bragantini
  • Spigolo Nord Ovest
    Ripetuta qualche anno fa. Salita magnifica in ambiente stupe ...
    2014-07-12 / renzo%20 Bragantini
  • Spitagoras
    Bella via su roccia da buona ad ottima. Chiodatura da via al ...
    2014-07-07 / Niccol%C3%B2 Antonello