Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowStephane Brosse, è morto il campione dello scialpinismo mondiale

Grande lutto nel mondo dello scialpinismo mondiale e della montagna: domenica 17/06/2012 il 41enne campione di scialpinismo Stephane Brosse è morto precipitando dall'Aiguille d'Argentiere (Monte Bianco) per il cedimento di una cornice.
Photo by www.millet.fr

Stephane Brosse, è morto il campione dello scialpinismo mondiale

18.06.2012 di Planetmountain

Grande lutto nel mondo dello scialpinismo mondiale e della montagna: domenica 17/06/2012 il 41enne campione di scialpinismo Stephane Brosse è morto precipitando dall'Aiguille d'Argentiere (Monte Bianco) per il cedimento di una cornice.

Stephane Brosse era un campione dello scialpinismo. Tre volte campione del mondo e vincitore di innumerevoli gare. Un emblema per questo sport. Un simbolo che se n'è andato mentre era impegnato in uno dei suoi progetti con gli sci: la traversata del Monte Bianco, in due giorni tra Francia e Svizzera, da Contamines Montjoie a Champex, insieme al campione catalano Kilian Jornet Burgada. Tutto è successo ieri mattina sulla cima dell'Aiguille d'Argentiere, sul Monte Bianco che tanto amava. I molti dispacci di agenzia che si sono susseguiti parlano di una cornice che ha ceduto e di un volo di 600 metri che ha interrotto la corsa di uno degli incontrastati re dello scialpinismo mondiale.

Stephane Brosse nato il 28 aprile 1972 a Pont-de-Beauvoisin nella Savoia, aveva 41 anni ed è stato senza alcun dubbio uno dei fuoriclasse dello scialpinismo. Uno sport che amava e che l'ha visto sempre protagonista da quando nel 1990, all'età di 18 anni, ha abbracciato questa disciplina. Un curriculum spaventoso il suo per qualità ed intensità. Tre volte campione del mondo in tre discipline diverse: nel 2006 oro a squadre, nel 2004 con la staffetta, nel 2002 nell'individuale. Nel 2001 è campione europeo a squadre con Pierre Gignoux. Nel 1999 è campione di Francia in coppia con Patrice Bret. Tre volte vincitore (2001, 2005, 2006) della Pierra Menta una sorta di Tour de France dello ski-alp. E poi la vittoria, nel 2005 con Patrick Blanc e Guido Giacomelli, del Trofeo Mezzalama l'università delle gare di scialpinismo. E ancora le due vittorie alla mitica gara svizzera delle Patrouille des Glaciers nel 2004 e nel 2006.

Ma non è solo per le molte vittorie nelle più prestigiose competizioni che si è distinto. Brosse infatti era uno scialpinista a tutto tondo, che ha saputo coniugare il suo essere un super atleta con la creatività di esplorare i limiti. Suo infatti è il record di velocità di 5 ore 15 minuti e 47 secondi per la salita da Chamonix alla vetta del Monte Bianco e ritorno con gli sci centrato nel 2007 insieme a Pierre Gignoux. E ancora suo è lo strabiliante record ottenuto con Lionel Bonnel di 21h 11 minuti per completare la classicissima Haute route Chamonix - Zermatt. Era un impegno totale quello di Brosse verso sempre nuovi traguardi. Sabato mattina sull'Aiguille d'Argentiere tutto è stato interrotto. E' stata per sempre interrotta quella sua ultima corsa che voleva essere il primo atto del suo progetto di attraversare "alcune delle più spettacolari montagne del mondo come il Monte Elbrus, il Cervino, l'Aconcagua, il Monte McKinley e l'Everest, nel più breve tempo possibile".

Stephane Brosse ha lasciato un vuoto incolmabile. Noi voglia ricordarlo con le parole del ministro dello Sport, gioventù e istruzione francese: "Stephane è stato un atleta e un uomo eccezionale. Il suo amore per la montagna e per la sua disciplina incuteva rispetto. Le sue molte realizzazioni, in particolare nei Patrouille des Glaciers o alla leggendaria route Chamonix-Mont-Blanc Chamonix, rimarranno per sempre impressi nella nostra memoria. Condivido il dolore della sua famiglia e gli amici, e porgo le mie più sentite condoglianze a tutti coloro che hanno conosciuto e amato."

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
Ultimi commenti Rock
  • Campanile di Val Montanaia - Via Normale
    Per precisazione:"la sosta a spit" si incontra sul secondo t ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Evergreen
    Ho salito la via questa estate e naturalmente ci siamo conge ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
COVER
The Rectory e Castelton Tower
arch. Desert Sandstone Climbing Trip 2014