Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowCody Roth, prima salita trad di Mainliner a Las Conchas, USA

Cody Roth durante la prima salita trad di Mainliner 14a/b R (8b+/8c) at Las Conchas, Jemez Mountains, New Mexico, USA
Photo by Nelson Carayannis / Chuck Fryberger Films.
INFO / links & info:

Cody Roth, prima salita trad di Mainliner a Las Conchas, USA

07.06.2012 di Planetmountain

A fine aprile il climber statunitense Cody Roth ha effettuato la prima salita trad della via Mainliner nella falesia di Las Conchas nelle Jemez Mountains in New Mexico, USA. Gradata 5.14a/b R (8b+/8c) la via si colloca tra le vie trad più difficili del Nord America. Il suo report.

"Mainliner era stata spittata e liberata da Jean De Lataillde nel 1995 e gradata 5.13c. Nella primavera del 2011 ho fatto la prima ripetizione della via e ho suggerito di aumentare il grado a 5.14a. Nel marzo scorso ho spittato e liberato una variante che si chiama La Femme de Zinc Zipper, dando il grado di 5.14a.

Dopo la rotpunkt, mentre stavo togliendo i rinvii, mi sono reso conto che, anche se non era così evidente, Mainliner poteva essere salita usando soltanto attrezzatura trad. Così mi sono messo a provare i 30m di questa via, trovando dove mettere le protezioni che spesso hanno richiesto di sacrificare delle prese... Poi si è rotta una presa chiave. Dopo non so quanti tentativi e circa cinque giorni di fatica, (escluso il tempo che ho speso prima) sono riuscito a salire la via in stile trad, piazzando tutto il materiale durante la mia salita. Questo è successo a fine aprile, poco prima di partire per un viaggio di quattro mesi in giro per tutta l'Europa e l'Africa.

Penso che Mainliner, nel suo stato attuale, potrebbe essere persino 5.14b (8c), e propongo comunque il grado 5.14a/b (8b+/8c), con l'aggiunta del suffisso R se fatto in stile trad. I tratti chiave sono protetti ragionevolmente bene, tuttavia ci sono alcune sezioni attorno al 5.12c (7b+) dove sarebbe meglio evitare una caduta.

Ho scelto di non togliere gli spit perché sento che come via sportiva continua ad avere il suo senso, ed anche perché gli spit non interferiscono con il posizionamento del materiale trad. Sperò però che questa mia salita sia un esempio di creativa arrampicata trad “new school” e che incoraggerà altri a prendere in considerazione questo stile d'arrampicata a basso impatto, e a pensarci due volte prima di piantare degli spit."

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Campanile di Val Montanaia - Via Normale
    Per precisazione:"la sosta a spit" si incontra sul secondo t ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Evergreen
    Ho salito la via questa estate e naturalmente ci siamo conge ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello