Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowShark's Fin in Cile per Jasper, Heller e Gantzhorn

Monte Giordano in Cile e la lunga cresta percorsa dalla via Shark's Fin Ridge.
Photo by Ralf Gantzhorn
Salita verso la notte.
Photo by Ralf Gantzhorn
INFO / links & info:

Shark's Fin in Cile per Jasper, Heller e Gantzhorn

08.05.2012 di Planetmountain

Nell'aprile 2012 Robert Jasper, Jörn Heller e Ralf Gantzhorn hanno effettuato la prima salita della via Shark's Fin Ridge. La via sale la cresta ovest del Monte Giordano (1517m, Cile) che con tutta probabilità non era mai stata salita in precedenza.

Destinazione Terra del Fuego in Cile per gli alpinisti Robert Jasper e Jörn Heller, e il fotografo Ralf Gantzhorn che lo scorso aprile hanno salito la cresta ovest del Monte Giordano, a cui hanno dato il nome di Shark's Fin - la pinna dello squalo - per la sua spettacolare forma.

Partendo da Puerto of William, i tre alpinisti hanno raggiunto la montagna dopo tre difficili settimane di barca a vela e hanno poi dovuto lottare duramente contro le avverse condizioni climatiche, tipiche di quelle zone. Dopo un primo tentativo fallito ed una costola rotta (per Jörn Helle), a soli tre giorni dalla partenza programmata di fine spedizione, il tempo è migliorato decisamente. A quel punto Jasper, Heller e Gantzhorn non hanno avuto esitazioni: partendo il 6 aprile, in sole 12 ore di salita, hanno raggiunto la cima poco dopo la mezzanotte. 15 ore più tardi erano di nuovo nella cabina della loro barca, dopo aver riposato per 4 ore alla fine del ghiacciaiodelle e delle difficoltà.

"Siamo stati veloci e questa è stata la chiave del successo" ci ha raccontato Jasper, aggiungendo poi che "La cresta è bellissima; abbiamo impiegato circa 5 ore a salirla. Poi proprio sotto la cima c'è stato il passaggio chiave: una breve doppia. Non potevamo lasciare una corda fissa e sapevamo che per tornare dovevamo risalire quel tratto in arrampicata. Ci sentivamo come topi in trappola, ma verso le tre di mattina siamo riusciti a scalarlo, in condizioni che stavano peggiorando, con difficoltà attorno all' M7. Si, è stata una bella avventura."

Per quanto riguarda la montagna stessa, questa è poco conosciuta ed indicata in maniera diversa sulle varie mappe: sulla mappa nautica cilena è indicata come Monte Buckland, mentre sulla mappa argentina curata da Alberto M. de Agostini del 1959 viene indicata come Monte Giordano. Prima della partenza i tre avevano fatto delle ricerche approfondite e non hanno trovato nessuna informazione riguardanti una precedete salita in cima, quindi è possibile che la loro sia la prima ascensione in assoluto. Ciò che è certo sono l'altitudine e le coordinate GPS della montagna: 1517m, S 54°27`11s, W 070°12`11s.

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
Ultimi commenti Rock
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo
  • Spigolo Ovest - Wiessner - Kees
    Percorsa nel 1978, ma la ricordo perfettamente. Via all'alte ...
    2014-07-13 / renzo%20 Bragantini
  • Spigolo Nord Ovest
    Ripetuta qualche anno fa. Salita magnifica in ambiente stupe ...
    2014-07-12 / renzo%20 Bragantini
  • Spitagoras
    Bella via su roccia da buona ad ottima. Chiodatura da via al ...
    2014-07-07 / Niccol%C3%B2 Antonello