Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowMezzogiorno di Fuoco e Amico Fragile per Ciavaldini e Pearson in Sardegna

Caroline Ciavaldini e James Pearson in cima a Mezzogiorno di Fuoco, Sardegna.
Photo by Pearson archive
M.te Donneneittu - Codula de Luna, Sardegna
Photo by Riky Felderer

Mezzogiorno di Fuoco e Amico Fragile per Ciavaldini e Pearson in Sardegna

11.04.2012 di Planetmountain

Caroline Ciavaldini e James Pearson hanno ripetuto Mezzogiorno di Fuoco (8b, 270m) a Punta Giradili e Amico Fragile (8b, 230m) a Monte Donneittu in Sardegna.

Dopo il viaggio in Spagna, la francese Caroline Ciavaldini e l'inglese James Pearson si trovano attualmente in Sardegna dove prima della piogge di questi giorni hanno ripetuto velocemente due delle più difficili vie a più tiri dell'isola, gli 8b di Mezzogiorno di Fuoco e Amico Fragile.

La prima era stata aperta da Rolando Larcher, Maurizio Oviglia e Roberto Vigiani nel 2006 e poi liberata da Larcher l'anno successivo alla Punta Giradilli, mentre Amico Fragile è opera di Marco Vago che assieme a Simone Pedeferri, Fabrizio Fratagnoli e Matteo Della Bordella negli anni 2005 e 2006 eha salito questa esposta linea sul selvaggio Monte Donneittu (Codula de Luna). Entrambe queste vie sono state aperte dal basso e considerate delle vere perle dell'arrampicata in Sardegna, caratterizzate da un'arrampicata splendida mischiata con lunghi run-out ed un difficile obligatorio da non sottovalutare.

Pearson e Ciavaldini hanno ripetuto le vie in giornata, salendo tutti i tiri in libera. Mentre Ciavaldini ha impiegato alcuni tentativi per salire i tiri chiavi di Mezzogiorno di Fuoco rotpunkt, Pearson è riuscito a salirli tutti al primo colpo e i due hanno impiegato 11 ore in totale, commentando poi "un grazie ai primi salitori, un lavoro magistrale per aprire questo gioiello." E su Amico Fragile Pearson è riuscito a salire il tiro chiave di 8b a-vista, prima di scivolare sul tiro di 7b. I due rimarranno in Sardegna fino alla fine del mese per "esplorare la differenza tra l'etica di aprire una via dal basso o dall'alto, e come questo possa influenzare l'esperienza dei futuri ripetitori." C'è da aspettarsi altre salite, tempo permettendo...

Mezzogiorno di fuoco
Punta Giradili, Sardegna
Prima salita:
Rolando Larcher, Maurizio Oviglia e Roberto Vigiani nel giugno 2006.
Lunghezza: 270m
Difficoltà: 8b max, 7c obbligatorio. 7a, 8b, 6c, 8a+, 7c+ 7c, 7a

Amico Fragile

Monte Donneittu, Codula de Luna, Sardegna
Prima salita:
Matteo Della Bordella, Fabrizio Fratagnoli, Simone Pedeferri, Marco Vago 2005 & 2006
Lunghezza: 230m
Difficoltà: 8b max, 7a obbligatorio. 6b, 6c, 8b, 7b, 6a, 6b+, 6a+


- Arrampicare a Punta Giradili, Sardegna
Punta Giradili, descritta da molti come la parete più spettacolare dell'isola, è veramente mozzafiato. Consente una arrampicata fantastica e scorci sbalorditivi sul Mediterraneo 400 metri più in basso.

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini