Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowSellaronda Skimarathon, i risultati

La partenza da Corvara della 17a edizione della Sellaronda Skimarathon 2012
Photo by NewsPower
I vincitori Michele Boscacci e Lorenzo Holzknecht in azione nella 17a edizione della Sellaronda Skimarathon 2012
Photo by NewsPower
L'abbraccio fra Barbara Gruber e Judith Grassl, le vincitrici della 17a edizione della Sellaronda Skimarathon 2012
Photo by NewsPower
INFO / links & info:

Sellaronda Skimarathon, i risultati

13.02.2012 di Lorenzo Scandroglio

Sabato 10/02/2012 nella 17a edizione della ski alp notturna della Sellaronda Skimarathon vittoria del duo valtellinese Lorenzo Holzknecht e Michele Boscacci. Tra le donne oro per le tedesche Judith Grassl e Barbara Gruber. 900 gli atleti al via. Il report di Lorenzo Scandroglio.


Sellaronda Skimarathon gelida e caliente quella di venerdì 10 febbraio, con oltre 900 scialpinisti al via e temperature minime fino a – 21 °C (ancora più basse quelle percepite fra le raffiche di vento e le discese in picchiata). La combinazione di salite e discese era perfetta per ipotizzare un record, con la salita più breve (500 dei 2.700 metri di dislivello positivo totali) proprio alla fine. C’era il freddo però, anche se meno pungente di quello trovato nell’edizione 2010, ma tanto è bastato a far ritirare molte squadre.

Al vertice si potevano immaginare “botte da orbi” (sportivamente parlando), ma il duo valtellinese di Lorenzo Holzknecht – Michele Boscacci (figlio d’arte dell’intramontabile Graziano), con il primo reduce dalla vittoria europea nella gara a squadre, non ha mai fatto dubitare della propria vittoria, tanto che transitava sul traguardo con ben 5 minuti sui secondi, l’elvetico ex campione del mondo Florent Troillet e Pietro Lanfranchi. Sul terzo gradino del podio salgono Filippo Beccari e Nejc Kuhar protagonisti di un sorpasso determinante ai danni dei detentori del record Guido Giacomelli e Hansjörg Lunger, leoni ancora in salute tutt’altro che intenzionati ad essere rinchiusi in qualche zoo di provincia.

Una menzione speciale la meritano anche Filippo Barazzuol ed Erwin Deini, ottavi sul traguardo finale, provenienti dal ciclismo il primo e montanaro doc di origini walser il secondo, “prodotti” esemplari entrambi di quel vivaio inesauribile costituito dai campionati scialpinistici notturni come Piemonte Skialpbynight (www.piemonteskialp.org) e International Ski Tour, il campionato italo – svizzero che Planet segue con attenzione tappa dopo tappa (www.internationalskitour.it).

Fra le donne ha pesato il forfait dell’ultimo minuto per influenza delle fuoriclasse valtellinesi Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini che hanno così lasciato spazio a una combattutissima contesa fra le italiane Laura Chiara Besseghini - Tatiana Locatelli e le tedesche Judith Grassl - Barbara Gruber. Sembra incredibile che dopo il passaggio di metà gara, quando le italiane conducevano con 5’ di vantaggio, le teutoniche siano riuscite a spuntarla al traguardo di Corvara. Evidentemente la partenza a razzo di Laura Chiara e Tatina è stata pagato con un calo di energie nella seconda metà di gara.

Quanto al team di Planet c’è da registrare il primo abbandono su cinque edizioni di Sellaronda da parte del sottoscritto, incappato (chissà se per distrazione o sfortuna) nella perdita di tutto il contenuto del proprio Camel Bag dopo pochi minuti di gara, con il risultato di essermi ritrovato senza riserve liquide per idratarmi e con gli indumenti coperti di uno strato di acqua gelata addosso. Il ritiro è arrivato in fondo alla terza discesa, a una sola tappa dall’arrivo, ma le condizioni alle quali ha gareggiato il nostro team sono state fin dall’inizio problematiche. L’aver dovuto bere da un unico Camel Bag (quello del mio socio polacco Piotr Musialowski) ha fatto sì che quell’unico litro di bevanda si sia esaurito già prima di metà gara, costringendo entrambi a rifornirci unicamente nei punti stabiliti dall’organizzazione, cioè in cima ai passi e nei fondovalle. Un venerdì difficile insomma, che a ogni passaggio nei paesi del Sella faceva venir voglia di far perdere le proprie tracce in qualche “après-ski”, a bere birra e a scaldare i sensi in ben altri modi.

L’umore comunque è sempre quello di chi viene a queste manifestazioni che fanno parte del dna degli sport di montagna, perché qui si respira la voglia di ingaggiarsi con il verticale a base di sci e pelli di foca (velocità, fatica, agilità, spirito di squadra) trovando nell’evento anche una buona scusa per far baracca buona.

Lorenzo Scandroglio


17A SELLARONDA SKIMARATHON
Classifica Maschile
1 Boscacci Michele Holzknecht Lorenzo 03:19:56.736; 2 Lanfranchi Pietro Troillet Florent 03:24:57.117; 3 Beccari Filippo Kuhar Nejc 03:26:51.650; 4 Lunger Hansjoerg Giacomelli Guido 03:28:39.466; 5 Cappelletti Daniele Galizzi Davide 03:33:57.747; 6 Follador Alessandro Pivk Taddei 03:34:04.905; 7 Martini Thomas Pedergnana Matteo 03:36:10.605; 8 Deini Erwin Barazzuol Filippo 03:37:13.664; 9 Piller Hoffer Matteo Piccoli Alessandro 03:38:11.923; 10 Colle' Franco Stacchetti Matteo 03:41:10.283
Classifica Femminile
1 Grassl Judith Gruber Barbara 04:31:21.961; 2 Locatelli Tatiana Besseghini Laura 04:32:49.091; 3 Genetin Gabriella Mayr Jessica 04:47:51.052; 4 Wacker Patrizia Pleyer Lisa 04:49:46.667; 5 Scola Nadia Zanon Sabrina 04:53:58.587; 6 Menapace Emma Osler Federica 04:56:00.181; 7 Gianatti Alessandra Tomatis Katia 04:57:34.707; 8 Mognetti Maddalena Zamboni Marica 05:08:23.256; 9 Leitner Josefina Zoeschg Maria 05:11:14.347; 10 Bones Bice Sartogo Monica 05:29:48.325

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo
  • Spigolo Ovest - Wiessner - Kees
    Percorsa nel 1978, ma la ricordo perfettamente. Via all'alte ...
    2014-07-13 / renzo%20 Bragantini
  • Spigolo Nord Ovest
    Ripetuta qualche anno fa. Salita magnifica in ambiente stupe ...
    2014-07-12 / renzo%20 Bragantini
  • Spitagoras
    Bella via su roccia da buona ad ottima. Chiodatura da via al ...
    2014-07-07 / Niccol%C3%B2 Antonello