Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowMatic Obid, un'estate tra le vie della Slovenia e la Croazia

Smer Norckov, Site, Alpi Giulie, Slovenia
Photo by archivio Matic Obid
Les Intouchables 7c+, Monte Bianco
Photo by archivio Matic Obid

Matic Obid, un'estate tra le vie della Slovenia e la Croazia

03.08.2011 di Massimo Esposito

Il climber sloveno Matic Obid ha ripetuto una serie di vie partendo dalla parete del Site nelle Alpi Giulie slovene a Paklenica in Croazia, passando per il Monte Bianco e anche il suo primo 8c nella falesia di Sezana in Slovenia.

Bella salita del giovane sloveno Matic Obid, 22 anni, componente dell’alpine Team Wild Climb sulla parete della Site nelle Alpi Giulie slovene, in Val Planica.

La Val Planica è poco conosciuta, così come le altre montagne delle Giulie slovene al di fuori dei confini sloveni, ma offre pareti alte e selvagge su bel calcare grigio su cui si sono sviluppati nel tempo itinerari severi e importanti. Su queste montagne sono passati Emilio Comici e Angelo Dibona, la mitica Mira Marta Debelakova e poi tutti i nomi importanti dell’alpinismo sloveno.

Matic ai primi di luglio di quest’anno ha ripetuto la via Smer Norckov, aperta dalla fortissima cordata composta da Silvo Karo e Janez Jeglic nel 1983. La via allora gradata VI+ A3 è stato ora quotata con difficoltà fino all’ 8a, questa salita di Matic in libera e a vista su chiodatura tradizionale.

Dopo le salite di questa primavera a Paklenica su vie a spit come Agricantus e Cupido entrambe di 8a e la ripetizione sul paretone di Osp di Vrazji Robert 8b con chiodatura tradizionale, e prima di recarsi al Monte Bianco dove ha salito fra le altre Les Intouchables 7c+ trad sul Trident du Tacul, Matic ha coronato l'inizio di quest'estate con la salita della bella via in val Planica sulle montagne di casa, portando in montagna e senza spit il livello raggiunto quest’anno in falesia dove ha salito diverse linee di 8a e 8b sia a Osp sia in Sardegna fra cui meritano una menzione Mr Big Hand e Kaj ti je deklica nella falesia di Misja Pec 8b+.

Di pochi giorni fa inoltre è la sua salita di "La via di mezzo" in Sezana, il suo primo 8c. Una linea che pone Matic - vincitore fra l’altro del premio di miglior giovane alpinista sloveno 2010 - come uno dei più promettenti e attivi alpinisti ed arrampicatori del suo paese.

Tornando alle Giulie Slovene si spera che questa notizia possa stimolare l’interesse di un crescente numero di alpinisti italiani verso queste belle e molto impegnative montagne, facilmente raggiungibili e a torto trascurate.

Wild Climb Alpine Team
Massimo Esposito

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Tovaric
    Via stupenda, gradi stretti e numerosi passaggi obbligatori, ...
    2013-12-16 / MICHELE LUCCHINI
  • Don Quixote
    Che dire di questa stupenda via......quando l'ho ripetuta er ...
    2013-12-01 / moreno rossini
  • Re Artù
    semplicemente fantastica,da divertirsi andate a farla. solo ...
    2013-11-24 / moreno rossini
  • La Salvana
    bella via di media difficoltá con in realtá pochi spit ma ...
    2013-09-28 / Armin Craffonara