Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowCoppa del Mondo Boulder, il risultati di Log-Dragomer

Anna Stöhr AUT
Photo by www.worldcuplog.com
Guillaume Glairon Mondet FRA
Photo by www.worldcuplog.com
Jenny Lavarda ITA
Photo by www.worldcuplog.com
Il campo di gioco della 2a tappa della Coppa del mondo boulder a Log-Dragomer (Slovenia)
Photo by www.worldcuplog.com
INFO / links & info:

Coppa del Mondo Boulder, il risultati di Log-Dragomer

12.05.2011 di Planetmountain

L'8/05 a Log-Dragomer (SLO) la seconda tappa della Coppa del Mondo Boulder 2011 è stata vinta da Guillaume Glairon Mondet (FRA) e Anna Stöhr (AUT). Jenny Lavarda con il 5° posto è la migliore dell'Italia.

Dopo l'avvio a Milano, la Coppa del mondo Boulder nella seconda tappa di Log-Dragomer in Slovenia già abbozza (siamo infatti solo all'inizio del circuito) delle piccole novità. Soprattutto in campo maschile dove Guillaume Glairon Mondet ha centrato il suo primo oro nella World Cup senior candidandosi come possibile protagonista del circuito 2011. Il 24enne francese ha superato, nell'ordine, il fortissimo russo Dmitry Sharafutdinov e “l'uomo da battere di sempre” l'austriaco Kilian Fischhuber, già vincitore a Milano e perciò ancora al comando della classifica generale.

In gara femminile, invece, tutto è più “scontato”. Con la prevista battaglia tra l'impeccabile austriaca Anna Stöhr e Akiyo Noguchi, la sua più temibile rivale visto che era assente l'altra contendente, la coreana Jain Kim, vincitrice a Milano. Così la Stöhr, dopo il 2° posto di Milano, questa volta si prende l'oro e il massimo dei punti. Lasciando alla 21enne giapponese, detentrice della Coppa 2010, l'argento. Terza l'altra 21enne top, la statunitense Alex Puccio (già vincitrice della tappa di Vail 2009) che quest'anno sembra del tutto intenzionata ad inserirsi stabilmente al vertice. La novità più grande, forse, veste i colori della maglia azzurra con Jenny Lavarda che non solo è la migliore degli italiani, ma s'inserisce al 5° posto infilandosi tra due specialiste, come le slovene Katja Vidmar (4a) e Natalija Gros (6a), e arrivando 3a in seminale alle spalle delle due leader Stöhr e Noguchi.

Guillaume Glairon Mondet ha strappato la vittoria con una corsa davvero da incorniciare. Dei 4 blocchi della finale il francese ne ha risolti 3 al primo tentativo, superando Sharafutdinov, anche lui al top di 3 boulder, che di tentativi ne ha spesi esattamente il doppio. Da segnalare. Inoltre. che Glairon Mondet con il 6° posto della semifinale era l'ultimo degli ammessi all'ultimo turno decisivo turno di gara. Kilian Fischhuber con 2 top in 3 tentativi ha chiuso con il bronzo mantenendo la stessa posizione del 2° turno di gara. Seguono il francese Loïc Gaidioz (4°) con 2 top ma con 2 tentativi in più dell'austriaco. Poi, con un solo boulder risolto, c'è il russo Alexey Rubtsov che è “precipitato” al 5° posto dopo aver “vinto” la semifinale. Infine, con nessun top, il 3° francese in finale, Fabien Comina, ha chiuso al 6° posto confermando però il buon momento della nazionale transalpina, che di risultati così era un po' che non ne vedeva.

In gara femminile, Anna Stöhr, dopo una partenza “nascosta” (3 top su 5 blocchi contro i 4 top della Noguci in qualificazione), ha innestato la marcia della campionessa. Così, dopo aver fatta sua la semifinale, si è confermata sul gradino più alto anche nell'ultima corsa, vincendo con 2 problemi risolti in 3 tentativi (di cui uno flash), contro i 2 top in 6 tentativi della Noguchi. Quanto difficile fosse la gara lo dimostra anche l'unico top che ha fruttato il bronzo alla statunitense Alex Puccio. Mentre Katja Vidmar (4a), Jenny Lavarda (5a) e Natalija Gros (6a), con zero problemi risolti, sono state spareggiate solo per il numero di zone raggiunte.

La classifica generale provvisoria vede al comando Kilian Fischhuber “pressato” a soli 10 punti di distacco da Guillaume Glairon Mondet, a sua volta seguito a -24 da Dmitry Sharafutdinov. Dunque si annuncia battaglia e incertezza in gara maschile... Un'incertezza che, per ora, non sembra essere presente nella corsa di Anna Stöhr, visto che tiene la testa con un vantaggio 45 punti da Akiyo Noguchi e 68 da Alex Puccio. Ma è ancora presto, mancano la bellezza di 7 tappe alla fine... e in mezzo, a luglio, ci sono anche i mondiali di Arco.

Intanto il prossimo appuntamento è già alle porte: il 13 e 14 maggio prossimi si gioca a Vienna per la terza tappa!


Coppa del mondo boulder – 2a tappa Log-Dragomer (SLO)
finale maschile
1) Guillaume Glairon Mondet FRA
2) Dmitry Sharafutdinov RUS
3) Kilian Fischhuber AUT
4) Loïc Gaidioz FRA
5) Alexey Rubtsov RUS
6) Fabien Comina FRA
finale femminile
1) Anna Stöhr AUT
2) Akiyo Noguchi JPN
3) Alex Puccio USA
4) Katja Vidmar SLO
5) Jenny Lavarda ITA
6) Natalija Gros SLO

Coppa del Mondo Boulder – Classifica Generale dopo la 2a tappa Log-Dragomer (SLO)
maschile
1) Kilian Fischhuber AUT p. 165.00
2) Guillaume Glairon Mondet FRA p. 155.00
3) Dmitry Sharafutdinov RUS p. 131.00
femminile
1) Anna Stöhr AUT p.180.00
2) Akiyo Noguchi JPN p.135.00
3) Alex Puccio USA p.112.00

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
Ultimi commenti Rock
  • Campanile di Val Montanaia - Via Normale
    Per precisazione:"la sosta a spit" si incontra sul secondo t ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Evergreen
    Ho salito la via questa estate e naturalmente ci siamo conge ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
COVER
The Rectory e Castelton Tower
arch. Desert Sandstone Climbing Trip 2014