Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowGara di arrampicata a Malta, il report di Stevie Haston

1° gara di boulder a Malta
Photo by Ronald Balzan
1° gara di boulder a Malta
Photo by Ronald Balzan
Stevie Haston durante la prima libera di "View to kill" 8a, Gozo, Malta
Photo by Laurence Gouault
Stevie Haston e la Blue Grotto a Malta...
Photo by arch Stevie Haston

Gara di arrampicata a Malta, il report di Stevie Haston

11.03.2011 di Planetmountain

Il report di Stevie Haston sulla prima gara di boulder sull'isola di Malta.

Anche se attualmente Malta non è sulla bocca di tutti, se l'intuizione di Stevie Haston è giusta, un giorno questa piccola isola potrebbe diventare una perla internazionale dell'arrampicata. Situata a circa 150km a sud della Sicilia e con numerose scogliere impressionanti, Malta ha recentemente ospitato la prima gara di boulder alla quale l'alpinista inglese ha partecipato come inviato speciale. Questo non sorprende dato che le sue origini sono di Gozo - la piccola isola al largo di Malta - e che Haston ha trascorso gran parte delle sue estati da bambino nuotando, pescando e arrampicando su e giù per le scogliere dell'isola.

Haston è convinto che "in breve tempo diventerà un destinazione rilassante e molto varia, con vie a spit, vie tradizionali e boulder, anche perché lì piove meno che in Spagna. Inoltre, si può anche nuotare, fare passeggiate, immersioni, c'è storia e arte, così da offrire una vacanza varia e piacevole per tutta la famiglia. Presentata così la cosa sembra molto intrigante, e senza dubbio sarà interessante vedere come l'isola si svilupperà nel prossimo futuro. Nel frattempo, vi presentiamo il report della prima gara di arrampicata a Malta.



PRIMA GARA BOULDER A MALTA
di Stevie Haston

Le competizione di Bouldering di solito non trovano posto nel mio zaino. Ma questo meeting di Malta che, ha usato una gara di boulder per passare una giornata in sieme tra amici provando passaggi duri su alcuni grandi massi, è stata davvero una bella cosa. Il Malta Climbing Club ha organizzato l'evento o meglio l'happening con il sostegno di alcuni generosi sponsor locali e giovani volontari, che meritano un grande ringraziamento, ma penso che loro già lo sappiano.

L'evento si è svolto presso la Wied Hasan una sorta di onda rocciosa, colorata e molto attraente, che affiora solitaria dalle profonde acque, un luogo ideale e idilliaco per fare il Deep Walter Solo. Io sono difficile da accontentare ma questa ripida onda di roccia mi ha piacevolmente sorpreso e mi ha regalato una grande felicità. Consiglio vivamente questo posto a chiunque, passerete una splendida giornata facendo dei boulder fantastici, se venite di sicuro non ve ne pentirete. I boulder erano difficili strapiombi con precari usciti in placca ed è stato bello parare ed aiutare, partecipare e condividere la gioia degli altri.

La gara prevedeva due categorie, la A per i grandi e la B che era leggermente più facile. C'erano persone provenienti dalla Spagna, dalla Repubblica Ceca, dalla Svezia, dal Belgio, dalla Turchia, dalla Gran Bretagna, dal'Australia e c'era anche un vecchietto che arrivava dal Principato di Gozo. Sono stato contento di aver incontrato anche il segretario maltese per lo sport, il Sig. Clyde Puli, che si è rivelato un tipo piacevole, profondamente interessato a noi arrampicatori e apparentemente disposto a sostenere progetti futuri.

I vincitori della categoria B sono stati Martin Micallef e Tania Ellul, mentre la categoria A è stata vinta da Jeffrey Camilleri e Claudine Gatt. Jeffrey Camilleri ha bisogno di una speciale pacca sulle spalle perché in questo momento è il miglior climber di Malta ma anche per il suo sforzo di pulire ed aprire nuove vie. Malta ha bisogno di più arrampicatori per sviluppare il suo stupefacente potenziale e l'idea principale della gara era di incoraggiare i climber locali ad essere un gruppo coeso e produttivo, cosa che grazie a questa festa è riuscita meravigliosamente.

Tra le persone presenti c'erano anche i tre Maltesi che sono saliti in cima all'Everest al primo tentativo, un segno della loro determinazione e capacità fisica. Sono stato invitato dall' APT di Malta come ospite d'onore e ho anche tenuto una serata dopo la gara. Sono stato particolarmente lieto di vedere 40 boy scout in mezzo al pubblico, appartenevano al gruppo Scout Sliema, il più antico gruppo al di fuori del Regno Unito che all'inizio sono stati introdotti all'arrampicata dai militari inglesi, i Royal Marines.

In ogni caso la mia conferenza è stata accolta con entusiasmo da un pubblico non abituato a vedere montagne innevate, l'arrampicata su ghiaccio, e lo snowboard. Naturalmente ho avuto modo di conoscere meglio alcuni di loro più tardi, durante la cena e davanti ad una birra. Il rovescio della medaglia di tutta questa giovialità è che il giorno successivo ero molto stanco per la Maratona di Malta, ma la convivialità non deve mai essere negata anche a rischio di perdere la propria anima. Del nostro gruppo due persone hanno partecipato alla maratona e uno ha fatto la mezza maratona, e credo sia una percentuale piuttosto felice.

Il giorno dopo ho visitato una nuova falesia, attualmente segreta ma sono sicuro farà parlare di sé entro breve, quindi a Jeff va il mio augurio di chiudere il suo progetto entro breve, la falesia è fantastica! Ho visitato anche la vicina isola di Gozo, dove ho trascorso un po' della mia infanzia. Ero in compagnia di Simon Alden - il presidente del Club Alpino Maltese - e di sua moglie Doranne, e abbiamo visto alcune belle falesie, confrontandoci e vedendo altri progetti segreti. Simon è interessato a promuovere la scalata sull'isola ma soprattutto vuole attirare più Maltesi verso questo sport.

Il mio periodo sulle isole è stato troppo breve e mi è molto dispiaciuto lasciarle dopocosì presto. Ho promesso ai miei nuovi amici che tornerò per arrampicare e godere giornate di splendido sole e sorrisi. Lunga vita a Eviva Malta e Gozo, un luogo incastonato nel tempo e nello spazio, tra l'azzurro del cielo e il turchese del mare.

Stevie Haston

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini