Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowLa gioia nel silenzio. Nuova via in Val Gadena

La gioia nel silenzio, parete est Val Gadena
Photo by arch. A. Roverato
Alessio Roverato sul 6° tiro di La gioia nel silenzio, parete est Val Gadena
Photo by arch. A. Roverato
Alessio Roverato e Angela Carraro
Photo by arch. A. Roverato
INFO / links & info:

La gioia nel silenzio. Nuova via in Val Gadena

03.12.2010 di Planetmountain

Alessio Roverato, Angela Carraro e Giulio Abrate, tra il luglio, settembre e ottobre 2010, hanno aperto La gioia nel silenzio (7c max, 7a obbl, 300m), nuova via sulla parete est della Val Gadena (VI)

Alessio Roverato, 26enne alpinista e climber padovano, ci ha abituati ad una ricerca particolare. Sembra proprio che sia attirato da pareti e vie “dimenticate”, ma anche che non abbandoni l'osso (alias la via) se non è proprio di quelle con roccia al 100% solidissima. Così è stato, per esempio, nella prima ripetizione che Roverato, insieme ad Alessandro Baù, ha fatto nel 2006 della Diretta del Gran Diedro al Col Nudo (quella di Miotto e Saviane e delle “tegolette”, per intenderci). E così è anche in questa nuova via che Alessio ha scovato nella “sconosciuta” parete Est della Val Gadena. Un paretone di 300m - così bello e imponente che non può passare inosservato dalla Valsugana - su cui, insieme ad Angela Carraro e Giulio Abrate, in diverse giornate, ha aperto La gioia nel silenzio con difficoltà massima di 7c per un obbligatorio di 7a. Il nome naturalmente riflette il carattere della via... anche se non dà conto di tutte le ore spese per il progetto ma anche della qualità della roccia che in qualche sezione richiede molta, ma proprio molta, attenzione. D'altra parte poi ci sono tiri che Alessio descrive come bellissimi e su roccia perfetta. E, soprattutto, c'è il discorso di quella sua gioia di sentirsi solo e anche “ingaggiato”. Gli altri, gli eventuali ripetitori, sono avvisati...


LA GIOIA NEL SILENZIO di Alessio Roverato

Credo sia difficile non notare la parete Est della Val Gadena percorrendo la Valsugana in direzione Padova... Più e più volte il mio sguardo c'è caduto sopra tornando dalle vie in Dolomiti, solo che non avevo mai valorizzato e apprezzato quel luogo nel modo giusto. La curiosità però col tempo è aumentata a dismisura fino a ritrovarmi dentro quella valle alla ricerca di un facile accesso a quella parete situata sopra una fascia verticale di rocce e pendii erbosi.

In un sabato di luglio dopo qualche ora di imprecazioni io e Giulio riusciamo a trovare il punto dove attaccare la nostra via nuova, quindi non ci restava altro da fare che iniziare a chiodare il primo tiro. Purtroppo però, a causa di alcuni impegni, Giulio non potrà più seguirmi in questo progetto ed io mi faccio un po' prendere dallo sconforto ben sapendo qual è la difficoltà nel trovare compagni fidati interessati all'apertura di nuovi itinerari su pareti “senza gloria” come questa.

Fortunatamente ho trovato in Angela un'ottima compagna di cordata che mi ha accompagnato praticamente nell'apertura quasi completa della via (ad eccezione del breve tratto iniziale aperto con Giulio) e poi nella sua libera.

La roccia di queste zone purtroppo non è sempre bella, infatti molto tempo l'abbiamo passato a ripulire alcuni tratti friabili. Agli eventuali ripetitori consiglio di fare molta attenzione a causa di alcuni tratti pericolosi presenti sulla via dove non è stato possibile far nulla per ripulire meglio... l'unica alternativa sarebbe stata una gettata di calcestruzzo... Salvo questo particolare considero quest'itinerario bello e divertente, situato in un luogo abbastanza isolato dove si può passare una bella giornata di arrampicata.

Nota bene: l'uscita è in comune con una via chiodata dall'alto a metà degli anni novanta e che poi non è stata terminata; finire la via uscendo da un'altra parte sarebbe stato illogico e insensato.

Alessio Roverato

Ringraziamenti a: Montura e SCARPA

>> Scheda LA GIOIA DEL SILENZIO

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
Ultimi commenti Rock
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo
  • Spigolo Ovest - Wiessner - Kees
    Percorsa nel 1978, ma la ricordo perfettamente. Via all'alte ...
    2014-07-13 / renzo%20 Bragantini
  • Spigolo Nord Ovest
    Ripetuta qualche anno fa. Salita magnifica in ambiente stupe ...
    2014-07-12 / renzo%20 Bragantini
  • Spitagoras
    Bella via su roccia da buona ad ottima. Chiodatura da via al ...
    2014-07-07 / Niccol%C3%B2 Antonello