Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowGorillas im Nebel, nuova via di misto nello Zillertal, Austria

Benedikt Purner sale il terzo tiro di "Gorillas im Nebel" (120m, M10/WI6), Zillertal, Austria.
Photo by Klaus Kranebitter
La via "Gorillas im Nebel" (120m, M10/WI6), Zillertal, Austria.
Photo by Klaus Kranebitter

Gorillas im Nebel, nuova via di misto nello Zillertal, Austria

19.02.2010 di Planetmountain

Il 15 febbraio Albert Leichtfried e Benedikt Purner hanno effettuato la prima libera della loro nuova via di misto "Gorilla im Nebel" (120m, M10/WI6) nello Zillertal, Austria.

Di nuovo Albert Leichtfried e Benedikt Purner. Dopo la partnership su Moonwalk (WI6/M7, 1000m) e Centercourt (WI7 +, 300m) e a pochi giorni prima della loro partenza per l'eldorado del ghiaccio, la Norvegia, i due austriaci sono riusciti a liberare un'interessante cascata nello Zillertal, "Gorillas im Nebel" (120m, M10/WI6). La via si trova vicino a Ginzling e il 10 febbraio  i due hanno raggiunto l'attacco nella fitta nebbia (ecco da dove viene il nome) per effettuare la prima salita, che poi hanno liberato cinque giorni più tardi con un sole brillante e condizioni perfette.

Racconta Purner: "la prima salita si rivelata abbastanza eccitante. L'ambiente, incuneato tra  possenti e buie pareti di granito e bizzarre formazioni di ghiaccio, è impressionante. E' una linea da sogno, prevalentemente su ghiaccio pur essendo una via di misto. Siamo riusciti a salire i primi due tiri in 6 ore di duro lavoro, mentre il tentativo della rotpunkt è subito filato liscio: nonostante le temperature molto fredde sono riuscito a liberare il super tecnico M8+ al primo colpo. Qui la difficoltà è data da una serie di ganci marginale su una placca, mentre la lingua di ghiaccio strapiombante - sì, esiste veramente una cosa così! - non si è dimostrata per nulla facile."

"Il secondo tiro è il più atletico” continua Purner “ma Albert aveva tutto sotto controllo. Il tiro è ben proteggibile con viti, friends, chiodi e spit, ma il ghiaccio super fragile nelle fessure sottili richiede piena concentrazione. Poi eè anche abbastanza strapiombante e decisamente ghisante! Albert ha combattuto duramente urlando come fosse nella giungla e anche lui è venuto a capo al primo colpo di questa lunghezza che dovrebbe essere attorno all' M10."

Dopo il misto, il ghiaccio. Infatti, come spiega Purner: "Poco dopo la prima sosta si raggiunge l'altezza della punta della candela, che precipita giù dal grande tetto, almeno 20m in totale. Il terzo tiro toccava a me e, con una grande spaccata, sono riuscito a raggiungere la massiccia colonna di ghiaccio, con 80m di aria che si aprivano sotto di me. Ho trattato il gigante con reverenza e rispetto, arrampicando con guanti di velluto... In quel momento il sole è venuto fuori da dietro le nuvole per creare un momento magico mentre salivo tra i piccoli tetti di questa difficile candela. Poco dopo ho ho raggiunto la fine della via, Albert mi ha seguito e ci siamo stretti la mano prima di effettuare la discesa in corda doppia - la più spettacolare della mia carriera di arrampicata su ghiaccio. Assolutamente incredibile!"

Due giorni dopo la loro prima libera le condizioni nello Zillertal sono cambiate radicalmente: il caldo vento del Föhn ha iniziato a soffiare, alzando le temperature fino a +5 °C e, di conseguenza Leichtfried sconsiglia fortemente di recarsi lì adesso. Meglio che i Gorillas rimangano nella nebbia da soli.

GORILLAS IM NEBEL, ZILLERTAL


Gorillas Im Nebel, Zillertal, Austria
Prima salita:
Albert Leichtfried & Benedikt Purner, 10/02/2010, dal basso
Prima libera: Albert Leichtfried & Benedikt Purner, 15/02/2010
Salita di misto fantastica che offre un'alta percentuale di arrampicata su ghiaccio.
Altezza: 120m
Grado: M10/WI6
Come arrivare: percorrere la Zillertal, passare Mayrhofen e dirigersi verso Ginzling. Parcheggiare l'auto dopo il Gasthof Karlsteg, tra le due gallerie anti-valanghe e poco prima di raggiungere Ginzling.
Via: salire slegato fino alla base della via WI3/10m. L1: M8 +, 40m, 5 spit e 3 chiodi. L2: M10, 30m, 8 spit e 1 chiodo. L3: WI6, 40m
Discesa: calate Abalakov (2 x 60m)
Materiale: 12 rinvii, Cams 0,4-3, viti da ghiaccio corti
Avvertenza: le zona di accesso e la discesa sono molto esposte alle valanghe

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon