Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowSteve McClure ripete Hubble, Pete Robins sale Liquid Ambar

Steve McClure salendo Hubble 8c+, Raven Tor, UK
Photo by Tim Glasby
INFO / links & info:

Steve McClure ripete Hubble, Pete Robins sale Liquid Ambar

28.08.2009 di Planetmountain

Due delle vie sportive più emblematiche della Gran Bretagna, Hubble 8c+ a Raven Tor e Liquid Ambar 8c a Lower Pen Trwyn sono state ripetute recentemente da Steve McClure e Pete Robins rispettivamente.

Le due vie sono state liberate nel 1990 da niente meno che Ben Moon e Jerry Moffatt e per certi versi sono da considerarsi il punto più alto raggiunto nella loro carriera verticale. Entrambi sono considerati molto difficili per il loro grado, e Hubble è stato salito soltanto sei volte nei suoi quasi 20 anni di storia, mentre Liquid Ambar viene considerato da alcuni come 8c+ ed era stata ripetuta soltanto da Ben Moon e Rich Simpson.

McClure ovviamente non è nuovo a vie di altissimo livello e le vie più difficili dell'isola, tra cui spiccano Northern Exposure 9a+ e Overnite Sensation 9a+ portano la sua firma. L'importanza di questa sua salita, dopo Malcolm Smith, John Gaskins, Steve Dunning e Richard Simpson, si riesce facilmente a capire da questa piccola intervista. Come avevamo gia scritto nel 2005, a quanto la prima ripetizione internazionale di questi mostri sacri?


Hubble - una prospettiva personale

A rischio di essere sgarbato: visto tutte le vie difficili che hai ammassato in questi anni, come mai hai aspettato fino al 2009 per ripeterla?
Hubble non è nel mio stile, richiede una potenza enorme e non si può imbrogliarla! Inoltre ha un allungo grande all'inizio che è difficilissimo per i piccoli. L'ho lasciato soprattutto perché progressi su una via come questa sono molto lenti se non sei in super forma. Ogni anno la provavo per un paio di giorni e ogni volta andavo a casa incapace di fare alcuni movimenti. Volevo mettermi in gioco quando mi sembrava "possibile". Mi è molto piaciuto il processo di salirla, che è stato molto diverso dal salire una via lunga dove ogni giorno ci sono miglioramenti rilevanti verso il successo. Su Hubble questi miglioramenti erano gli stessi in termini di percentuale, ma apparentemente molto più piccoli: un minuscolo cambiamento della posizione del corpo o un trascinare il bordo della scarpa creavano differenze piccole ma fondamentali. Il viaggio era molto più sottile e forse anche più divertente!

Come giudicheresti questa salita in termini di difficoltà?
Per me è probabilmente nei top 5 ma è difficile da dire perché sono più forte e bravo rispetto a 10 anni fa. Poi per me questa via è più difficile perché è boulderosa. Una via di 9a di resistenza mi sembra più facile che una via boulderosa di 8c+.

E in termini di soddisfazione?
Molto alto, è una pietra miliare personale. Non è il grado che conta ma il fatto che questa via ha una storia vera. Forse è una delle mie salite più importanti. Forse anche nei top due, assieme a Northern Lights - ironicamente entrambi resi famosi da Ben Moon!

Può sembrare una domanda stupida: le vie sportive moderne, quelle al limite, stanno diventando sempre più lunghe. Abbiamo davvero bisogno di 90m per vedere il 9b?
No, vie corte possono essere 9b. Ma ai boulderisti capaci di fare queste probabilmente non gli interesa usare la corda. Poi ce da dire che le vie lunghe sono più facili mentalmente, anche sul fisico, e sono più facili da allenare, quindi di conseguenza sono più gettonate. Questo posso attestarlo personalmente!

Richard Simpson è salito Hubble, poi nello stesso anno ha anche ripetuto Action Direct, dicendo che voleva salire le classiche. Anche tu senti questo bisogno? Quanto è importante ripetere le vie test degli altri?
Molto - le prime salite danno molta soddisfazione ma non sai quanto sono dure, non conosci il livello della sfida rispetto alle altre. La cosa più importante però è trovare la sfida giusta per se stessi, a prescindere dal grado, ma a volte fa bene misurarsi contro le vie di riferimento. Hubble ha una reputazione!

Sei il guardiano del Raven Tor. Ci è rimasto qualcosa li per te da fare?
Due vie, un 8b/8b+ che non ho mai provato che dovrebbe cadere velocemente quando mi metterò a provarla, e 'Houligan' un 8c con un enorme allungo all'inizio, che viene gradata Fontanbleau 8a+ persino per i grandi. Un giorno la farò, quando cresco! Purtroppo c'è poco potenziale per vie nuove. Esiste una linea chiamata 'Brandenburg Gate', un vecchio progetto, tentato da alcuni e si pensa ad un solido 9b. E' molto corta, accanto a Hubble, nello stesso stile ma con meno prese! Hmmm.....

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini
  • Welcome to Tijuana
    Ieri sabato 02 agosto, io e il mio compagno Aldo Mazzotti, s ...
    2014-08-03 / Gianni Canale
  • Icterus
    Qualcuno ha qualche informazione sulla via sportiva Mr Berna ...
    2014-08-02 / Michele Marchesoni