Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowKang Nachugo prima salita per Puryear e Gottlieb

La bellissima Kang Nachugo (6735m) Rolwaling, Himalaya.
Photo by Joseph Puryear
Joe Puryear sulla cresta ovest di Kang Nachugo, Himalaya
Photo by David Gottlieb
Joe Puryear & David Gottlieb
Photo by Joseph Puryear
INFO / links & info:

Kang Nachugo prima salita per Puryear e Gottlieb

25.11.2008 di Planetmountain

Joe Puryear e David Gottlieb hanno completato la prima salita del Kang Nachugo (6735 metri) nella Rolwaling Valley, in Himalaya. Salendo per 5 giorni in stile alpino, i due hanno raggiunto la cima il 17 ottobre.

Un mese fa gli alpinisti americani Joe Puryear e David Gottlieb hanno compiuto un'importante prima salita nella remota valle del Rolwaling nell’ Himalaya Nepalese, salendo in 5 giorni e in stile alpino il bellissimo Kang Nachugo lungo l’inviolata cresta ovest, dopo un tentativo terminato a 6400m sull'altrettanto inviolata parete sud.

Puryear e Gottlieb hanno raggiunto il loro campo base verso la fine di settembre e hanno subito iniziato la fase di acclimatamento, salendo i trekking peak Ramdung (5930m), Yalong Ri (5630m) e altre cime minori. Soddisfatti di questo primo tempo, gli alpinisti hanno poi spostato l'attenzione verso il loro obiettivo principale scovando due possibili linee, una via diretta sulla parete sud oppure la lunga crest ovest.

Scegliendo la prima, i due hanno stabilito un campo alto alla fine del ghiacciaio. Il giorno successivo hanno salito 1100m prima di creare un duro bivacco nel vuoto. Dopo una fredda notte il giorno è iniziato con il bel tempo, ma sin dall'inizio i restanti 800m si sono rivelati tecnicamente più difficili. Il tempo è peggiorato e a circa 6400m gli americani hanno scelto di ritirarsi, compiendo circa 20 doppie su Abalakov prima di scendere le ultime centinaia di metri slegati fino al campo.

Puryear e Gottlieb hanno riposato per un paio di giorni, per poi rivolgere l'attenzione alla seconda opzione, la lunga cresta ovest. Raggiungerla si è rivelato un banco di prova non indifferente: dopo aver riposato al campo avanzato, alle 23.00 del 14 ottobre sono partiti e, navigando di notte attraverso 500m di ghiacciaio, hanno poi salito 600m di parete pericolosa per raggiungere la cresta vera. Le viste verso il Tibet, il Cho Oyu, l'Everest e il Lhotse erano mozzafiatto, ma stabilire un bivacco sulla cresta si è rivelato quasi da suicidio. Stremati dopo 16 ore di arrampicata non-stop i due hanno dovuto continuare per alcuni tiri finché è apparsa una piattaforma più larga che gli ha permesso di piantare la loro piccola tenda.

Il giorno successivo li ha salutati con freddo e vento, ma fortunatamente i due hanno progredito velocemente lungo la cresta affilata come un rasoio. Questa si è rivelata non senza rischi, testando al limite il loro "apprendistato Alaskano". Un terzo bivvaco, posto dopo il punto di non ritorno, e i due hanno poi investito un altro giorno lungo l'esposta cresta. Freddo intenso (a confronto il clima dell'Alaska è mite) gli ha reso la vita difficile, ma la cima vera è stata raggiunta alle 13.30 del 17 ottobre. Ad un tratto però le condizioni sono diventate da favola: il vento si è fermato e per una mezz'ora Joe e David hanno goduto dello splendido panorama prima di rientrare all'ultimo campo.

Durante la notte la montagna è stata presa in ostaggio da una burrasca che è durata 24 ore. Con cibo e gas quasi inesistenti, i due hanno scelto di scendere il giorno successivo lungo una linea individuata dalle foto scattate con la macchina digitale. 20 corde doppie più tardi (utilizzando Abalakov, l'ultimo materiale rimasto e una buona dose di fortuna) Joe e David sono finalmente scesi dalla parete Sud. Entrambi hanno riportati congelamenti leggeri, ma questo non gli ha certo impedito di festeggiare "molto seriamente" nel vicino paese di Na questa bella salita.


La cima di Kang Nachugo, video di Joe Puryear


Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Campanile di Val Montanaia - Via Normale
    Per precisazione:"la sosta a spit" si incontra sul secondo t ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Evergreen
    Ho salito la via questa estate e naturalmente ci siamo conge ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
COVER
The Rectory e Castelton Tower
arch. Desert Sandstone Climbing Trip 2014