Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowArrampicare a Yangshuo, Cina

Olivia Hsu su Red Dragon (5.13d), Moon Hill, Yangshuo, Cina.
Olivia Hsu su Red Dragon (5.13d), Moon Hill, Yangshuo, Cina.
Photo by Simon Carter/Onsight Photography
Ryan Gormly sale Artemis (5.11a), Moon Hill, Yangshuo, Cina.
Ryan Gormly sale Artemis (5.11a), Moon Hill, Yangshuo, Cina.
Photo by Simon Carter/Onsight Photography
Ryan Gormly e Olivia Hsu guardando The White Mountain cliff, Yangshuo, Cina.
Ryan Gormly e Olivia Hsu guardando The White Mountain cliff, Yangshuo, Cina.
Photo by Simon Carter/Onsight Photography
Yangshuo
Yangshuo
Photo by Simon Carter/Onsight Photography
PORTFOLIO / gallery Slide Show
INFO / links & info:

Arrampicare a Yangshuo, Cina

Con Moon Hill, The White Mountain e altre 30 falesie, Yangshuo è una delle zone di arrampicata più importante ed interessante della Cina.

Yangshuo è un angolo di Cina poco conosciuto dal turismo di massa, ma destinato a diventare una meta imperdibile per tutti coloro che vogliono vivere un ambiente ancora "incontaminato" dal quel consumismo che ha invaso altre località più famose. L'arrampicata sportiva è presente nello Yangshuo dal 1986, quando Wolfgang Güllich, Kurt Albert, Heinz Zak e Ingrid Reitenspieß hanno realizzato la prima spedizione in Cina alla scoperta delle falesie dell'estremo oriente. Nel 1987 è stata la volta di Andrea Gallo, Andrée Van Lierde e Michele Radici che in quell'occasione hanno girato anche il primo film di arrampicata in Cina (Acqua, Nuvole e Picchi), mentre nel 1990 Todd Skinner, assieme ad altri americani, ha iniziato a chiodare l'incredibile arco naturale di "Moon Hill" ricavandone spettacolari vie che attraversano la sua volta. Da quel momento lo sviluppo non si è più fermato, grazie alla presenza di chiodatori locali e non, ed ovviamente all'incredibile quantità di calcare che si trova in tutta la zona. Al momento le aree d'arrampicata sono circa 30 per un totale di 350 vie!

L'arrampicata è varia e potrebbe ricordare quella che si trova nella più conosciuta e battuta Krabi in Thailandia. Cambiando settore si cambia completamente stile di salita passando da muri verticali su tacche a quelli lavorati con gocce, dalla conformazione a stallattiti ai buchi grandi e svasi, fino ad arrampicare sulle vie di fessura. Nella zona si possono anche trovare pareti non attrezzate dove è possibile l'arrampicata tradizionale e torri alte con vie di più tiri.

La maggior parte delle vie ha una lunghezza che varia dai 20 ai 25 metri, però si possono trovare itinerari singoli che raggiungono i 40 metri. Le difficoltà sono espresse in sia in gradi americani che in gradi francesi, le difficoltà più diffuse sono quelle comprese tra il 5 ed il 7a (da 5.10 a 5.11), ma grazie alla continua scoperta di nuove falesie sono stati chiodati anche itinerari di alta difficoltà, fino a raggiungere l'8b+ (5.14a). L'esposizione dei settori è varia e quindi si riesce ad arrampicare durante tutto l'arco della giornata, in molti settori è anche possibile arrampicare in giornate piovose grazie alla conformazione della parete.

Falesie principali Numero di vie
Moon Hill 26
The White Mountain 34
Wine Bottle 22
Twin Gates Mountain 16
Thumb Peak 12
Twin Gate Mountain 16
Lei Pi Shan 19
Banyan Tree 15
Treasure Cave 15
Odin's Den 8
Baby Frog Buttress 13
Egg 31
Chicken Cave 11


Per raggiungere i vari siti d'arrampicata si possono usare i taxi comuni o le biciclette. I primi risultano essere economici e veloci ma molti autisti non parlano inglese, quindi vi consigliamo di farvi aiutare dai sempre disponibili gestori dei locali (alberghi o bar) o indicare il posto dove volete andare sulla guida d'arrampicata (tutti i settori hanno anche il nome Cinese). Il noleggio delle bici è un'altra delle varie attività che i locali svolgono, questa soluzione tanto economica (10 yuan per tutta la giornata, circa 1€) quanto faticosa da fare con lo zaino in spalla, vi permette di avere una panoramica completa su tutta l'area, e quindi di poter apprezzare al meglio l'incredibile scenario naturale offerto dallo Yangshuo.

Info generali
La soluzione migliore per avere sottomano tutte le info necessarie per poter arrampicare al meglio sono contenute nella guida d'arrampicata "Yangshuo, Rock Climbing" di Paul Collis, uno dei chiodatori più attivi nella zona. La guida è in vendita in molti locali, e per una spesa di circa 100 RMB (9€) si vanno a finanziare tutti quei costosi lavori di apertura e manutenzione delle falesie. I settori più vecchi in parte sono stati richiodati, tulle le vie attrezzate per l'arrampicata sportiva sono protette bene, ma spesso le soste non sono provviste di moschettoni, quindi attrezzatevi con moschettoni a ghiera e magari con delle maglie rapide (e tutto materiale utile per eseguire le manovre in completa sicurezza).
In West street (la strada pedonale che attraversa in centro di Yangshuo) si trovano tutti i locali principali, dai ristoranti con cucina locale od occidentale ai negozi di prodotti tipici, alle agenzie che organizzano escursioni o corsi d'arrampicata e ovviamente non mancano i divertimenti dati da bar e discoteche.
Chi ha intenzione di partire da solo lo può fare senza esitazioni, la zona è sempre frequentata da climber provenienti da ogni parte del mondo, quindi è facile trovare compagni d'arrampicata, basta andare a chiedere in uno dei tanti locali presenti in West Road, e magari lasciare un annuncio nella bacheca.
Per chi non volesse portare tutto il materiale d'arrampicata con se, gli uffici delle guide locali, e molti negozi, forniscono un servizio di noleggio e possono aggiornarvi sulla situazione delle varie falesie.

Come arrivare
Il modo più semplice per raggiungere lo Yangshuo è quello di passare per la città di Guilin. Dall'Italia c'è un collegamento diretto Roma - Beijing (Pechino), ma risulterà poi indispensabile prendere un altro volo verso Guilin (questa soluzione implica il possesso del visto). Un'altra possibilità è quella di volare su Hong Kong per poi andare a Guilin, anche in questo caso possiamo suggerirvi più scelte: 1) volare diretti da HK tramite un volo internazionale, spendendo ovviamente di più. 2) andare nella città di Shenzhen in treno o in battello, passando quindi il confine Cinese, per poi spostarsi a Guilin in aereo o in treno. Passando per Hong Kong si potrà anche sbrigare la formalità del visto. (Vedi note nella sezione Consigli Utili)
Una volta raggiunta la città di Guilin è possibile optare per il servizio dei bus pubblici, più lento ma economico (circa 30 yuan, 3 €, per quasi tre ore di viaggio) , o per un veloce passaggio in taxi (ci si impiega comunque un'ora e 1/2h, per una spesa di circa 200 yuan, 20 €).

Quando andare
Yanshuo si trova nella provincia del Guanxi ed ha un clima Subtropicale, quindi le stagioni consigliabili per organizzare una visita sono la primavera e l'autunno, in ogni caso è possibile arrampicare tutto l'anno. In generale i mesi migliori risultano essere settembre, ottobre, novembre, marzo ed aprile. Può capitare di trovare la zona affollata di turisti durante le festività Cinesi, le principali sono la "Festa di Primavera" o "Capodanno Cinese" che varia secondo le fasi lunari (di solito cade verso fine gennaio primi di febbraio), il "Qing Ming" (verso i primi di aprile), la festa dei "Lavoro" (1° maggio), la festa delle "Dragon Boat" (verso primi di giugno) o la festa della repubblica ad inizio ottobre.

Consigli utili
La prima cosa da fare è quella di pianificare il viaggio; visto che non si trovano molte notizie nei siti italiani vi consigliamo di visitare i siti internet locali (in inglese) ricchi di informazioni ed aggiornamenti. Molti di questi sono gestiti direttamente da albergatori/climber che quindi vi possono aiutare in tutto e magari anche organizzarvi le trasferte che a volte possono essere complicate per chi non parla Cinese. In pratica in ogni esercizio trovate personale che parla inglese, questo ovviamente facilita ogni piccola cosa, dall'ordinare al ristorante al trovare una sistemazione in albergo.
Fondamentale per entrare in Cina è ottenere il visto. Per averlo ci sono varie possibilità, la meno complicata è quello di rivolgersi direttamente all'Ambasciata o al Consolato Cinese in Italia, altrimenti è possibile ottenere un visto per entrare in Cina rivolgendosi all'Ufficio Immigrazione ad Hong Kong. Questa possibilità ovviamente va a modificare i piani di viaggio obbligandovi ad un passaggio per Hong Kong e forse anche ad una permanenza di qualche giorno nel caso in cui ci siano ritardi nel rilascio del visto. Altra soluzione (più costosa) è quella di rivolgervi alle agenzie specializzate all'interno dell'aeroporto di Hong Kong, queste di solito sono in grado di farvi avere il visto il giorno stesso se le pratiche sono consegnate nella mattinata.

Attività alternative
L'arrampicata è uno degli sport principali in Yangshuo, ma di certo non è l'unico! L'ambiente spettacolare e la presenza di strade poco battute dal traffico permettono delle incredibili gite in bici, in città si possono noleggiare a prezzi ridicoli sia mountain bike che tandem, questo vi permetterà di scoprire la zona centrale ed i villaggi limitrofi.
Un'altra divertente attività è quella del Bamboo Rafting; scendere le rapide su barche di bambù circondati da infiniti picchi di roccia sarà un'attività indimenticabile.
La zona attorno al paese è ricca di sentieri che vi faranno passare sotto le falesie ed attraversare le risaie, facendovi immergere in un paesaggio rurale d'altri tempi, permettendovi delle escursioni a contatto con la vera natura dello Yangshuo. Una delle gite più belle e quella che collega Xing Ping a Yangdi, facendovi scendere lungo le rive del "Li River" (il nome Cinese è "Li Jiang").
Yangshuo mantiene ancora delle tradizioni passate, come la Pesca con i Cormorani. Ogni sera le agenzie locali organizzano delle uscite in barca per andare a vedere la pesca sul fiume, il pescatore con la barca in bambù segue i suoi cormorani, quando questi catturano il pesce il pescatore li prende e recupera il pescato rimettendo poi il cormorano in acqua. Questa pesca può sembrare una violenza nei confronti degli uccelli, ma il pescatore a fine "dimostrazione" per i turisti, continua la pesca lasciando ai cormorani tutte le loro prede.

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon