Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowRock Master più Rock Legends: ad Arco l’arrampicata dei campioni

Una fase acrobatica del Rock Master 2007
Una fase acrobatica del Rock Master 2007
Photo by Giulio Malfer
Tomas Mrazek
Tomas Mrazek
Photo by Giulio Malfer
Gabriele Moroni
Gabriele Moroni
Photo by Giulio Malfer
Patxi Usobiaga, vincitore del Salewa Rock Award 2007
Patxi Usobiaga, vincitore del Salewa Rock Award 2007
Photo by Giulio Malfer
PORTFOLIO / gallery Slide Show
INFO / links & info:
    SALEWA ROCK AWARD 2008
    nomination: Adam Ondra (CZE), Patxi Usobiaga (ESP), Barbara Zangerl (AUT), Chris Sharma (USA), Dave Graham (USA)
    LA SPORTIVA COMPETITION AWARD 2008
    nomination: Kilian Fischhuber (AUT), Maja Vidmar (SLO), Patxi Usobiaga (ESP)

    GIURIA INTERNAZIONALE
    Presidente: Fabrizio Miori. Vice presidente: Giorgio Balducci (regista RAI)
    Riviste internazionali: Alp (ITA), Climax (AUT), Climber (KO), Desnivel (ESP), Gory (POL), Grimpeur (FRA), Jamesak (SLK), Klettern (GER), Montana (CZE), www.8a.nu (INT), Pareti (ITA), Rivista del CAI (ITA), Rock & Ice (USA), SA Mountain Mag (SA), Summit (GBR), UP Climbing (ITA), Verticalniy Mir (RUS)

    ALBO D'ORO VINCITORI ARCO ROCK LEGENDS
    Salewa Rock Award - Josune Bereziartu (2006), Patxi Usobiaga (2007)
    La Sportiva Competition Award - Angela Eiter (2006), David Lama (2007)

    Links Planetmountain
    News Rock Master e Rock Legends
    Links www
    www.rockmaster.com
    Expo Salewa
    Expo La Sportiva
    www.Cassin.it

Rock Master più Rock Legends: ad Arco l’arrampicata dei campioni

21.08.2008 di PlanetMountain

Il programma, gli atleti e tutte le anticipazioni sul 22° Rock Master e la 3a edizione di Arco Rock Legends, gli eventi del più famoso week end dell'arrampicata mondiale che si svolgerà dal 5 al 7 settembre 2008 ad Arco (Tn). In programma: la consegna degli oscar dell'arrampicata: Salewa Rock Award e La Sportiva Competition Award; il Rock Master, la gara dei campioni dell'arrampicata; il Sint Roc Boulder Contest e il Parallelo di velocità.

Tutto è pronto per l’appuntamento con l’arrampicata stellare di Arco. Ma cosa riserva questa 22° edizione del Rock Master la gara dei campioni dell’arrampicata che mette in campo i migliori atleti del mondo delle specialità Lead, boulder e speed? E chi saranno i pretendenti alla 3° edizione di Arco Rock Legends che premia con il Salewa Rock Award le migliori prestazioni su roccia, in falesia e nel boulder, e con il La Sportiva Competition Award il migliore atleta delle gare di arrampicata?

Ecco tutte le anticipazioni per un fine settimana ad Arco assolutamente da prenotare!

Venerdì 5 settembre
Arco Rock Legends 2008 - lo spirito dell’arrampicata tra roccia e competizioni
Ormai è una tradizione: anche quest’anno la kermesse di Arco prende avvio con la speciale serata degli Oscar dell’arrampicata e la consegna del Salewa Rock Award e La Sportiva Competition Award. Un appuntamento che, premiando i migliori climber sulla roccia e nelle competizioni, fa il punto su quanto è successo nell’ultimo anno tra la roccia delle falesie e dei massi e le pareti "sintetiche" dei campi di gara. Un vero e proprio “stato dell’arte” dunque, a cui partecipano le maggiori riviste internazionali del settore (quest’anno ben 17) che come consuetudine hanno nominato i 5 pretendenti al Salewa Rock Award e i 3 in lizza per il La Sportiva Competition Award. Un vero e proprio parterre de roi che anche in questa terza edizione è ad altissimo livello e schiera per la “categoria falesia & boulder”: il 15enne enfant prodige Adam Ondra che bissa così la nomination dell’anno scorso, gli statunitensi Dave Graham e Chris Sharma autentici Globetrotter dell’arrampicata mondiale, l’austriaca Barbara Zangerl ovvero l’altissimo livello del boulder al femminile e lo spagnolo Patxi Usobiaga già vincitore del Salewa Rock Award 2007 e autore di una serie di realizzazioni davvero da fuochi di artificio. Per il premio dedicato alle gare invece concorreranno l’austriaco Kilian Fischhuber in assoluto il campione del boulder che più ha segnato queste ultime stagioni, la stella slovena Maja Vidmar l’unica che nel 2007 ha saputo strappare lo scetro alla regina Eiter in Coppa del mondo e infine (ancora) l’onnipresente Patxi Usobiaga che per il secondo anno è stato nominato per entrambi i riconoscimenti. Inutile fare previsioni, tutti i verdetti sono ancora possibili visto il livello delle nominations. D’altra parte l’albo d’oro della manifestazione promossa dall’associazione Arco Rock Legends vede già iscritti nomi come quelli dei baschi Josune Bereciartu e Patxi Usobiaga vincitori del Salewa Rock Award rispettivamente nel 2006 e 2007 e quelli di Angela Eiter e David Lama per il La Sportiva Competition Award. Ma è bene precisare che tra le nomination sono anche comparse “leggende” come quelle di Manolo e Hirayama e top climber come Andrada, A. Bindhammer, Wood, Crespi. I nomi dei vincitori saranno decisi venerdì mattina nell’ultima riunione della Giuria, ma si sapranno solo nella speciale serata che avrà inizio alle 21.00 al Casinò di Arco e avrà per protagonisti tutti i top climber nominati, presentati come sempre da Kay Rush. Inutile dire che per tutti, atleti e appassionati, s’annuncia un’altra bella festa “a sorpresa” all’insegna della grande arrampicata sportiva ma soprattutto per fare sempre più grande l'arrampicata.

Sabato 6 settembre 2008
Rock Master 1a prova "on sight" + Boulder maschile + Parallelo di velocità
Mai un programma è stato così intenso: quest'anno i giochi al Climbing Stadium di Arco si aprono all'insegna di una corsa-spettacolo che grazie ad una nuova "scaletta" presenterà senza soluzione di continuità tutte le "specialità" dell'arrampicata sportiva. Una vera maratona verticale che si aprirà alle 13,00 con la prova on-sight femminile del Rock Master subito seguita dal boulder maschile del Sint Roc Boulder Contest e quindi dalla prova maschile on-sight del Rock Master. Per chiudersi, infine, in serata con un Parallelo di velocità pieno di novità: per la prima volta ci sarà anche la gara femminile ed inoltre per la prima volta anche nel Master di Arco gli atleti si confronteranno con la pista del record del mondo. Naturalmente, come da "regolamento" del Rock Master, scenderanno in campo tutti i migliori al mondo. Come sempre poi lo spettacolo del grande prato di appassionati che come ogni anno da 22 anni popolerà e s'incontrerà nel Climbing Stadium sarà un'immancabile componente di questa grande festa-spettacolo.

Domenica 7 settembre 2008
Rock Master 2a prova "after work" + Boulder femminile + Duello Lead
Il menù della seconda giornata offre la prova finale del Rock Master con gli atleti impegnati nella via che, per un tempo limitato ed uguale per tutti, hanno potuto già provare alla vigilia del Master. E' la prova della verità: l'ultima chance per sovvertire la classifica della prova a-vista ma anche per difendere la posizione conquistata. Al Rock Master non ci sono tattiche che tengano: per vincere occorre superarsi, oltre che andare più in alto possibile. Perché il Rock Master è l'università dell'arrampicata e le vie disegnate da Leonardo Di Marino e Donato Lella non lasciano scampo: arrivare al top del fine corsa è una chimera e chi ci arriva sa che per ricompensa avrà la vittoria ma anche il boato che scuote il Climbing Stadium per le grandi imprese. Questo è il Rock Master. Uno spettacolo che per la sua seconda giornata inizia alle 10,00 con la prova "lavorata" femminile e maschile, a cui seguirà l'intermezzo del Contest Boulder femminile, per concludersi poi con lo spettacolare Duello del Trofeo Ennio Lattisi che vedrà affrontarsi in una corsa incrociata, uno contro uno, i primi 4 classificati del Rock Master. Un finale e un surplus di spettacolo assolutamente da non perdere!


TUTTI GLI ATLETI IN GARA

22° Rock Master. La griglia di partenza del Rock Master n° 22 vedrà schierati in gara maschile gli spagnoli Patxi Usobiaga e Ramòn Puigblanque, Tomasz Mrazek della Rep. Ceca, l'olandese Jorg Verhoeven, l'austriaco Jakob Schubert, il tedesco Thomas Taurpon, il norvegese Magnus Midtboe e, dulcis in fundo, il campione di sempre, il sempiterno cortinese Luca Zardini che quest'anno difenderà da solo i colori italiani, visto che Flavio Crespi non si è ancora ripreso dall'infortunio che l'ha tenuto lontano dalle gare per tutta la stagione. Inutile dire che il piatto forte della vigilia è l'eterno duello tra il catalano, nonché campione del mondo, Puigblanque e il basco Usobiaga che nel 2007 gli ha soffiato la Coppa del mondo. Il primo è alla caccia della sua quarta vittoria al Rock Master mentre il secondo è ancora alla ricerca della sua prima volta in cima al Master di Arco. Sarà una lotta fra titani e senza esclusioni di colpi. Ma non è un verdetto già scritto: i giovani Schubert, Taurpon e Midtboe possono fare lo sgambetto a chiunque. Senza contare che punterà sicuramente al massimo risultato quel campione del genio e sregolatezza di Tomasz "Terminator" Mrazek.
Anche la gara femminile presenta un duello tra connazionali. Naturalmente si tratta di quello tra la regina austriaca Angela Eiter - in corsa per il suo 5° oro al Rock Master (un record che la appaierebbe al vertice assoluto dell'albo d'oro alla mitica Lynn Hill) - e la giovanissima rivelazione dell'anno, quella Johanna Ernst che ha stupito tutti con le sue 3 vittorie su 3 gare nella Coppa del mondo 2008. Di sicuro sarà uno spettacolo. Come di sicuro a metterci più che uno zampino per "rovinare" la festa austriaca ci penserà Maja Vidmar: la vincitrice della Coppa del mondo 2007, al suo rientro dopo l'infortunio, motivata più che mai a superare il 2° posto dell'anno scorso e a ri-prendersi quella vittoria che nel 2006 ad Arco le è sfuggita davvero per mancanza d'esperienza. Completano le fila l'espertissima e positiva Barbara Bacher (Aut), Mina Markovic (Slo), Alexandra Eyer (Sui), Olga Shalagina (Ukr). Mentre per l'Italia scenderanno in campo Jenny Lavarda, che lotterà ancora una volta per superare quel "blocco" che non l'ha mai vista profeta in patria, e la giovanissima Manuela Valsecchi a cui l'Associazione Rock Master ha riservato una speciale wild card che le consentirà di confrontarsi con le più grandi specialiste del mondo e, insieme, "crescere" quei talenti che ne fanno una delle promesse dell'arrampicata italiana.

Sint Roc Boulder Contest. Ad aprire la lista dei concorrenti del boulder naturalmente c'è l'austriaco e plurivincitore della Coppa del mondo Kilian Fischhuber che dovrà vedersela con il connazionale David Lama, il giovane fenomeno che primeggia anche nel Lead ma che che quest'anno punta tutto sulla coppa del mondo boulder. Poi con il canadese Sean Mccoll e il finlandese Nalle Hukkataival che ad Arco ha già vinto il Contest del 2006. Infine, e naturalmente non per ultima, l'attesissima banda del boulder italiano con Gabriele Moroni quest'anno al top della forma e in corsa per il podio in Coppa del mondo, Lucas Preti che qui ad Arco ha sempre mostrato grandi cose, e Michele Camminati ovvero la calma e la forza applicata al boulder. Siamo sicuri che sapranno dare spettacolo!
In gara femminile la stella da battere sarà la campionessa del mondo Anna Sthor, già vincitrice ad Arco l'anno scorso. Dovrà difendersi dai temibilissimi attacchi della slovena Katja Vidmar (sorella della Maja che corre con la corda) che quest'anno s'è rivelata una delle migliori del circuito della Coppa del mondo ma anche da quelli di Katharina Saurwein, altro ennesimo gioiello dell premiata scuola austriaca e da quelli della svedese Angelica Lind. Mentre per i colori italiani scenderà in campo Roberta Longo, atleta che farà valere la grande esperienza e forza acquistate nelle ultime stagioni in campo internazionale. Ed inoltre, direttamente dal vivaio di Arco, Sara Morandi che sarà la prima 'locals' a gareggiare nel Sint Roc Contest Boulder.

Parallelo di velocità. A schierarsi sulla linea di partenza riservata ai velocisti saranno gli ucraini Maxim Stenkovoy e Maxim Osypov, i venezuelani Leonel De Las Salas e Manuel Escobar, i polacchi Lukas Swirk e Tomasz Oleksy, il cinese Qixin Zhong, a cui si aggiunge il meglio degli sprinter italiani: una squadra composta da Matthias Schmidl, Michel Sirotti e guidata da Lucas Preti che sta crescendo di gara in gara. Nel Parallelo di velocità femminile invece scenderanno in campo le russe Anna Saulevitch e Valentina Yurina, le ucraine Svetlana Tuzhilina e Olena Ryepko, la polacca Edyta Ropek, le venezuelane Francis Rodriguez e Lucelia Blanco ed, infine, le cinesi Li Chun Hua e He Cufang. Inutile dire che sia in campo maschile sia femminile correranno tutti i migliori: si attende l'effetto fulmine olimpico, alla Bolt naturalmente!

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Campanile di Val Montanaia - Via Normale
    Per precisazione:"la sosta a spit" si incontra sul secondo t ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Evergreen
    Ho salito la via questa estate e naturalmente ci siamo conge ...
    2014-10-20 / francesco gherlenda
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello