Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowArrampicata: Nicolas Favresse ripete Cobra Crack

Nicolas Favresse su Cobra Crack, Cirque of the Uncrackables, Squamish, Canada. Il 17/08/2008 Favresse ha effettuato la prima ripetizione, dopo la libera del giugno 2006 di Sonnie Trotter.
Photo by Ben Ditto

Arrampicata: Nicolas Favresse ripete Cobra Crack

28.07.2008 di Planetmountain

Il 18/07/2008 Nicolas Favresse è riuscito nella seconda salita di Cobra Crack, a Squamish, Canada, la via liberato nel 2006 da Sonnie Trotter.

I climbers belgi Nicolas Favresse e Sean Villanueva sono nuovamente in giro per il mondo, questa volta sono approdati in Canada dove il 18/07/2008 Favresse è riuscito nella prima ripetizione della famosa Cobra Crack. Si tratta della fessura ad incastri di dita di 30m liberata da Sonnie Trotter nel giugno 2006 nel Cirque of the Uncrackables, a Squamish in Canada, e conosciuta come una delle fessure più difficili al mondo. Con la recente salita di "Greenspit" (8b+, Valle dell'Orco, Didier Berthod, 2003) ancora fresca nella mente, Favresse ci ha inviato questo breve report a proposito di Cobra Crack.


Cobra Crack, Cirque of the Uncrackables, Squamish, Canada
di Nicolas Favresse

Sono super contento! La linea e l'arrampicata sono incredibili. Ho impiegato 15 tentativi in 8 giorni di sforzi, più un tentativo tre anni fa. Era difficile non solo per la sfida fisica, ma anche perchè il Cobra ti mangia le dita. Potevo provare la via soltanto due volte al giorno, e a volte il secondo tentativo era già troppo doloroso. In più, riuscivo a tentare la linea una volta ogni tre giorni per dare tempo alle mie dita di ricuperare.

Di solito quando lavoro una via difficile mi metto lì e mi alleno sul passaggio chiave, provandolo ripetutamente finché ho la forza per fare tutta la via. Ma su Cobra questo non era possibile: riuscivo a fare alcuni movimenti soltanto una volta perché il dolore diventava semplicemente troppo. Da questa descrizione la via sembra orribile, ma in verità è molto divertente da fare.

I movimenti sono unici e inusuali. All'inizio la via sembrava impossibile e, anche se ho salito molte fessure, non ero abituato a queste difficoltà. Ma sono riuscito ad imparare i velocemente movimenti e al terzo giorno (al 5° tentativo) sono andato a provare i movimenti e sono caduto proprio in cima. Non me l'aspettavo, non credevo nemmeno di potercela fare, ma dopo questo tentativo non avevo più dubbi.

Per quanto riguarda il grado: è difficile da dire e dipende probabilmente dalla grandezza della dita. Le mie sono abbastanza grosse e in questo caso credo che vadano bene. Ci sono tanti modi diversi per fare le sequenze e questo è la cosa bella di Cobra Crack. E' sicuramente la via trad più difficile che io abbia mai salito. All'inizio sembrava 5.14c oppure anche d, ma adesso che capisco bene i movimenti credo che sia 5.14b. Un 5.14b difficile considerando le caratteristiche della via, il fatto che tu debba mettere le protezioni e che il Cobra di morde le dita! L'unica cura era di mangiare più patate fritte belgi possibili!

Nicolas Favresse

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon