Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowStromboli, trekking sul vulcano e boulder sul mare

In salita verso il cratere di Stromboli.
Photo by Cain Olsen
Esplosione di lava su Stromboli
Photo by Cain Olsen
Cain Olsen su Strombolando (Casa del Sale, Stromboli).
Photo by Cain Olsen
Grotta di Eolo (Casa del Sole), Stromboli
Photo by Cain Olsen
PORTFOLIO / gallery Slide Show
INFO / links & info:

Stromboli, trekking sul vulcano e boulder sul mare

01.07.2008 di Cain Olsen

L’isola di Stromboli, una delle sette isole delle magnifiche Eolie, è una metà affascinante per una vacanza in tutto relax all’insegna delle spettacolari eruzioni del vulcano ma anche del boulder in riva al mare.

Stromboli, l'isola più a nord dell'arcipelago delle Eolie, è famosa in tutto il mondo per la sua aspra bellezza e per la sua attività vulcanica. Se non fosse per il fumo che esce dalla cima, di giorno l'isola sembra quasi addormentata e poco fa capire quale spettacolo affascinate ed unico si prepara per il calare del sole: l'eruzione del vulcano che contrasta con il buio, con la lava che rotola giù lungo la Sciara del Fuoco fino al mare. Imperdibile!

La Guida Alpina Cain Olsen ha di recente trascorso un mese sull'isola, accompagnando gruppi di escursionisti per visite notturne al cratere e lungo i sentieri dell'isola di giorno, ma anche svela anche alcune calle ideali fare boulder. Non aspettatevi blocchi super difficile, anzi, quello che ha salito va fino al 6b e non di più. Perché qui la regola è vacanza e super-relax su una delle perle del Mediterraneo.


Stromboli, il vulcano e il boulder relax
di Cain Olsen, Guide Alpine Adamello

Stromboli è la più famosa delle isole Eolie, proprio grazie alla sua costante attività vulcanica che dura da 5000 anni e che la rende visibile dal mare anche a grande distanza . Proprio per questo gli antichi la chiamavano “il faro del Tirreno”. Ha una superficie di 12 km quadrati e una popolazione di 407 abitanti, distribuiti nei centri costieri di San Bartolo, San Vincenzo e Piscità, sulla costa Nord-orientale, e nel piccolo abitato di Ginostra, posto a Sud-ovest e accessibile solo dal mare. Dal punto di vista morfologico l'isola è costituita da un unico cono vulcanico (stratovulcano) che scende sotto il livello del mare per poco più di 2000 metri. La costa è prevalentemente alta, rocciosa e stratificata, a causa del sovrapporsi dei materiali vulcanici emessi nei vari stadi di attività.

Il lavoro che mi attende sull'Isola consiste nell'accompagnare i gruppi sul Vulcano di Stromboli per ammirarne le esplosioni serali. Negli ultimi anni questa salita è diventata molto popolare perché questo è uno dei pochi posti al mondo dove si può vedere da molto vicino un vulcano in eruzione. Dopo un'ascesa relativamente facile di 900 metri (2-3 ore), si arriva sul Pizzo Sopra la Fossa (915m) da dove si può godere uno degli spettacoli più incredibili della natura. Da uno dei 6 crateri del vulcano ogni 5-10 minuti si alternano esplosioni di lava che a volte raggiungono i 300 metri di altezza! Dalla cima poi, pila frontale posizionata sul casco e un foulard per proteggersi dalla polvere, si scende rapidamente al livello del mare lungo una specie di pista da sci fatto di sabbia finissima. I locali noleggiano pure gli sci per chi vuole provare l'ebbrezza di fare quattro curve sulla sabbia nera!

Visto che il lavoro è solo serale, decido di partire con la famiglia per fare quattro settimane di mare con mia moglie Alice e i miei due bimbi. Mare sì, ma come si fa a non arrampicare per un mese? Dalla mia precedente esperienza, so che nelle belle calette di Piscità si trovano tanti massi e pareti alte fino a 6-10 metri. Così, mentre preparo i bagagli, mi ricordo di prendere anche scarpette e magnesite. Già il secondo giorno comincio ad esplorare le roccia e i bimbi mi seguono incuriositi dalle gesta del loro Papà. Sono bravi e dopo un paio di salite, non riesco più a farli smettere di arrampicare. La roccia, nerissima, è (ovviamente!) di tipo vulcanico e si presenta come una specie di puddinga di lava raffreddata. Ha delle forme bellissime e l'aderenza è in genere ottima per essere in riva al mare. Lo stile varia a seconda della difficoltà: prese nette e ruvide sulle pareti appoggiate, prese svase e tacche su quelle verticali e strapiombanti.

Nei giorni successivi, esploriamo tutte le calette, le relative spiagge e i boulder per “bimbi” e “adulti”. Identifichiamo 6 zone principali, ognuna con qualcosa per tutti, anche per i bimbi di 2 anni! Non faccio riferimenti a gradi, anche perché si tratta solo di una prima fase esplorativa. I boulder che ho tracciato e chiuso nelle Calette di Casa Sale e Casa del Sole raggiungono al massimo il 6b. Le possibilità comunque sono tantissime, con l'opportunità di chiodare anche qualche monotiro (sotto a chi tocca…).

Stromboli è un isola felice! Nel senso che è uno di quei posti (non so per quanto tempo ancora…) dove pare che il tempo si sia fermato. Non ci sono macchine, le strade non sono illuminate di notte, non c'è il caos. Gli isolani sono cordialissimi, e se a causa del mare grosso gli aliscafi non arrivano, pazienza, si partirà il giorno seguente. E' un isola dove ci si può veramente rilassare, dove dalle 13 alle 16 i negozi sono tutti, dico tutti chiusi per la siesta, così come anche la domenica. La giornata comincia con la fantastica colazione siciliana presso Il Canneto: granita (caffè, pesca, fragola, gelso…) con panna e briosce, da non confondere con il “cornetto”. Poi, dopo aver fatto provviste di acqua e frutta in uno dei piccoli alimentari, ci si avvia a piedi verso una delle calette di Piscità. Mare, boulder e relax fino a sera, e poi l'aperitivo da Ingrid che si affaccia sul mare e sull'isolotto di Strombolicchio dalla Piazza di San Vincenzo. Secondo me, uno dei luoghi più panoramici del mediterraneo. Un pomeriggio, mentre aspettavo in piazza alcuni componenti del mio gruppo da accompagnare sul Vulcano, una cliente austriaca mi aveva confidato: “questa essere immagine di bella Italia!”


Stromboli info

Come arrivare
Ci sono vari modi per raggiungere l'isola di Stromboli e tutti dipendono dalle condizioni del mare. Noi abbiamo preso l'aereo da Malpensa a Napoli (Easy Jet), poi il traghetto Siremar (martedì e venerdì, 20.00-06.00). Questa è la soluzione più lenta ma la più adatta per il viaggio con bambini e anche quella che dà maggiori chance di arrivare: in caso di mare mosso, gli aliscafi possono essere soppressi. In alternativa si può prendere l'aliscafo sempre da Napoli (solo estate, 4h) o da Milazzo (tutto l'anno, 2h).

Orientamento
L'abitato di Stromboli è diviso in tre frazioni: Scari (il Porto), San Vincenzo (centro storico) e Piscità (zona residenziale). Le tre frazioni sono collegate tra di loro da due strade: quella alta che passa dalla Piazza di San Vincenzo e quella bassa che costeggia il mare. Le zone boulder si trovano nelle calette di Piscità, dove si trovano anche le spiagge più belle dell'isola. Per raggiungerle si segue la strada costiera fino all'albergo Sirenetta. Si imbocca via Regina Elena stando attenti ai nomi delle case che indicano le discese ai settori più belli:
- Casa Bianca (Centromare): 2 belle spiagge di sabbia, buon boulder, poca ombra
- Casa Amelia: spiaggia di sassi, buon boulder, poca ombra
- Casa del Sale (Residence la Sciara): bella spiaggia di sabbia, ottimo boulder, molta ombra
- Casa Pergola: spiaggia di sabbia e sassi, boulder ok, poca ombra
- Casa del Sole (Grotta di Eolo): bella spiaggia di sabbia, ottimo boulder, molta ombra
- Casa La Palma: spiaggia di sassi, buon boulder, poca ombra

Dove mangiare:
Pizzeria il Malandrino - Via Marina
Pizzeria da Luciano - Via Roma 15

Bar/pasticcerie per la colazione:
Il Canneto - Via Roma 64
Bar Ingrid - Piazza San Vincenzo

Alimentari:
Iddu - Via Roma/Picone
Conad - Via Roma

Servizi:
Sabbia Nera (affitto appartamenti, immersioni, taxi, escursioni) - 090986390 - www.sabbianerastromboli.com
Magma Trek (escursioni) - 0909865768

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon
  • Diretta Consiglio
    Salita tanti anni fa, nel 1969, ovviamente senza friend (che ...
    2014-08-18 / renzo%20 Bragantini
  • Welcome to Tijuana
    Ieri sabato 02 agosto, io e il mio compagno Aldo Mazzotti, s ...
    2014-08-03 / Gianni Canale