Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowTutti i boulder del Melloblocco 2008

Nell'area di Bagni di Masino
Photo by arch. Melloblocco
Il blocco di San Martino
Photo by Melloblocco
L'area de La Collinetta
Photo by Melloblocco
Melloblocco 2008. Da giovedì 8 a domenica 11 maggio ritorna in Val Masino il Melloblocco il più importante raduno internazionale di boulderisti.
Photo by Planetmountain.com
PORTFOLIO / gallery Slide Show

Tutti i boulder del Melloblocco 2008

05.05.2008 di Nicola Noè

Grande attesa per il Melloblocco 2008: dall’8 all’11 maggio migliaia di boulderisti da tutto il mondo si ritroveranno in Val Masino (SO) per la 5a edizione del meeting più amato dai boulderisti. Il record di preiscrizioni (anche dall’estero) e più di un migliaio di boulder a disposizione annunciano un appuntamento da record!

Meno 1, 2, 3 si decolla! Ormai il conto alla rovescia del Melloblocco 2008 è agli sgoccioli. E come sempre ecco le prime anticipazioni sul grande campo di “gioco” del più amato raduno boulder del mondo. Simone Pedeferri & C. hanno preparato le quattro fantastiche aree che il prossimo weekend, dall’8 all’11 maggio, saranno teatro del meeting. E come sempre le novità e soprattutto il boulder non mancano!

Prima di addentrarci nei particolari (e nelle anticipazioni) resta da dire che ad oggi le preiscrizioni hanno raggiunto la cima record di 1606, anche grazie alle massiccie iscrizioni dall’estero. Ma niente paura, il Melloblocco non si trasformerà in una ressa per accaparrarsi i massi: ci sarà un blocco, un boulder e “aria” per tutti! Il “Menù Melloblocco 2008” prevede infatti 4 aree con circa un migliaio di passaggi proposti, di sui 260 assolutamente nuovi! Insomma, c’è “pane” pardon roccia per tutti!


La squadra dei tracciatori
Una primavera poco clemente ha messo a dura prova l’equipe di tracciatori affidata come ogni anno alla responsabilità di Simone Pedeferri, forte arrampicatore su tutti i terreni e membro del gruppo dei Ragni di Lecco, e composta da Mario Vannuccini, delle Guide Alpine Gigiat, Andrea Pavan, autore della guida Mello Boulder, Andrea Barbieri, Francesco Piovesan e le squadre dei tecnici forestali dell’ERSAF (Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste).

Le quattro aree del meeting
Uno sforzo davvero importante per mettere a disposizione degli arrampicatori le quattro aree scelte per il Melloblocco 2008, ad inizio stagione dopo la lunga pausa invernale. Appena il tempo di vedere la neve risalire lungo le sponde delle vallate e via libera quindi alla riproposizione della Val di Mello con diverse centinaia di passaggi e un paio di blocchi duri con montepremi.

L’area di Bagni di Masino
Quindi la prima della due anteprime per il Melloblocco: I Bagni di Masino. Nei pressi degli antichi stabilimenti termali sono stati ripuliti, tra vecchi e nuovi, una settantina di problemi nella foresta. Ambiente affatto diverso, massi fiabeschi sotto l’alta volta delle chiome di una pecceta di rara bellezza. Ed in prossimità dell’antico stabilimento termale omonimo, altri 50 nuovi passaggi nell’area "Bagni 2" ad opera di Fabio Salini e Giovanni Ongaro, sempre coadiuvati dai tecnici dell’ERSAF. Atmosfera rarefatta, muschi, giochi d’ombra tra gli alberi ed anche qui appaiono altri dei 14 blocchi (con montepremi) proposti per questa edizione, di cui 7 riservati alle donne.

Il boulder di San Martino
Il paese di San Martino è il baricentro del Melloblocco 2008. Dove, per intenderci, ci sono i bar degli arrampicatori e i negozi specializzati per la montagna. Proprio tra le case in pietra una perla per lo spettacolo e per i turisti: un blocco a premi da cercare nei vicoli come in una caccia al tesoro! Sarà uno spettacolo nello spettacolo seguire i crash-pad muniti di gambe infilarsi tra le strette stradine del centro seguiti da una frotta di curiosi.

La Collinetta, la new entry
Dai parcheggi e dai bar si vede la vera novità del Melloblocco 2008: quella che per semplicità chiamiamo "La Collinetta", anche se il nome locale, impossibile da scrivere riproducendone la pronuncia è qualche cosa di simile a "La Mota" (che vuol dire "Capra senza corna"). Dall’estremità Sud dei parcheggi in 5 minuti si giunge a piedi in questa splendida piana costellata di massi strappati al bosco ed alla bassa sterpaglia, tra gruppi di piante e ampie radure, un naturale soffice pavimento di erba appoggiato su strati di torba, ideale per famiglie e per pic-nic. Il risultato del lavoro di ripulitura: dai 25 passaggi esistenti ai quasi 150 passaggi proposti, di cui molti blocchi facili, molti ancora da liberare, tra i quali altri blocchi con montepremi. La novità assoluta, la bellezza, l’accessibilità e la vicinanza ai parcheggi ed alla fermata delle navette per la Val di Mello, per i Bagni di Masino e per l’Area del Sasso di Remenno, ne fanno il fulcro delle operazioni, per il riscaldamento in attesa delle navette, per il defaticameno serale, per una giornata spesa alla ricerca dei propri obiettivi.

Area del Sasso Remenno
E da ultimo (ma non per ultima), in grande spolvero, la già ben conosciuta Area del Sasso Remenno con oltre 400 passaggi, che ha ospitato l’edizione 2007.

Ricapitolando: 4 aree, circa un migliaio di passaggi proposti, di sui 260 assolutamente nuovi!


MAI COSì TANTI STRANIERI!
I numeri al 30/04/2008
Preiscritti 1529
Italiani 1313
Stranieri 216
Deutschland 31
Czech Republic 24
France 24
Belgium 14
England 13
Lithuania 13
Austria 12
Espana 11
Switzerland 11
Denmark 7
Slovakia 7
The Netherlands 6
Slovenia 6
Hungary 5
Romania 5
Canada 3
Poland 3
Portugal 3
Scotland 3
Brasil 2
Finland 2
Russia 2
Turkey 2
United States 2
Bosnia 1
Grecia 1
New Zealand 1
Republic Of Korea 1

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Tovaric
    Via stupenda, gradi stretti e numerosi passaggi obbligatori, ...
    2013-12-16 / MICHELE LUCCHINI
  • Don Quixote
    Che dire di questa stupenda via......quando l'ho ripetuta er ...
    2013-12-01 / moreno rossini
  • Re Artù
    semplicemente fantastica,da divertirsi andate a farla. solo ...
    2013-11-24 / moreno rossini
  • La Salvana
    bella via di media difficoltá con in realtá pochi spit ma ...
    2013-09-28 / Armin Craffonara