Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowMakalu d'inverno si riparte

Il Grande Nero dal campo base inverno 2008
Photo by arch. Meroi, benet, Vuerich
INFO / links & info:

Makalu d'inverno si riparte

26.01.2008 di Planetmountain

Nives Meroi, Romano Benet e Luca Vuerich sono partiti con l'obiettivo di allestire i campi alti del Makalu per il loro tentativo di prima salita invernale

Si riparte. Dopo 10 giorni di bufera passati al Campo base a 5200m, Nives Meroi, Romano Benet e Luca Vuerich riprendono oggi la via del Makalu, seguendo di un giorno il team dei kazachi Denis Urubko, Serguey Samoilov, Eugeny Shutov. L'obiettivo dei tarvisiani è quello di sfruttare al massimo la breve finestra di bel tempo (anche se minata da vento forte) prevista da oggi fino al 29.

Il piano è semplice: si va su fino ai 6500m del deposito raggiunto il 17 gennaio scorso, per poi spostare il campo il più in alto possibile, passarci la notte, e quindi puntare a 7500m. E' un giro di acclimatamento quindi, che tiene conto sia della brevissima pausa del maltempo sia del grado di "adattamento" all'altissima quota, ovviamente non ancora perfetto.

Sarà comunque un test importante per essere pronti per la prossima finestra di bel tempo, quando ci sarà ovviamente. In questi ultimi dieci giorni il Makalu e l'inverno himalayano hanno mostrato tutta la loro travolgente ed immane forza. Il menù "servito" è stato di quelli Doc con una bella miscela di bufere continue, tende divelte, notti insonni e quell'aspettare continuamente un domani che si spera migliore.

Era il minimo da mettere in conto per un'avventura come quella che stanno vivendo il team tarvisiano e kazaco, e certo non li ha trovati impreparati. Ma è anche sicuro che questa ri-partenza servirà anche al morale, oltre che alla "strategia della salita".

D'altra parte che il "Grande nero" sia un osso duro non è un segreto per nessuno. Lo è in assoluto anche nella bella stagione, figuriamo d'inverno. Se poi si aggiunge che gli 8463m della quinta montagna della terra mancano ancora della prima salita nella stagione più fredda, si capisce bene la portata di quello che si sta tentando.

Insomma, in un epoca in cui tutto (anche nell'alpinismo) sembra banale, serve ricordare che l'inverno degli 8000, ma anche gli 8000 tout court, non è uno scherzo. E non è certo un caso che, oltre al Makalu, manchino ancora all'appello le prime invernali di K2, Nanga Parbat, Gasherbrum I e II, Broad Peak.

Bonne chance quindi per questo puntata sul Grande Nero d'inverno!

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
Ultimi commenti Rock
  • La beffa
    Portare Camalot dal 0.3 fino al #1, anche qualche stopper. L ...
    2014-07-18 / Luciano Calvelo
  • Spigolo Ovest - Wiessner - Kees
    Percorsa nel 1978, ma la ricordo perfettamente. Via all'alte ...
    2014-07-13 / renzo%20 Bragantini
  • Spigolo Nord Ovest
    Ripetuta qualche anno fa. Salita magnifica in ambiente stupe ...
    2014-07-12 / renzo%20 Bragantini
  • Spitagoras
    Bella via su roccia da buona ad ottima. Chiodatura da via al ...
    2014-07-07 / Niccol%C3%B2 Antonello