Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowPiemonte e Valle D’Aosta, condizioni cascate di ghiaccio

Tuborg
Photo by arch. E. Bonfanti
INFO / links & info:

Piemonte e Valle D’Aosta, condizioni cascate di ghiaccio

11.01.2008 di Elio Bonfanti

Aggiornamento del 10/01/08 sulle cascate di ghiaccio nella Valle di Gressoney, Valeille, Val Pellice

Dopo il passaggio di alcune perturbazioni ed un diffuso rialzo termico ad oggi i pendii sopra alcune cascate si sono già assestati o hanno già scaricato il loro contenuto verso valle. Quindi in settimana l’attività su cascate è ripresa come d’abitudine.

Le prospezioni meteorologiche del fine settimana annunciano nuovi passaggi nuvolosi che nelle giornate di venerdì e sabato apporteranno probabilmente nuova neve quindi: attenzione! Informazioni avute da E Bonino, R Boulard, M Lavatelli

Valle d’Aosta (Valle di Gressoney)
- Cascata a Y ramo di sinistra: ottime condizioni, I tiri piu facili sono ancora un po coperti dalla neve. Le soste su roccia sono state ri-attrezzate a spit con anelloni. Consigliate corde da 60 metri. Occhio alla 3a doppia, 60 metri giusti. Il 4° tiro, essendo un po’ coperto si può fare tutto a destra dove si sale un simpatico candelozzo di 4m e si raggiunge cosi l'albero di sosta (dal quale si consiglia di fare la doppia di discesa). Dall'albero si traversa pochi m alla base dell'ultimo salto dove vi è una sosta a spit.
- Cascata a Y ramo di destra: ottime condizioni.
- I settori di Dry tooling: sono attualmente in total dry

Valle d’Aosta (Cogne) Valeille
Ci viene segnalato che a causa del vento avuto in quota alcuni canali sono piuttosto carichi di neve: fare molta attenzione.
- Tuborg: ghiaccio lavorato e difficile ma nel complesso ottime condizioni buoni ancoraggi per le piccozze.
- Candelabro del Coyote: il tiro della candela forma uno strapiombo di 1 metro in uscita. Prima dello strapiombo sembra che il caldo di questi giorni abbia assottigliato e sbiancato molto il ghiaccio e le eventuali protezioni parrebbero precarie. Dopo lo strapiombo ottima e spessa. Cola molto l'ultimo tiro.
- Chandelle Levure: in condizioni ma il primo tiro difficile sembra molto atletico
- Cold Couloir: primi due tiri molto sottili ma diffidare per la neve sulla parte alta.

Piemonte - Val Pellice
- Partia d’Amount: in condizioni ed ha già scaricato
- Pis: in condizioni
- Mirabuc: non formata
- Gorgia del Brunel: In condizioni ma anoressiche per mancanza d’acqua. Il caldo di questi giorni speriamo che le abbia inspessite

Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Tovaric
    Via stupenda, gradi stretti e numerosi passaggi obbligatori, ...
    2013-12-16 / MICHELE LUCCHINI
  • Don Quixote
    Che dire di questa stupenda via......quando l'ho ripetuta er ...
    2013-12-01 / moreno rossini
  • Re Artù
    semplicemente fantastica,da divertirsi andate a farla. solo ...
    2013-11-24 / moreno rossini
  • La Salvana
    bella via di media difficoltá con in realtá pochi spit ma ...
    2013-09-28 / Armin Craffonara