Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowThe Secret X 10, nuova via di misto sul Ben Nevis, Scozia

Andy Turner sul secondo tiro di 'The Secret', X10 Ben Nevis. Steve fanno sicura
Photo by Sam Loveday
Andy Turner, The Secret', X10 Ben Nevis.
Photo by Viv Scott
INFO / links & info:

The Secret X 10, nuova via di misto sul Ben Nevis, Scozia

17.12.2007 di Planetmountain

Andy Turner, Steve Ashworth e Viv Scott hanno realizzato la prima salita, a-vista, di "The Secret" X 10 sul Ben Nevis, Scozia.

Il 10 dicembre Andy Turner, Steve Ashworth e Viv Scott hanno eseguito la prima salita di "The Secret" X 10 sul Ben Nevis, Scozia. Questa bellissima fessura a destra della famosa "Number 3 Gully" non era mai stata salita prima, incredibilmente neanche in estate, e la salita dei tre segna senz'altro una tappa importante per il misto scozzese.

In condizioni perfette il trio ha affrontato un arduo tiro di 35m per raggiungere la base della fessura. Salendo senza dragonne e a-vista, Turner ha poi sfoderato tutte le sue capacità per i 70m che i tre ritengono possano valere un incredibile X 10. Oppure, in altre parole, una delle vie più dure e più serie salite non solo sul Ben Nevis, la culla della moderna arrampicata su ghiaccio, ma su tutta l'isola.

Andy Turner ci ha gentilmente fornito il seguente report che riportiamo inedito per capire il loro approccio tradizionale che gli ha svelato The Secret.


The Secret X 10 Ben Nevis a cura di Andy Turner
"Io e Steve siamo partiti dal Lake District in Inghilterra domenica sera e abbiamo preso Viv Scott vicino ad Edinburgo. Alla fine siamo arrivati a Fort William verso le 8 dopo un viaggio in macchina terrificante... Stava piovendo quando siamo giunti a Fort William ma le previsioni indicavano freddo stabile il giorno dopo quindi avevamo ancora buone speranze.

Fort William ha una lunga tradizione di "case rifugio". In passato queste erano case piccole e buie, generalmente molto umide e non un granchè per la salute. Ma nelle ultime stagioni invernali abbiamo avuto il piacere di poter dormire da Rob Jarvis. Una vera reggia.

Dopo una notte lussuosa in cucina, alle 6 di mattina siamo partiti a piedi dal parcheggio. Questo approccio alla base delle vie dura 3 ore, qui non c'è il lusso di un accesso con gli impianti. Camminando al buio potevamo vedere le luci del distante rifugio CIC, e questo ci ha diffuso un pò di panico in noi, sapendo che la linea era già stata precedentemente addocchiata da molti. Camminando ancora più velocemente siamo arrivati al rifugio per scoprire che le luci andavano verso Tower Ridge, la cresta classica che porta in cima.

Abbiamo bevuto qualcosa velocemente al rifugio e proseguito con la lunga salita verso Coire na Ciste. Il sole è sorto in quel momento e ci ha regalato una vista perfetta sulla roccia bianca con le sue tante linee. Dopo una salita ripida dentro "Number 3 Gully" abbiamo avvistato per la prima volta il nostro obbiettivo.

Abbiamo iniziato a sentirci un pò nervosi mentre ci preparavamo, poi Steve è partito per il primo tiro mentre Viv è andato in giro a fare foto. Pensavamo che il primo tiro sarebbe stato facile e di riscaldamento, invece ci ha fatto penare sin dall'inizio. Steve ha lottato per quasi un'ora per superare un orribile cammino, ma senza fortuna. Ho quindi deciso di andare io per primo ed ho scelto un'altra linea. Questa si è rivelata leggermente più facile, ma non era certo il riscaldamento che cercavo.

Guardando la fessura dalla sosta è diventato subito chiaro quanto ripido fosse, e la cosa più difficile è stata entrare nella fessura vera. Le pareti e la fessura erano coperti di un sottile strato di ghiaccio e durante la salita è stato difficile sia riposare, sia mettere le protezioni. Avere un pò di fantasia con le piccozze ha certamente aiutato la progressione.

La fessura cambia dimensione da grande come un pugno fino ad incastri di dita, e un paio di bloccaggi mi hanno portato su una piccola cengia per un piccolo riposo prima degli ultimi movimenti. Due fessure parallele portano finalmente sull'altopiano.

Alla fine abbiamo gradata la via X 10. C'abbiamo messo un pò per arrivare a questa conclusione perché prima di "The Secret" nessuno di noi aveva mai salito una cosa cosi difficile. E' una prima completa, incredibilmente mai salita nemmeno in estate, il che la rende ancora migliore."


VIDEO: Andy Turner durante la prima salita di The Secret, Ben Nevis, a cura di Steve Ashworth

Condividi questo articolo

CERCA nelle news

AREA

TIPOLOGIA

Ricerca nei testi

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon