Home page Planetmountain.com

arrowNewsarrowArrampicare per la Birmania: Robertson arrestato mentre scala la Tour Eiffel

Mike Robertson sulla Tour Eiffel
Photo by Pete Lash UKC News
Mike Robertson sul crux della Tour Eiffe
Photo by Pete Lash UKC News

Arrampicare per la Birmania: Robertson arrestato mentre scala la Tour Eiffel

16.11.2007 di Planetmountain

Il 12/11 il climber inglese Mike Robertson è stato arrestato mentre scalava la Tour Eiffel per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione birmana e sulle responsabilità della compagnia petrolifera Total.

Lunedì scorso Mike Robertson - climber e fotografo inglese conosciuto per le sue deep-water soloing e recente vincitore a Banff del Premio per il miglior libro di Mountain Exposition con il suo Deep Water - ha tentato di scalare la Tour Eifel per protestare contro il coinvolgimento della compagnia petrolifera francese Total con il regime militare birmano.

Mike, come riporta www.ukclimbing.com, è stato arrestato dalla polizia francese a quota 219 metri, quando mancavano poco meno di 100 metri alla cima della torre simbolo di Parigi. "Indossavo una camicia con la scritta Total lascia la Birminia” ha dichiarato Robertson a www.ukclimbing.com “Ho legato una sciarpa rossa per ricordare il colore della tunica dei monaci simbolo della protesta in Birmania a 70 metri. Poi a circa 219 metri di altezza ho ritenuto prudente farmi ‘tranquillamente’ arrestare”.

Ammanettato e arrestato, Mike Robertson dopo circa tre ore è stato rilasciato; anche se va detto che rischia una pena fino a 5 anni di carcere. “La situazione in Birmania è disperata; continuano i pestaggi e la uccisioni” ha spiegato Robertson “Aung San Suu Kyi, è ancora agli arresti domiciliari, e continua il black-out di notizie, principalmente a causa del blocco di tutte le comunicazioni e le linee telefoniche da parte dei Generali. Ho scalato la Torre Eiffel per aiutare ad attirare maggiormente l’attenzione su queste atrocità e sul movimento democratico Birmano.".

Come riporta repubblica.it in Birmania continuano “gli arresti degli attivisti democratici, nonostante la presenza nel Paese dell'inviato speciale Onu per i Diritti umani, Paulo Sergio Pinheiro”. Tutto mentre va scemando l’interesse e la visibilità che i grandi media nazionali e internazionali dedicano alle tragiche vicende del Myanmar. Un paese dove “La Total è diventata il principale sostenitore del regime militare birmano” come ha dichiarato a Le Monde la leader democratica birmana Aung San Suu Kyi(www.burmacampaign.org).


Condividi questo articolo

Planetmountain.com logo
Planetmountain.com è continuamente aggiornato: news, itinerari di trekking, arrampicata, alpinismo, freeride, sci alpinismo, snowboard e arrampicata su ghiaccio su tutte le montagne del mondo. Contiene, inoltre, informazioni tecniche sui materiali, recensioni di libri e video, consigli degli esperti, fotografie, interviste ai protagonisti e report di competizioni.
FORUM
MERCATINO
Ultimi commenti Rock
  • Rataplan
    Ripetizione del 20.09.2014L1 6c bella fessura non banale pe ...
    2014-09-23 / oscar meloni
  • Via Paola
    ripetuta per la quarta volta, mi sento di proporre questi gr ...
    2014-09-01 / Niccol%C3%B2 Antonello
  • Chimera Verticale
    Ripetuta il 29 agosto 2014 con Martin Dejori. Bellissima via ...
    2014-08-30 / Alex Walpoth
  • Costantini - Apollonio
    Caro Checco, gli spit sono rispuntati, qualcuno in sosta, qu ...
    2014-08-29 / Angelo Bon